Il tempio di Atena Nike, costruito intorno al 425 a.C. è un tempio di ordine ionico anfiprostilo tetrastilo, si trova nella parte ovest dell'Acropoli, nei pressi dei Propilei. Nel 410 a.C. intorno al tempio venne innalzata una balaustra sulla quale vennero scolpiti vari motivi di Nike intenta in diverse attività. Restaurato recentemente con la tecnica dell'anastilosi

Il tempio di Atena Nike, costruito intorno al 425 a.C. è un tempio di ordine ionico anfiprostilo tetrastilo, si trova nella parte ovest dell'Acropoli, nei pressi dei Propilei. Nel 410 a.C. intorno al tempio venne innalzata una balaustra sulla quale vennero scolpiti vari motivi di Nike intenta in diverse attività. Restaurato recentemente con la tecnica dell'anastilosi

Artemide Efesia risalente al II secolo d.C. La statua rappresenta l'immagine cultuale presente nel tempio di Artemide a Efeso. Originariamente l'immagine cultuale era in ebano, ricoperta di vesti preziose e gioielli. Le numerose "mammelle" in verità stavano a simboleggiare i tori sacrificati alla dea. È conservata presso il Museo archeologico nazionale di Napoli.

Artemide Efesia risalente al II secolo d.C. La statua rappresenta l'immagine cultuale presente nel tempio di Artemide a Efeso. Originariamente l'immagine cultuale era in ebano, ricoperta di vesti preziose e gioielli. Le numerose "mammelle" in verità stavano a simboleggiare i tori sacrificati alla dea. È conservata presso il Museo archeologico nazionale di Napoli.

Schematizzazione con relativa nomenclatura dell'ordine ionico. L'ordine ionico si diffonde nel VI secolo a.C. nelle principali isole egee, nell'Attica e in Magna Grecia

Schematizzazione con relativa nomenclatura dell'ordine ionico. L'ordine ionico si diffonde nel VI secolo a.C. nelle principali isole egee, nell'Attica e in Magna Grecia

Efebo di Crizio, statua interamente in marmo alta 86 cm, inizialmente realizzata per l'acropoli di Atene intorno al V sec. Attribuita alla bottega di Crizio e Nesiote. É ora conservato nel museo dell'acropoli di Atene

Efebo di Crizio, statua interamente in marmo alta 86 cm, inizialmente realizzata per l'acropoli di Atene intorno al V sec. Attribuita alla bottega di Crizio e Nesiote. É ora conservato nel museo dell'acropoli di Atene

Pianta di come doveva essere, intorno al VII secolo a.C., l'acropoli di Atene

Pianta di come doveva essere, intorno al VII secolo a.C., l'acropoli di Atene

Schematizzazione con relativa nomenclatura dell'ordine dorico. L'ordine dorico è il più antico e maestoso dei tre ordini. Si sviluppa intorno al VII secolo a.C. nel Peloponneo, in Magna Grecia e in Sicilia.

Schematizzazione con relativa nomenclatura dell'ordine dorico. L'ordine dorico è il più antico e maestoso dei tre ordini. Si sviluppa intorno al VII secolo a.C. nel Peloponneo, in Magna Grecia e in Sicilia.

Schematizzazione con relativa nomenclatura del capitello corinzio. L'ordine corinzio nasce nel V secolo a.C. a Corinto, e si sviluppa soprattutto durante l'ellenismo.

Schematizzazione con relativa nomenclatura del capitello corinzio. L'ordine corinzio nasce nel V secolo a.C. a Corinto, e si sviluppa soprattutto durante l'ellenismo.

Fronte occidentale e lato settentrionale, come appaiono dai Propilei, del Partenone. É un tempio periptero di ordine dorico, costruito dal 447 al 438 a.c., che sorge sull'acropoli di Atene dedicato alla dea Atena. Considerato come la miglior realizzazione dell'architettura greca classica, é attribuito ad Ictino, Callicrate e Fidia.

Fronte occidentale e lato settentrionale, come appaiono dai Propilei, del Partenone. É un tempio periptero di ordine dorico, costruito dal 447 al 438 a.c., che sorge sull'acropoli di Atene dedicato alla dea Atena. Considerato come la miglior realizzazione dell'architettura greca classica, é attribuito ad Ictino, Callicrate e Fidia.

Veduta laterale della scalinata all'entrata dell'acropoli di Atene e dei Propilei. I Propilei sono l'ingresso monumentale dell'acropoli di Atene. La loro costruzione ebbe inizio nel 437 a.C., ma non furono completati. costruiti in marmo pentelico bianco e pietra grigia di Eleusi.   La facciata del corpo centrale è ornata di sei colonne doriche.

Veduta laterale della scalinata all'entrata dell'acropoli di Atene e dei Propilei. I Propilei sono l'ingresso monumentale dell'acropoli di Atene. La loro costruzione ebbe inizio nel 437 a.C., ma non furono completati. costruiti in marmo pentelico bianco e pietra grigia di Eleusi. La facciata del corpo centrale è ornata di sei colonne doriche.

L'acropoli di Atene, adibita ai riti religiosi, era il simbolo della città. È una rocca (originariamente micenea), spianata nella parte superiore, che si eleva a 156 metri sopra il livello del mare sopra la città di Atene.

L'acropoli di Atene, adibita ai riti religiosi, era il simbolo della città. È una rocca (originariamente micenea), spianata nella parte superiore, che si eleva a 156 metri sopra il livello del mare sopra la città di Atene.

Pinterest
Cerca