Lecce - Ipogeo Palmieri

7 Pin4 Follower
Ipogeo Palmieri

Ipogeo Palmieri

Palazzo Tresca - Immagini e foto di Lecce - Arte.it

Palazzo Tresca - Immagini e foto di Lecce - Arte.it

Palazzo Tresca - Immagini e foto di Lecce - Arte.it

Palazzo Tresca - Immagini e foto di Lecce - Arte.it

planimetria ipogeo palmieri

planimetria ipogeo palmieri

graffiti del 1600

graffiti del 1600

ipogeo palmieri

ipogeo palmieri

Fregio figurato di - Descrizione dell'opera e mostre in corso - Arte.it

Fregio figurato di - Descrizione dell'opera e mostre in corso - Arte.it


Altre idee
Abbazia di Cerrate:si tratta di un tempio romanico dal prospetto di una cuspide singola ornata da fasce di archetti. La fisionomia esterna della facciata è caratterizzata un minuto rosone incastrato nel mezzo, ai cui lati si trovano una monofora e in basso un portone del 200 dove sono incisi rilievi raffiguranti l’Annunciazione della Vergine, la Visita di Santa Elisabetta, i Magi e la Fuga in Egitto.

Abbazia di Cerrate:si tratta di un tempio romanico dal prospetto di una cuspide singola ornata da fasce di archetti. La fisionomia esterna della facciata è caratterizzata un minuto rosone incastrato nel mezzo, ai cui lati si trovano una monofora e in basso un portone del 200 dove sono incisi rilievi raffiguranti l’Annunciazione della Vergine, la Visita di Santa Elisabetta, i Magi e la Fuga in Egitto.

Colonna di Sant’Oronzo: la colonna, intitolata al santo protettore della città, fu eretta per volontà della cittadinanza nel 1666, come ex-voto dopo la funesta epidemia di peste che aveva colpito la città dieci anni prima

Colonna di Sant’Oronzo: la colonna, intitolata al santo protettore della città, fu eretta per volontà della cittadinanza nel 1666, come ex-voto dopo la funesta epidemia di peste che aveva colpito la città dieci anni prima

Torre di Belloluogo: si tratta di una maestosa torre cilindrica, realizzata probabilmente nel Trecento, con scopi militari, come fortificazione d'avvistamento.

Torre di Belloluogo: si tratta di una maestosa torre cilindrica, realizzata probabilmente nel Trecento, con scopi militari, come fortificazione d'avvistamento.

Porta Rudiae: eretta nel 1703 per munificenza del nobile Prospero Lubelli, la porta prende il nome dalla distrutta città di Rudiae verso la quale è rivolta.

Porta Rudiae: eretta nel 1703 per munificenza del nobile Prospero Lubelli, la porta prende il nome dalla distrutta città di Rudiae verso la quale è rivolta.

Palazzo del Governo (Convento dei Celestini): l'attuale Palazzo del Governo era convento dei Padri Celestini. Nel 1353 il Conte Gualtiero VI fece ai Monaci generose donazioni per la fondazione della loro Chiesa e Convento nel sito ove oggi sorge il castello.

Palazzo del Governo (Convento dei Celestini): l'attuale Palazzo del Governo era convento dei Padri Celestini. Nel 1353 il Conte Gualtiero VI fece ai Monaci generose donazioni per la fondazione della loro Chiesa e Convento nel sito ove oggi sorge il castello.

Anfiteatro Romano:congiuntamente al teatro, l’ anfiteatro romano è il monumento più rappresentativo della romana Lupiae (l’attuale Lecce). Grazie ad esso la città godette di un notevole prestigio tra il I e il II secolo d.C. Di data non ancora definita, pare si inserisca tra le epoche augusteo e traiano-andrianea.

Anfiteatro Romano:congiuntamente al teatro, l’ anfiteatro romano è il monumento più rappresentativo della romana Lupiae (l’attuale Lecce). Grazie ad esso la città godette di un notevole prestigio tra il I e il II secolo d.C. Di data non ancora definita, pare si inserisca tra le epoche augusteo e traiano-andrianea.

Santa croce lecce

Santa croce lecce

Fontana dell’Armonia: il nome suggerisce l’idea di giovinezza e felicità legata alla forza benefica dell’acqua e ricorda l’ingresso in città, nel 1927, dell’acqua del fiume Sele mediante l’acquedotto pugliese, un'importante opera infrastrutturale promossa dal Mussolini.

Fontana dell’Armonia: il nome suggerisce l’idea di giovinezza e felicità legata alla forza benefica dell’acqua e ricorda l’ingresso in città, nel 1927, dell’acqua del fiume Sele mediante l’acquedotto pugliese, un'importante opera infrastrutturale promossa dal Mussolini.

Arco di Prato: questo piccolo monumento del Cinquecento leccese è afferente all'omonimo palazzo dei Prato, famiglia nobile molto in vista nella città. Un ampio arco a tutto sesto, sorretto da possenti pilastri quadrangolari, sorregge una loggia con colonnine e paraste scanalate.

Arco di Prato: questo piccolo monumento del Cinquecento leccese è afferente all'omonimo palazzo dei Prato, famiglia nobile molto in vista nella città. Un ampio arco a tutto sesto, sorretto da possenti pilastri quadrangolari, sorregge una loggia con colonnine e paraste scanalate.

Torre del Parco:la torre, alta 23 metri, fu edificata nel 1419 per volontà di Giovanni Antonio Orsini del Balzo, principe di Taranto. Diviso in due livelli comunicanti tra loro mediante una scala a chiocciola, l'edificio era circondato da un fossato in cui venivano allevati gli orsi, simbolo della famiglia di antica origine romana.

Torre del Parco:la torre, alta 23 metri, fu edificata nel 1419 per volontà di Giovanni Antonio Orsini del Balzo, principe di Taranto. Diviso in due livelli comunicanti tra loro mediante una scala a chiocciola, l'edificio era circondato da un fossato in cui venivano allevati gli orsi, simbolo della famiglia di antica origine romana.

Pinterest
Cerca