Pagine diverse per tematiche e occasioni ispiratrici (dalla storia, ai ricordi, ai viaggi, all’autoanalisi di scrittori, a favole giocose e divagazioni surrealistiche). Momenti di completa libertà di scrittura, degli autori Sellerio. Per sentirli più prossimi ed anche per comprendere meglio l’identità di un progetto editoriale.

Pagine diverse per tematiche e occasioni ispiratrici (dalla storia, ai ricordi, ai viaggi, all’autoanalisi di scrittori, a favole giocose e divagazioni surrealistiche). Momenti di completa libertà di scrittura, degli autori Sellerio. Per sentirli più prossimi ed anche per comprendere meglio l’identità di un progetto editoriale.

Chi fa lavoro educativo si muove tra molte mappe e molti territori delle città e dell’animo e alle periferie dell’animo e delle città esistono territori poco esplorati, dai confini incerti e mutevoli. In questo volume, attraverso il racconto di alcune esperienze si parla di pratica dell’educazione, di autorità e responsabilità adulta, di dispersi e dispersioni, di funzione paterna. Ma soprattutto si ragiona sulla possibilità di essere buoni maestri o di diventarlo.

Chi fa lavoro educativo si muove tra molte mappe e molti territori delle città e dell’animo e alle periferie dell’animo e delle città esistono territori poco esplorati, dai confini incerti e mutevoli. In questo volume, attraverso il racconto di alcune esperienze si parla di pratica dell’educazione, di autorità e responsabilità adulta, di dispersi e dispersioni, di funzione paterna. Ma soprattutto si ragiona sulla possibilità di essere buoni maestri o di diventarlo.

Straboccante di notizie, di aneddoti, questa guida pettegola al teatro francese è essa stessa uno spettacolo, molto documentato e divertente. Inquadrature provenienti dal gossip e dalle cronache dell’epoca: gazzette, fogli clandestini, pamphlet vietati, memorie segrete, relazioni, verbali di polizia, processi, epistolari, restituiscono al lettore la cosa più preziosa di un quadro d’ambiente storico: l’atmosfera. Dietro le quinte e in platea.

Straboccante di notizie, di aneddoti, questa guida pettegola al teatro francese è essa stessa uno spettacolo, molto documentato e divertente. Inquadrature provenienti dal gossip e dalle cronache dell’epoca: gazzette, fogli clandestini, pamphlet vietati, memorie segrete, relazioni, verbali di polizia, processi, epistolari, restituiscono al lettore la cosa più preziosa di un quadro d’ambiente storico: l’atmosfera. Dietro le quinte e in platea.

Intrighi e delitti tra i banchi di scuola. Sette storie gialle per gli investigatori di casa Sellerio. L’autunno è scuola e quando le lezioni ricominciano basta sollevare un lembo del tessuto della normalità, per mezzo della finzione letteraria, per scoprire il mistero che nelle aule si nasconde.

Intrighi e delitti tra i banchi di scuola. Sette storie gialle per gli investigatori di casa Sellerio. L’autunno è scuola e quando le lezioni ricominciano basta sollevare un lembo del tessuto della normalità, per mezzo della finzione letteraria, per scoprire il mistero che nelle aule si nasconde.

Una possibile enciclopedia, una guida all’ascolto, una colonna sonora, un repertorio per ogni stato d’animo. Tra i righi e le righe, storie di musica e musicisti, frammenti, appunti, suggerimenti per chi voglia lasciarsi accompagnare, attraverso generi diversi, nelle piccole e grandi cose della vita.

Una possibile enciclopedia, una guida all’ascolto, una colonna sonora, un repertorio per ogni stato d’animo. Tra i righi e le righe, storie di musica e musicisti, frammenti, appunti, suggerimenti per chi voglia lasciarsi accompagnare, attraverso generi diversi, nelle piccole e grandi cose della vita.

Una storia d’Italia attraverso i giornali o meglio ancora: una storia d’Italia nelle sue tappe principali attraverso i giornalisti italiani. Giornalisti avventurieri, giornalisti scandalosi, giornalisti venduti e comprati, giornalisti eroici, di svelatori di luminose verità o occultatori di vergogne nazionali: dai grandi ai meno noti, ognuno con la precisa cifra della propria personalità.

Una storia d’Italia attraverso i giornali o meglio ancora: una storia d’Italia nelle sue tappe principali attraverso i giornalisti italiani. Giornalisti avventurieri, giornalisti scandalosi, giornalisti venduti e comprati, giornalisti eroici, di svelatori di luminose verità o occultatori di vergogne nazionali: dai grandi ai meno noti, ognuno con la precisa cifra della propria personalità.

Otto indagini di un Montalbano giovane e senza paura, irruente, audace, pistola in mano, carica, e carico di risorse investigative, con largo uso di «sfunnapedi» e «trainelli».

Otto indagini di un Montalbano giovane e senza paura, irruente, audace, pistola in mano, carica, e carico di risorse investigative, con largo uso di «sfunnapedi» e «trainelli».

«Ben Pastor merita ogni volta di più un posto d’onore tra i grandi narratori del nostro tempo e Martin Bora è un Ulisse senza patria e senza speranza, che racchiude nel suo disincanto tutte le glorie mancate di un secolo veloce e feroce» (Sergio Pent, ttl)

«Ben Pastor merita ogni volta di più un posto d’onore tra i grandi narratori del nostro tempo e Martin Bora è un Ulisse senza patria e senza speranza, che racchiude nel suo disincanto tutte le glorie mancate di un secolo veloce e feroce» (Sergio Pent, ttl)

La storia di un bambino e di un viaggio, le avventure e le disavventure di un piccolo emigrante con la testa piena di parole.

La storia di un bambino e di un viaggio, le avventure e le disavventure di un piccolo emigrante con la testa piena di parole.

Ogni libro di Baroncelli è una sorpresa, uno scrigno in cui la biblioteca e la memoria dell’autore si mescolano dando luogo a opere straordinarie. Ora è la volta dei romanzi, raccolti in numero di cento; sono opere essenziali e tutto ciò che è superfluo è stato tolto. E tagliando e limando, ne rimane l’essenza, il senso autentico, racchiuso in cento parole.

Ogni libro di Baroncelli è una sorpresa, uno scrigno in cui la biblioteca e la memoria dell’autore si mescolano dando luogo a opere straordinarie. Ora è la volta dei romanzi, raccolti in numero di cento; sono opere essenziali e tutto ciò che è superfluo è stato tolto. E tagliando e limando, ne rimane l’essenza, il senso autentico, racchiuso in cento parole.

Pinterest
Cerca