I musei dell'Umbria

Storia, cultura, arte, territorio. Scoprendo l'Umbria è il progetto della Regione Umbria per la valorizzazione della nostra bellissima terra attraverso il racconto del suo ricco sistema museale. Scoprite di più su www.scoprendolumbria.it
9 Pins6 Followers
Galleria Nazionale dell'Umbria a Perugia (PG) Le collezioni della Galleria Nazionale dell’Umbria sono ospitate dal 1878 ai piani superiori di Palazzo dei Priori, uno dei più interessanti esempi di edilizia civile gotica in Italia. La raccolta museale è la più esaustiva e completa della regione, per la varietà e la molteplicità delle testimonianze artistiche pertinenti ad un arco cronologico compreso tra il XIII e il XIX secolo.

Galleria Nazionale dell'Umbria a Perugia (PG) Le collezioni della Galleria Nazionale dell’Umbria sono ospitate dal 1878 ai piani superiori di Palazzo dei Priori, uno dei più interessanti esempi di edilizia civile gotica in Italia. La raccolta museale è la più esaustiva e completa della regione, per la varietà e la molteplicità delle testimonianze artistiche pertinenti ad un arco cronologico compreso tra il XIII e il XIX secolo.

Complesso museale di San Francesco di Montefalco (PG) Il museo civico di San Francesco si trova a pochi passi dalla piazza centrale di Montefalco. Il percorso museale si articola all’interno dell’ex chiesa di San Francesco, costruita tra il 1335 e il 1338, e negli ambienti storici dell’annesso convento.

Complesso museale di San Francesco di Montefalco (PG) Il museo civico di San Francesco si trova a pochi passi dalla piazza centrale di Montefalco. Il percorso museale si articola all’interno dell’ex chiesa di San Francesco, costruita tra il 1335 e il 1338, e negli ambienti storici dell’annesso convento.

Museo dell'Opera del Duomo (MODO) di Orvieto (TR) Non un solo museo ma un vero Sistema, quello dell'Opera del Duomo di Orvieto, ha come fulcro uno dei beni più preziosi del patrimonio artistico dell'umanità: la Cattedrale di Santa Maria Assunta, che conserva al suo interno la Cappella Nova o di San Brizio, capolavoro pittorico di Luca Signorelli.

Museo dell'Opera del Duomo (MODO) di Orvieto (TR) Non un solo museo ma un vero Sistema, quello dell'Opera del Duomo di Orvieto, ha come fulcro uno dei beni più preziosi del patrimonio artistico dell'umanità: la Cattedrale di Santa Maria Assunta, che conserva al suo interno la Cappella Nova o di San Brizio, capolavoro pittorico di Luca Signorelli.

Museo archeologico nazionale dell'Umbria. Perugia (PG) La visita al Museo Archeologico Nazionale rappresenta una preziosa opportunità per conoscere le collezioni di reperti etruschi tra le più ricche d’Italia, formatesi soprattutto nel corso di scavi ottocenteschi alle necropoli in territorio perugino.

Museo archeologico nazionale dell'Umbria. Perugia (PG) La visita al Museo Archeologico Nazionale rappresenta una preziosa opportunità per conoscere le collezioni di reperti etruschi tra le più ricche d’Italia, formatesi soprattutto nel corso di scavi ottocenteschi alle necropoli in territorio perugino.

Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. Spoleto (PG) Il museo si trova all'interno della Rocca, nella parte alta del centro storico di Spoleto e nasce per documentare la storia del Ducato, nato grazie ai Longobardi.

Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. Spoleto (PG) Il museo si trova all'interno della Rocca, nella parte alta del centro storico di Spoleto e nasce per documentare la storia del Ducato, nato grazie ai Longobardi.

Pinacoteca comunale di Città di Castello (PG) La pinacoteca comprende opere dal XIV al XX secolo. Testimoniano la vitalità artistica dell’area, al centro di importanti vie di comunicazione, pregevoli opere di artisti in gran parte forestieri: Raffaello, Luca Signorelli, Domenico Ghirlandaio, Andrea Della Robbia, Lorenzo Ghiberti, Antonio Vivarini, Raffaellino del Colle, Pomarancio e Santi di Tito.

Pinacoteca comunale di Città di Castello (PG) La pinacoteca comprende opere dal XIV al XX secolo. Testimoniano la vitalità artistica dell’area, al centro di importanti vie di comunicazione, pregevoli opere di artisti in gran parte forestieri: Raffaello, Luca Signorelli, Domenico Ghirlandaio, Andrea Della Robbia, Lorenzo Ghiberti, Antonio Vivarini, Raffaellino del Colle, Pomarancio e Santi di Tito.

Narni Sotterranea (TR) Narni sotterranea è un complesso di ipogei riscoperti a partire dal 1977, costituiti per la maggior parte da cisterne per l'acqua e da locali adibiti a differenti usi, sia dalla popolazione che dagli ordini monastici.

Narni Sotterranea (TR) Narni sotterranea è un complesso di ipogei riscoperti a partire dal 1977, costituiti per la maggior parte da cisterne per l'acqua e da locali adibiti a differenti usi, sia dalla popolazione che dagli ordini monastici.

Museo Regionale della Ceramica di Deruta (PG) Il Museo Regionale della Ceramica di Deruta è il più antico museo italiano per la ceramica; istituito nel 1898, conserva oltre 6000 opere ed è ospitato nel complesso conventuale di San Francesco, nel centro storico di Deruta.

Museo Regionale della Ceramica di Deruta (PG) Il Museo Regionale della Ceramica di Deruta è il più antico museo italiano per la ceramica; istituito nel 1898, conserva oltre 6000 opere ed è ospitato nel complesso conventuale di San Francesco, nel centro storico di Deruta.

Museo Opificio Rubboli di Gualdo Tadino (PG) Il Museo Rubboli, allestito negli antichi locali ottocenteschi dell’opificio, ospita un’importante collezione di maioliche a lustro Rubboli che vanno dal 1878 agli anni sessanta del Novecento, oltre ad alcune opere significative di altre importanti manifatture ceramiche dello stesso periodo.

Museo Opificio Rubboli di Gualdo Tadino (PG) Il Museo Rubboli, allestito negli antichi locali ottocenteschi dell’opificio, ospita un’importante collezione di maioliche a lustro Rubboli che vanno dal 1878 agli anni sessanta del Novecento, oltre ad alcune opere significative di altre importanti manifatture ceramiche dello stesso periodo.


More ideas
Pinterest
Search