AssociazioneGiochi Antichi

AssociazioneGiochi Antichi

Verona - Italy / Fondata da un gruppo di appassionati giocatori di Verona, l'Associazione Giochi Antichi è diventata nel corso degli anni una realtà del gioco tradizionale.
AssociazioneGiochi Antichi
Altre idee da AssociazioneGiochi
Trompo: praticato in tutto il Messico, da giovani ed adulti di tutte le età. La trottola è costruita utilizzando del legno resistente, composta da un solo pezzo al quale viene aggiunta una punta di metallo che serve come base  d'appoggio affinché possa ruotare o "ballare". Si può decorare con motivi differenti.
Pallone Grosso col Bracciale: la partita del Pallone col bracciale è giocata tra due squadre composte da tre giocatori: battitore, spalla, terzino e da un quarto uomo, detto mandarino. Al primo spetta il compito di iniziare il gioco con la battuta della palla che gli viene lanciata dal mandarino. Il pallone è toccato da una parte qualsiasi del corpo e dagli indumenti del giocatore; il giocatore, nell’atto di colpire il pallone, tocca il terreno col bracciale.
Kimbomba: gioco con grande diffusione nella Penisola dello Yucatán, nonostante si giochi in molti Stati della Repubblica Messicana. Un gioco praticato principalmente da uomini, ciò nonostante non si vieta la partecipazione femminile. Viene praticato sia da adulti che da giovani. In particolare, nella Penisola dello  Yucatán, i bambini ed i ragazzi indigeni lo praticano a partire dai 6 anni.
Le'epóolche'è: La parola lejpolché tradotta in spagnolo significa: "prendere al lazo la testa del ceppo di legno".  Il gioco inizia quando il giudice, ponendosi al centro del campo da gioco, lancia verso l'alto il ceppo. Il giocatore che riesce a prendere al lazo il ceppo, mentre si trova in aria o quando è a terra, cercherà di trascinarlo fino ad oltrepassare la linea di fondo del terreno di gioco della squadra avversaria.
Pelota Mixteca de Hule: Il gioco della palla Mixteca è praticato da migranti di origine Mixteca che vivono a Città del Messico o nelle valli centrali della città di Oaxaca. Oggi si pratica con due squadre composte da 4 giocatori, utilizzando una palla attualmente più grande, il cui peso è di 900 grammi. Per colpirla i giocatori utilizzano un grande guanto fatto a mano ed elaborato artigianalmente, creato su misura della mano del giocatore, il cui peso varia tra i 5 e i 7 kg.
Bije: Il gioco “dle bije” risale al 1300 come detta una leggenda secondo cui esso fu ideato da Isabella Doria, della dinastia dei Saluzzo di Farigliano, per risolvere con una competizione fra donne l’atavico conflitto fra le due fazioni di Fariglianesi che si contendevano il dominio sulla Piazza: quella dei Gesian e quella dei Craciot. Si gioca a coppie e le partecipanti devono abbattere i birilli colpendoli con una boccia di legno detta “rubata”.
Pitarra: il gioco è originario della comunità Navajas, nel comune di El Marqués nello Stato di Querètaro. Si gioca tra due persone in una tavola con 12 pedine (gialle e rosse) per partecipante. La gara inizia dal giocatore con le pedine rosse; le tirate si alternano. Ogni giocatore posizionale le sue pedine una ad una nelle intersezioni delle linee con la intenzione di collocare 3 pedine nella linea retta orizzontale, verticale o diagonale, cioè terzine.
Slackline: è una fettuccia di poliestere larga dai 2,5 ai 5 cm di larghezza: il tipo, la lunghezza e la tensione possono variare. Lo slacklining nasce negli Stati Uniti nei primi anni '80 dove si sviluppa specialmente nell'ambiente dell'arrampicata. Negli ultimi tempi si pratica anche nei parchi cittadini, ed è considerato al contempo un gioco, uno sport e una forma creativa di allenamento per atleti di varie discipline.
Kendama. è un gioco tradizionale giapponese che può essere giocato da persone di tutte l'età. All'apparenza facile, in realtà può rivelarsi molto impegnativo e complesso. Esistono più di mille manovre differenti che si possono creare giocando. Tutti possono praticare questo gioco, si dice che il Kendama migliori la concentrazione e la tenacità.
Carrom: è un antichissimo gioco orientale di abilità e strategia simile al biliardo. Si gioca su tavoli di legno decorati di circa un metro per lato. Lo scopo del gioco è quello di imbucare tutte le proprie pedine colpendole con lo strider, un'apposita pedina neutra. Ciascun giocatore ha a disposizione 9 pedine più una pedina rossa e la padana batterete.