La cinquecentesca Villa Lante rappresenta una fermata obbligatoria per tutti i turisti che visitano Viterbo, altrimenti detta Città dei Papi. L'area occupata da Villa Lante è incastonata nel Borgo medievale di Bagnaia ed occupa circa 22 ettari di terreno ed ha avuto l'onore di essere eletta come "Parco più bello d'Italia" nel 2011.  ....leggi ancora

La cinquecentesca Villa Lante rappresenta una fermata obbligatoria per tutti i turisti che visitano Viterbo, altrimenti detta Città dei Papi. L'area occupata da Villa Lante è incastonata nel Borgo medievale di Bagnaia ed occupa circa 22 ettari di terreno ed ha avuto l'onore di essere eletta come "Parco più bello d'Italia" nel 2011. ....leggi ancora

La cinquecentesca Villa Lante rappresenta una fermata obbligatoria per tutti i turisti che visitano Viterbo, altrimenti detta Città dei Papi. L'area occupata da Villa Lante è incastonata nel Borgo medievale di Bagnaia ed occupa circa 22 ettari di terreno ed ha avuto l'onore di essere eletta come "Parco più bello d'Italia" nel 2011.     La caratteristica che rende unico questo giardino all'italiana è che risale in maniera scenografica il pendio della collina su cui     ...leggi ancora

La cinquecentesca Villa Lante rappresenta una fermata obbligatoria per tutti i turisti che visitano Viterbo, altrimenti detta Città dei Papi. L'area occupata da Villa Lante è incastonata nel Borgo medievale di Bagnaia ed occupa circa 22 ettari di terreno ed ha avuto l'onore di essere eletta come "Parco più bello d'Italia" nel 2011. La caratteristica che rende unico questo giardino all'italiana è che risale in maniera scenografica il pendio della collina su cui ...leggi ancora

La Chiesa di San Francesco della Rocca venne costruita a partire dal 1236 sul colle di Sonsa, in un sito precedentemente occupato da un castello.  Il primo nucleo dell’edificio ha come modello di riferimento la chiesa di San Francesco di Assisi (e la chiesa di Santa Chiara di cui riprende le caratteristiche dimensionali e stilistiche) di poco precedente, come questa era ornata da fasce con affreschi andati perduti nel tempo e riprende la struttura a navata unica ...leggi ancora

La Chiesa di San Francesco della Rocca venne costruita a partire dal 1236 sul colle di Sonsa, in un sito precedentemente occupato da un castello. Il primo nucleo dell’edificio ha come modello di riferimento la chiesa di San Francesco di Assisi (e la chiesa di Santa Chiara di cui riprende le caratteristiche dimensionali e stilistiche) di poco precedente, come questa era ornata da fasce con affreschi andati perduti nel tempo e riprende la struttura a navata unica ...leggi ancora

La fontana di piazza della Morte venne costruita intorno alla metà del Duecento, un periodo cruciale per l’organizzazione della città di Viterbo: particolare attenzione venne dedicata proprio alla rete idrica, fondamentale per avvicinare l’acqua ai quartieri allora in via di sviluppo quali erano appunto l’area intorno al colle San Lorenzo, Pianoscarano, le zone intorno alla chiesa di san Giovanni in Zoccoli e San Faustino. Impiantate negli slarghi delle vie cittadine, le fontane…

La fontana di piazza della Morte venne costruita intorno alla metà del Duecento, un periodo cruciale per l’organizzazione della città di Viterbo: particolare attenzione venne dedicata proprio alla rete idrica, fondamentale per avvicinare l’acqua ai quartieri allora in via di sviluppo quali erano appunto l’area intorno al colle San Lorenzo, Pianoscarano, le zone intorno alla chiesa di san Giovanni in Zoccoli e San Faustino. Impiantate negli slarghi delle vie cittadine, le fontane…

Piccola chiesa in stile gotico nel centro storico di Viterbo, fu eretta nel 1320 grazie alla generosità del notaio Fardo di Ugolino.  La vita di quest'ultimo fu caratterizzata da opere di generosità verso i più deboli e come ultimo atto donò tutti i suoi beni all'Ospedale di San Sisto.  ....leggi ancora

Piccola chiesa in stile gotico nel centro storico di Viterbo, fu eretta nel 1320 grazie alla generosità del notaio Fardo di Ugolino. La vita di quest'ultimo fu caratterizzata da opere di generosità verso i più deboli e come ultimo atto donò tutti i suoi beni all'Ospedale di San Sisto. ....leggi ancora

Pur prendendo il nome da una chiesa fondata nel 1240 dal Cardinal Raniero Capocci, Porta San Pietro è uno dei più antichi varchi di accesso alla città, aperto nel primo tratto di mura costruito intorno al 1095. All’esterno della porta è visibile una particolare versione dello stemma di Viterbo, in cui il leone, invece che stagliarsi davanti alla palma,  simbolo della distrutta Ferento (aggiunta nel 1172), è ancora accompagnato dalla lancia ....leggi ancora

Pur prendendo il nome da una chiesa fondata nel 1240 dal Cardinal Raniero Capocci, Porta San Pietro è uno dei più antichi varchi di accesso alla città, aperto nel primo tratto di mura costruito intorno al 1095. All’esterno della porta è visibile una particolare versione dello stemma di Viterbo, in cui il leone, invece che stagliarsi davanti alla palma, simbolo della distrutta Ferento (aggiunta nel 1172), è ancora accompagnato dalla lancia ....leggi ancora

La cattedrale dedicata a San Lorenzo è strettamente collegata alla Casa di Valenino della Pagnotta condivide le stesse vicende ed esigenze di ammodernamento. Infatti, esisteva una chiesa anche prima dell’elevazione di Viterbo a sede vescovile (1192), ma all’indomani di questo evento essa non era più adatta al nuovo rango.  Tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo   la nuova cattedrale era stata ricostruita con forme romaniche...leggi ancora

La cattedrale dedicata a San Lorenzo è strettamente collegata alla Casa di Valenino della Pagnotta condivide le stesse vicende ed esigenze di ammodernamento. Infatti, esisteva una chiesa anche prima dell’elevazione di Viterbo a sede vescovile (1192), ma all’indomani di questo evento essa non era più adatta al nuovo rango. Tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo la nuova cattedrale era stata ricostruita con forme romaniche...leggi ancora

La cinquecentesca Villa Lante rappresenta una fermata obbligatoria per tutti i turisti che visitano Viterbo, altrimenti detta Città dei Papi. L'area occupata da Villa Lante è incastonata nel Borgo medievale di Bagnaia ed occupa circa 22 ettari di terreno ed ha avuto l'onore di essere eletta come "Parco più bello d'Italia" nel 2011.  ....leggi ancora

La cinquecentesca Villa Lante rappresenta una fermata obbligatoria per tutti i turisti che visitano Viterbo, altrimenti detta Città dei Papi. L'area occupata da Villa Lante è incastonata nel Borgo medievale di Bagnaia ed occupa circa 22 ettari di terreno ed ha avuto l'onore di essere eletta come "Parco più bello d'Italia" nel 2011. ....leggi ancora

In stile rinascimentale questa chiesa è stata costruita fra il 1470 e il 1525 circa. Fuori è presente una scalinata di 16 scalini con due colonne su cui poggiava un portico.  La facciata è opera di Carlo di Mariotto e di Domenico di Iacopo da Fiorenzuola.   Il centrale dei tre portali che ornano la facciata è opera di Giovanni di Bernardino da Viterbo, mentre i laterali sono opera di Domenico da Fiorenzuola.   ....leggi ancora

In stile rinascimentale questa chiesa è stata costruita fra il 1470 e il 1525 circa. Fuori è presente una scalinata di 16 scalini con due colonne su cui poggiava un portico. La facciata è opera di Carlo di Mariotto e di Domenico di Iacopo da Fiorenzuola. Il centrale dei tre portali che ornano la facciata è opera di Giovanni di Bernardino da Viterbo, mentre i laterali sono opera di Domenico da Fiorenzuola. ....leggi ancora

Viterbo

Viterbo

Pinterest
Cerca