La Nostra Selezione

Con l’aiuto dei nostri esperti selezioniamo vini di grande qualità e te li offriamo a un prezzo davvero conveniente, perché abbiamo un rapporto diretto con i produttori e saltando tutti i passaggi intermedi riusciamo ad abbattere i costi. Ecco che cosa significa per noi “bere bene conviene”.
86 Pin17 Follower
Da uno dei ‘Cru’ di Serralunga, il Cerrati, un 2009 che si esprime nel bicchiere con lo stile elegante tipico dei Barolo di questa zona. Note fruttate di ciliegia aprono la via a un intenso bouquet floreale, con la rosa in evidenza, che cede infine il passo a sentori di spezie orientali e accenni di erbe aromatiche. In bocca l’assaggio è lungo e pieno, caratterizzato da un tannino netto e persistente.

Da uno dei ‘Cru’ di Serralunga, il Cerrati, un 2009 che si esprime nel bicchiere con lo stile elegante tipico dei Barolo di questa zona. Note fruttate di ciliegia aprono la via a un intenso bouquet floreale, con la rosa in evidenza, che cede infine il passo a sentori di spezie orientali e accenni di erbe aromatiche. In bocca l’assaggio è lungo e pieno, caratterizzato da un tannino netto e persistente.

In Campania la falanghina origina da sempre ottimi vini bianchi. Oggi vi presentiamo uno di quelli che ci ha colpiti di più: la Falanghina Roccamonfina di Villa Matilde. Un’interpretazione di grande carattere, con un profumo molto espresso verso toni di scorza d'arancio, e una bocca fresca caratterizzata da uno sprint finale sapido e lungo.

In Campania la falanghina origina da sempre ottimi vini bianchi. Oggi vi presentiamo uno di quelli che ci ha colpiti di più: la Falanghina Roccamonfina di Villa Matilde. Un’interpretazione di grande carattere, con un profumo molto espresso verso toni di scorza d'arancio, e una bocca fresca caratterizzata da uno sprint finale sapido e lungo.

Il Cisiolo di Villa Crespia è un omaggio alla Franciacorta: il vitigno è il Pinot Nero, personaggio difficile, vinificato senza l’aggiunta di liqueur, per mantenere intatte le sue caratteristiche e l’identità del terroir. Ne risulta un metodo classico intenso e deciso, che accarezza il naso con sentori di pane appena sfornato, con una nitida nota agrumata, firma di Villa Crespia, a fare da contrappunto. Assaggio freschissimo, sostenuto da una bollicina croccante ma non invadente.

Il Cisiolo di Villa Crespia è un omaggio alla Franciacorta: il vitigno è il Pinot Nero, personaggio difficile, vinificato senza l’aggiunta di liqueur, per mantenere intatte le sue caratteristiche e l’identità del terroir. Ne risulta un metodo classico intenso e deciso, che accarezza il naso con sentori di pane appena sfornato, con una nitida nota agrumata, firma di Villa Crespia, a fare da contrappunto. Assaggio freschissimo, sostenuto da una bollicina croccante ma non invadente.

Orgoglio e bandiera dell’enologia campana, il Taurasi rappresenta una valida alternativa ai grandi rossi da invecchiamento. L’Aglianico, vitigno alla base di questa denominazione, matura molto tardi come Nebbiolo e Sangiovese, e come loro ha un nobile corredo di polifenoli che con l’invecchiamento portano il vino ad una buona maturità e a un eccellente equilibrio. Vi proponiamo il 2006: ricco di pepe e spezie al naso, sviluppa poi ottimo corpo e un grande equilibrio tra struttura e…

Orgoglio e bandiera dell’enologia campana, il Taurasi rappresenta una valida alternativa ai grandi rossi da invecchiamento. L’Aglianico, vitigno alla base di questa denominazione, matura molto tardi come Nebbiolo e Sangiovese, e come loro ha un nobile corredo di polifenoli che con l’invecchiamento portano il vino ad una buona maturità e a un eccellente equilibrio. Vi proponiamo il 2006: ricco di pepe e spezie al naso, sviluppa poi ottimo corpo e un grande equilibrio tra struttura e…

Un Brunello di grande levatura, dove l'eleganza dei toni di cacao, di tabacco fresco e bacca di vaniglia non tolgono nulla al carattere del Brunello. Bottiglia che sale nell'Olimpo dei vini da collezione, da aspettare. Bevetelo subito e abbinateci una carne particolare, come il cervo, oppure attendete 4/5 anni per un'esperienza off-lunch, magari con cioccolato extra noir.

Un Brunello di grande levatura, dove l'eleganza dei toni di cacao, di tabacco fresco e bacca di vaniglia non tolgono nulla al carattere del Brunello. Bottiglia che sale nell'Olimpo dei vini da collezione, da aspettare. Bevetelo subito e abbinateci una carne particolare, come il cervo, oppure attendete 4/5 anni per un'esperienza off-lunch, magari con cioccolato extra noir.

Crosta di pane e croissant, il naso viene coccolato da queste note calde che derivano dal lungo affinamento sui lieviti e contrastano con il gusto freschissimo vivacizzato da una bollicina croccante e finissima. La bottiglia giusta per capire che lo champagne non è solo lusso e marketing, ma un prodotto agricolo di grande eleganza. E quando la aprite, mi raccomando, niente botto!

Crosta di pane e croissant, il naso viene coccolato da queste note calde che derivano dal lungo affinamento sui lieviti e contrastano con il gusto freschissimo vivacizzato da una bollicina croccante e finissima. La bottiglia giusta per capire che lo champagne non è solo lusso e marketing, ma un prodotto agricolo di grande eleganza. E quando la aprite, mi raccomando, niente botto!

Marco Rosselli ci presenta un Nebbiolo che al naso è una festa di sentori fruttati leggeri, di marasca, con un primo accenno speziato. In bocca si percepiscono i caratteri di un’annata calda come è stata il 2012, che fa esprimere al Nebbiolo un buon corpo,  con una sensazione tannica ancora molto percepibile.

Marco Rosselli ci presenta un Nebbiolo che al naso è una festa di sentori fruttati leggeri, di marasca, con un primo accenno speziato. In bocca si percepiscono i caratteri di un’annata calda come è stata il 2012, che fa esprimere al Nebbiolo un buon corpo, con una sensazione tannica ancora molto percepibile.

A rendere omaggio alla splendida tenuta che il barone Ciani Bassetti ha riportato in auge nel 1930 è il rosso Villa Giustinian. Aristocratico, elegante, nasce dalle uve 'bordolesi' Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot e Malbec. Questa etichetta nasce per identificare lo stile classico e di ampie vedute del barone, che impiantò questi vitigni per creare un grande vino, senza eccessi di struttura e colore, ma che avesse l’eleganza delle migliori etichette degli chateaux bordolesi.

A rendere omaggio alla splendida tenuta che il barone Ciani Bassetti ha riportato in auge nel 1930 è il rosso Villa Giustinian. Aristocratico, elegante, nasce dalle uve 'bordolesi' Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot e Malbec. Questa etichetta nasce per identificare lo stile classico e di ampie vedute del barone, che impiantò questi vitigni per creare un grande vino, senza eccessi di struttura e colore, ma che avesse l’eleganza delle migliori etichette degli chateaux bordolesi.

Lasciare tutto per amore della terra, lasciare la vita di sempre, le sicurezze, per cominciare una vita di equilibrio con la natura. Da questi sentimenti nasce questa giovane azienda langarola, che punta forte sul suo Dolcetto. Profumo caldo e intensamente fruttato (prugna) è il presagio ad una bocca ampia, gustosa, strutturata. Diverso dal solito Dolcetto leggero e beverino, interpretazione di un territorio, quello di Diano, generoso con le viti che vi crescono.

Lasciare tutto per amore della terra, lasciare la vita di sempre, le sicurezze, per cominciare una vita di equilibrio con la natura. Da questi sentimenti nasce questa giovane azienda langarola, che punta forte sul suo Dolcetto. Profumo caldo e intensamente fruttato (prugna) è il presagio ad una bocca ampia, gustosa, strutturata. Diverso dal solito Dolcetto leggero e beverino, interpretazione di un territorio, quello di Diano, generoso con le viti che vi crescono.

Si versa nel bicchiere e si rimane impressionati dalla particolarità dei profumi: resina di pino, rosmarino, note salmastre, affiancate da frutti neri appena accennati. In bocca è di grande bevibilità, senza perdere carattere.

Si versa nel bicchiere e si rimane impressionati dalla particolarità dei profumi: resina di pino, rosmarino, note salmastre, affiancate da frutti neri appena accennati. In bocca è di grande bevibilità, senza perdere carattere.

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Cerca