Curiosità su Torino e il Piemonte

13 Pin29 Follower
[CURIOSITA'] Chi di voi è stato al ristorante Al Cambio di ‪#‎Torino‬? Uno dei luoghi preferiti da Cavour, dove tutto fa pensare al lusso e al denaro, a partire dal nome. Ma è proprio vero? In realtà il nome deriva dal fatto che il luogo originariamente era una stazione di cambio. Non pensate però a lingotti, pietre preziose o monete straniere. Nell'elegantissimo ristorante originariamente si scambiavano popolari, un pò puzzolenti e simpaticissimi cavalli!

[CURIOSITA'] Chi di voi è stato al ristorante Al Cambio di ‪#‎Torino‬? Uno dei luoghi preferiti da Cavour, dove tutto fa pensare al lusso e al denaro, a partire dal nome. Ma è proprio vero? In realtà il nome deriva dal fatto che il luogo originariamente era una stazione di cambio. Non pensate però a lingotti, pietre preziose o monete straniere. Nell'elegantissimo ristorante originariamente si scambiavano popolari, un pò puzzolenti e simpaticissimi cavalli!

Il termine bogia nen ha origine nella battaglia dell'‪#‎Assietta‬, dove 4.800 soldati piemontesi riuscirono a fermare l'avanzata di 40.000 francesi. La situazione sembrava disperata e da Torino autorizzarono la ritirata. Il comandate Bricherasio rispose "Dite a Turin che da sì nojàutri bogioma nen". I soldati si fecero coraggio spronandosi a mantenere la posizione gridandosi l'un l'altro "bogia nen" e riuscirono a riportare un'incredibile vittoria.

Il termine bogia nen ha origine nella battaglia dell'‪#‎Assietta‬, dove 4.800 soldati piemontesi riuscirono a fermare l'avanzata di 40.000 francesi. La situazione sembrava disperata e da Torino autorizzarono la ritirata. Il comandate Bricherasio rispose "Dite a Turin che da sì nojàutri bogioma nen". I soldati si fecero coraggio spronandosi a mantenere la posizione gridandosi l'un l'altro "bogia nen" e riuscirono a riportare un'incredibile vittoria.

A inventare il grissino fu il fornaio dei Savoia, incaricato dal medico di casa reale di trovare una soluzione per nutrire il futuro re Vittorio Amedeo II, inappetente e incapace di digerire la mollica del pane. Che dire...non tutti i mali vengono per nuocere!  Queste e altre curiosità nel nostro tour di Borgo Dora a ‪#‎torino‬ con salita sul Turin Eye e bibita al Sermig - Arsenale della Pace - Pagina ufficiale: http://www.sweetaly.com/borgo-dora-tour-150-metri-sopra-la-citta/

A inventare il grissino fu il fornaio dei Savoia, incaricato dal medico di casa reale di trovare una soluzione per nutrire il futuro re Vittorio Amedeo II, inappetente e incapace di digerire la mollica del pane. Che dire...non tutti i mali vengono per nuocere! Queste e altre curiosità nel nostro tour di Borgo Dora a ‪#‎torino‬ con salita sul Turin Eye e bibita al Sermig - Arsenale della Pace - Pagina ufficiale: http://www.sweetaly.com/borgo-dora-tour-150-metri-sopra-la-citta/

"Via Roma a Torino, ti dicevo. Quando calava la sera, eravamo orgogliosi dello spettacolo di una sorta di NewYork, almeno come ce la immaginavamo, ma con i portici in marmo e lo sfondo di Palazzo Reale illuminato: la lunga via era uno scintillio di enormi, colorate, talvolta animate insegne al neon, tutte in verticale."  [Fonte: Messori e Cazzullo, Il mistero di Torino via Torino aforismi]

"Via Roma a Torino, ti dicevo. Quando calava la sera, eravamo orgogliosi dello spettacolo di una sorta di NewYork, almeno come ce la immaginavamo, ma con i portici in marmo e lo sfondo di Palazzo Reale illuminato: la lunga via era uno scintillio di enormi, colorate, talvolta animate insegne al neon, tutte in verticale." [Fonte: Messori e Cazzullo, Il mistero di Torino via Torino aforismi]

"In quell'estate andavo in Po, un'ora o due, al mattino. [...] Si risaliva a forza di remo la corrente sotto i ponti, lungo le rive murate, e si sbucava tra gli argini e le piante, sotto il fianco della collina" Cesare Pavese  Foto: Turinhotelcompany

"In quell'estate andavo in Po, un'ora o due, al mattino. [...] Si risaliva a forza di remo la corrente sotto i ponti, lungo le rive murate, e si sbucava tra gli argini e le piante, sotto il fianco della collina" Cesare Pavese Foto: Turinhotelcompany

[CURIOSITA' ESOTERICA] Quando passate in via Cappel Verde 6, a Torino, guardate al secondo piano. Lì, nel 1895, viveva Enrichetta Naum l'unica esorcista femmina riconosciuta dalla Santa Sede. Le cronache riportano che, nonostante la non istruzione della donna, formulasse perfettamente riti in latino di cui lei stessa non capiva il significato. La Naum scomparve nel 1911, nei giorni della grande esposizione di Torino.

[CURIOSITA' ESOTERICA] Quando passate in via Cappel Verde 6, a Torino, guardate al secondo piano. Lì, nel 1895, viveva Enrichetta Naum l'unica esorcista femmina riconosciuta dalla Santa Sede. Le cronache riportano che, nonostante la non istruzione della donna, formulasse perfettamente riti in latino di cui lei stessa non capiva il significato. La Naum scomparve nel 1911, nei giorni della grande esposizione di Torino.

Palazzo Madama, secondo le leggende, sarebbe abitato da due fantasmi, uno dei quali visto più volte a metà dell'imponente scalone che conduce al primo piano. La leggenda parla di una figura femminile che appare una volta all'anno, nel salone delle feste, forse proprio Madama Reale, Cristina di Francia. Altre presenze misteriose vennero segnalate all'inizio dell'Ottocento nei sotterranei, dove un tempo c'erano le prigioni. #torino

Palazzo Madama, secondo le leggende, sarebbe abitato da due fantasmi, uno dei quali visto più volte a metà dell'imponente scalone che conduce al primo piano. La leggenda parla di una figura femminile che appare una volta all'anno, nel salone delle feste, forse proprio Madama Reale, Cristina di Francia. Altre presenze misteriose vennero segnalate all'inizio dell'Ottocento nei sotterranei, dove un tempo c'erano le prigioni. #torino

La cultura apre le porte ai piu' bisognosi. La Reggia di Venaria infatti, il prossimo 17 giugno ospiterà 500 persone in difficoltà. Una bella iniziativa! #torino

La cultura apre le porte ai piu' bisognosi. La Reggia di Venaria infatti, il prossimo 17 giugno ospiterà 500 persone in difficoltà. Una bella iniziativa! #torino

Il Santuario della Consolata è un vero e proprio capolavoro di barocco. La grande devozione che lega la città a questo santuario ha origine da un quadro raffigurante la Madonna. La storia narra che l'icona, durante i vari rimaneggiamenti della chiesa andò perduta. Un cieco proveniente da Briançon giunse a Torino sostenendo di aver ricevuto in sogno dalla Madonna precise indicazioni riguardo al recupero di quest'immagine sacra. Quando fu ritrovata, pare che l'uomo recuperò la vista.

Il Santuario della Consolata è un vero e proprio capolavoro di barocco. La grande devozione che lega la città a questo santuario ha origine da un quadro raffigurante la Madonna. La storia narra che l'icona, durante i vari rimaneggiamenti della chiesa andò perduta. Un cieco proveniente da Briançon giunse a Torino sostenendo di aver ricevuto in sogno dalla Madonna precise indicazioni riguardo al recupero di quest'immagine sacra. Quando fu ritrovata, pare che l'uomo recuperò la vista.

Nel 1876 c'era una liquoreria - sita in Piazza Castello, gestita dal Signor Marendazzo. Aveva come aiutante di bottega il Signor Antonio Benedetto Carpano. Quest'ultimo appena ebbe modo di apprezzare le qualità sopraffine del moscato si prefisse di ricavarne un vino aromatizzato, addizionandolo ad erbe e spezie, secondo i dettami appresi da certi frati della sua valle nativa. Così nacque il Vermouth

Nel 1876 c'era una liquoreria - sita in Piazza Castello, gestita dal Signor Marendazzo. Aveva come aiutante di bottega il Signor Antonio Benedetto Carpano. Quest'ultimo appena ebbe modo di apprezzare le qualità sopraffine del moscato si prefisse di ricavarne un vino aromatizzato, addizionandolo ad erbe e spezie, secondo i dettami appresi da certi frati della sua valle nativa. Così nacque il Vermouth


Altre idee
Bisogno di una dose supplementare di fortuna? Oltre a pestare gli attributi del Torello di Piazza San Carlo, potete strofinare il dito di Cristoforo Colombo.   [Foto e testo adattato da Torino curiosa]

Bisogno di una dose supplementare di fortuna? Oltre a pestare gli attributi del Torello di Piazza San Carlo, potete strofinare il dito di Cristoforo Colombo. [Foto e testo adattato da Torino curiosa]

"Via Roma a Torino, ti dicevo. Quando calava la sera, eravamo orgogliosi dello spettacolo di una sorta di NewYork, almeno come ce la immaginavamo, ma con i portici in marmo e lo sfondo di Palazzo Reale illuminato: la lunga via era uno scintillio di enormi, colorate, talvolta animate insegne al neon, tutte in verticale."  [Fonte: Messori e Cazzullo, Il mistero di Torino via Torino aforismi]

"Via Roma a Torino, ti dicevo. Quando calava la sera, eravamo orgogliosi dello spettacolo di una sorta di NewYork, almeno come ce la immaginavamo, ma con i portici in marmo e lo sfondo di Palazzo Reale illuminato: la lunga via era uno scintillio di enormi, colorate, talvolta animate insegne al neon, tutte in verticale." [Fonte: Messori e Cazzullo, Il mistero di Torino via Torino aforismi]

I giardini della Reggia di Venaria, a Torino, furono inizialmente distrutti da Napoleone che li usava come piazza d'armi!

I giardini della Reggia di Venaria, a Torino, furono inizialmente distrutti da Napoleone che li usava come piazza d'armi!

Google Image Result for http://www.100placestovisit.com/wp-content/uploads/2012/07/travel-quotes-10.jpg

Google Image Result for http://www.100placestovisit.com/wp-content/uploads/2012/07/travel-quotes-10.jpg

Laughter is the best kind of medicine, i try to remember that every day. I love making people smile. I feel like its my job! :)

Laughter is the best kind of medicine, i try to remember that every day. I love making people smile. I feel like its my job! :)

"Chi viaggia senza incontrare l'altro, non viaggia, si sposta" (Alexandra David-Néel) #citazioni #travel #quote #viaggio

"Chi viaggia senza incontrare l'altro, non viaggia, si sposta" (Alexandra David-Néel) #citazioni #travel #quote #viaggio

Viajes, para los jóvenes una parte de la educación, para los viejos una parte de la experiencia.

Viajes, para los jóvenes una parte de la educación, para los viejos una parte de la experiencia.

Art travel words to live by inspiration

Art travel words to live by inspiration

Travel Quote by Lao Tzu

Travel Quote by Lao Tzu

Great quote (and Do Not Disturb signage @Magnolia Hotel, Omaha NE)

Great quote (and Do Not Disturb signage @Magnolia Hotel, Omaha NE)

Pinterest
Cerca