Dettaglio del castello nella veduta di Padova ai tempi di S. Antonio affrescata da Giusto de’ Menabuoi nella cappella del beato Luca Belludi al Santo

Dettaglio del castello nella veduta di Padova ai tempi di S. Antonio affrescata da Giusto de’ Menabuoi nella cappella del beato Luca Belludi al Santo

Francesco Squarcione (attribuito), dettaglio del “corpo de la cità” dalla mappa del 1460 (circa) col recinto del castello in alto a sinistra

Francesco Squarcione (attribuito), dettaglio del “corpo de la cità” dalla mappa del 1460 (circa) col recinto del castello in alto a sinistra

Annibale Maggi, dettaglio del castello nella veduta del 1449

Annibale Maggi, dettaglio del castello nella veduta del 1449

Lorenzo Mazzi, dettaglio a colori del castello e disegno complessivo del 1718 col “venerando monastero di Sant’Agata e Cecilia”

Lorenzo Mazzi, dettaglio a colori del castello e disegno complessivo del 1718 col “venerando monastero di Sant’Agata e Cecilia”

Lorenzo Mazzi, dettaglio a colori del castello e disegno complessivo del 1718 col “venerando monastero di Sant’Agata e Cecilia”

Lorenzo Mazzi, dettaglio a colori del castello e disegno complessivo del 1718 col “venerando monastero di Sant’Agata e Cecilia”

Allievi di Domenico Cerato, pianta del castello nel 1774. In giallo, la porzione trasformata in osservatorio astronomico

Allievi di Domenico Cerato, pianta del castello nel 1774. In giallo, la porzione trasformata in osservatorio astronomico

Domenico Cerato, rilievo della sezione della torre e del castello guardando a nord e progetto della sua trasformazione in “specola” e “casa dell’astronomo”

Domenico Cerato, rilievo della sezione della torre e del castello guardando a nord e progetto della sua trasformazione in “specola” e “casa dell’astronomo”

Domenico Cerato, rilievo delle piante dal 4° all’8° piano e della sezione della torre guardando a nord come si trovava nel 1767 e progetto della sua trasformazione in “specola”

Domenico Cerato, rilievo delle piante dal 4° all’8° piano e della sezione della torre guardando a nord come si trovava nel 1767 e progetto della sua trasformazione in “specola”

Fotografia della lapide priva della porzione inferiore con la “firma” di Sebastiano Galvano

Fotografia della lapide priva della porzione inferiore con la “firma” di Sebastiano Galvano

Ingrandimento dell’iscrizione nell'immagine qui a sinistra

Ingrandimento dell’iscrizione nell'immagine qui a sinistra

Disegno dell’iscrizione contenuta nella lapide murata nella parete occidentale della Sala della Polvere, spostata nella parete sud nel 1846 per poter aprire, al suo posto, una grande finestra

Disegno dell’iscrizione contenuta nella lapide murata nella parete occidentale della Sala della Polvere, spostata nella parete sud nel 1846 per poter aprire, al suo posto, una grande finestra

Domenico Cerato, rilievo della sezione della torre guardando a ovest e progetto della sua trasformazione in “specola” col pendolo che attraversa tutti i piani. 1767-1768

Domenico Cerato, rilievo della sezione della torre guardando a ovest e progetto della sua trasformazione in “specola” col pendolo che attraversa tutti i piani. 1767-1768

Domenico Cerato, rilievo del fronte sud della torre e progetto della sua trasformazione in “casa dell’astronomo”. 1767-1768

Domenico Cerato, rilievo del fronte sud della torre e progetto della sua trasformazione in “casa dell’astronomo”. 1767-1768

Gli affreschi di epoca carrarese sulla parete nord del vano al piano primo della torre nell’ala est

Gli affreschi di epoca carrarese sulla parete nord del vano al piano primo della torre nell’ala est

Gli affreschi trecenteschi del piano terreno dell’ala nord del castello

Gli affreschi trecenteschi del piano terreno dell’ala nord del castello

Piedritto nord della porta urbana di epoca comunale, ora all’interno della torre carrarese che ne ha ristretto il varco

Piedritto nord della porta urbana di epoca comunale, ora all’interno della torre carrarese che ne ha ristretto il varco

Pinterest
Search