#ScopriamoRoma

Appuntamento per scoprire Roma attraverso le foto e le parole di due tassisti di Samarcanda
19 Pin8 Follower
Fu progettato per essere inserito nello scenario dell'esposizione universale romana del 1942. La sua costruzione iniziò nel 1938, fu inaugurato incompleto nel 1940, per poi essere ultimato nel dopoguerra.   L'edificio appare come un parallelepipedo a quattro facce uguali, con struttura in cemento armato e ricoperto interamente in travertino, presenta 54 archi per faccita e in ragione di ciò è stato ribattezzato dai roman

Fu progettato per essere inserito nello scenario dell'esposizione universale romana del 1942. La sua costruzione iniziò nel 1938, fu inaugurato incompleto nel 1940, per poi essere ultimato nel dopoguerra. L'edificio appare come un parallelepipedo a quattro facce uguali, con struttura in cemento armato e ricoperto interamente in travertino, presenta 54 archi per faccita e in ragione di ciò è stato ribattezzato dai roman

Santa Maria in Ara Coeli

Santa Maria in Ara Coeli

Lo Stadio Olimpico

Lo Stadio Olimpico

L'obelisco, altro 45 metri, venne eretto nel 195 in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960. Celebra uno dei più importanti inventori italiani: Guglielmo Marconi ed era stato voluto molto tempo prima da Benito Mussolini. L'opera fu infatti commissionata ad Arturo Dazzi nel 1937 e doveva arredare l'allora Piazza Imperiale per l'Esposizione Universale del 1942. La struttura in cemento armato è ricoperta da marmo di Carrara.

L'obelisco, altro 45 metri, venne eretto nel 195 in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960. Celebra uno dei più importanti inventori italiani: Guglielmo Marconi ed era stato voluto molto tempo prima da Benito Mussolini. L'opera fu infatti commissionata ad Arturo Dazzi nel 1937 e doveva arredare l'allora Piazza Imperiale per l'Esposizione Universale del 1942. La struttura in cemento armato è ricoperta da marmo di Carrara.

La struttura è alta 50 metri ed è stata costruita tra il luglio e il dicembre del 1957. E' un serbatoio idrico di acqua non potabili alimentato da 44 pozzi artesiani, con una capacità di 2.500 metri cubi. Serve sia per l'impianto antincendio, sia per la rete di innaffiamento del verde pubblico del quadrante, nonché per alimentare le fontane ornamentali.

La struttura è alta 50 metri ed è stata costruita tra il luglio e il dicembre del 1957. E' un serbatoio idrico di acqua non potabili alimentato da 44 pozzi artesiani, con una capacità di 2.500 metri cubi. Serve sia per l'impianto antincendio, sia per la rete di innaffiamento del verde pubblico del quadrante, nonché per alimentare le fontane ornamentali.

Questa domenica la Fontana di Trevi festeggia i suoi 254 anni. Con #ScopriamoRoma conosciamo un po' della sua storia. www.065551.it/scopriamo-roma/fontana-di-trevi

Questa domenica la Fontana di Trevi festeggia i suoi 254 anni. Con #ScopriamoRoma conosciamo un po' della sua storia. www.065551.it/scopriamo-roma/fontana-di-trevi

L'origine del nome "GRA"

L'origine del nome "GRA"

Il cimitero acatollico di Testaccio

Il cimitero acatollico di Testaccio

La piazza dei Cavalieri di Malta, pur trovandosi sul panoramico colle Aventino, non permette di affacciarsi verso il panorama sottostante. Ma la serratura del cancello del Priorato riserva una sorpresa. Avvicinando l'occhio al foro possiamo infatti ammirare la cupola di San Pietro, perfettamente centrata dal corridoio di siepi del vialetto interno che creano un bellissimo gioco di prospettiva.

La piazza dei Cavalieri di Malta, pur trovandosi sul panoramico colle Aventino, non permette di affacciarsi verso il panorama sottostante. Ma la serratura del cancello del Priorato riserva una sorpresa. Avvicinando l'occhio al foro possiamo infatti ammirare la cupola di San Pietro, perfettamente centrata dal corridoio di siepi del vialetto interno che creano un bellissimo gioco di prospettiva.

La Basilica di S. Paolo Fuori le Mura

La Basilica di S. Paolo Fuori le Mura


Altre idee
Fu progettato per essere inserito nello scenario dell'esposizione universale romana del 1942. La sua costruzione iniziò nel 1938, fu inaugurato incompleto nel 1940, per poi essere ultimato nel dopoguerra.   L'edificio appare come un parallelepipedo a quattro facce uguali, con struttura in cemento armato e ricoperto interamente in travertino, presenta 54 archi per faccita e in ragione di ciò è stato ribattezzato dai roman

Fu progettato per essere inserito nello scenario dell'esposizione universale romana del 1942. La sua costruzione iniziò nel 1938, fu inaugurato incompleto nel 1940, per poi essere ultimato nel dopoguerra. L'edificio appare come un parallelepipedo a quattro facce uguali, con struttura in cemento armato e ricoperto interamente in travertino, presenta 54 archi per faccita e in ragione di ciò è stato ribattezzato dai roman

La struttura è alta 50 metri ed è stata costruita tra il luglio e il dicembre del 1957. E' un serbatoio idrico di acqua non potabili alimentato da 44 pozzi artesiani, con una capacità di 2.500 metri cubi. Serve sia per l'impianto antincendio, sia per la rete di innaffiamento del verde pubblico del quadrante, nonché per alimentare le fontane ornamentali.

La struttura è alta 50 metri ed è stata costruita tra il luglio e il dicembre del 1957. E' un serbatoio idrico di acqua non potabili alimentato da 44 pozzi artesiani, con una capacità di 2.500 metri cubi. Serve sia per l'impianto antincendio, sia per la rete di innaffiamento del verde pubblico del quadrante, nonché per alimentare le fontane ornamentali.

Cola di rienzo  #italia #barroque #sculpture #tattoo #statue

Cola di rienzo #italia #barroque #sculpture #tattoo #statue

L'obelisco, altro 45 metri, venne eretto nel 195 in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960. Celebra uno dei più importanti inventori italiani: Guglielmo Marconi ed era stato voluto molto tempo prima da Benito Mussolini. L'opera fu infatti commissionata ad Arturo Dazzi nel 1937 e doveva arredare l'allora Piazza Imperiale per l'Esposizione Universale del 1942. La struttura in cemento armato è ricoperta da marmo di Carrara.

L'obelisco, altro 45 metri, venne eretto nel 195 in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960. Celebra uno dei più importanti inventori italiani: Guglielmo Marconi ed era stato voluto molto tempo prima da Benito Mussolini. L'opera fu infatti commissionata ad Arturo Dazzi nel 1937 e doveva arredare l'allora Piazza Imperiale per l'Esposizione Universale del 1942. La struttura in cemento armato è ricoperta da marmo di Carrara.

Il 22 giugno, in occasione dell'apertura del nuovo ponte che unisce la via Ostiense con la Circ. Ostiense, un'importante testata nazionale, scrisse: "Ecco il nuovo ponte, il 28° a Roma ad attraversare il Tevere". Sul 28 potremmo ragionarci, ma quest'ultimo ponte (160 metri di cui 125 capaci di due carreggiate con tre corsie per senso di marcia e un pista ciclabile) non scavalca il Fiume Biondo, ma la ferrovia!

Il 22 giugno, in occasione dell'apertura del nuovo ponte che unisce la via Ostiense con la Circ. Ostiense, un'importante testata nazionale, scrisse: "Ecco il nuovo ponte, il 28° a Roma ad attraversare il Tevere". Sul 28 potremmo ragionarci, ma quest'ultimo ponte (160 metri di cui 125 capaci di due carreggiate con tre corsie per senso di marcia e un pista ciclabile) non scavalca il Fiume Biondo, ma la ferrovia!

#ScopriamoRoma vi porta tra le curiosità della "cupola a risparmio". www.065551.it/scopriamo-roma/una-cupola-a-risparmio

#ScopriamoRoma vi porta tra le curiosità della "cupola a risparmio". www.065551.it/scopriamo-roma/una-cupola-a-risparmio

Уста истины в Риме

Уста истины в Риме

La piazza dei Cavalieri di Malta, pur trovandosi sul panoramico colle Aventino, non permette di affacciarsi verso il panorama sottostante. Ma la serratura del cancello del Priorato riserva una sorpresa. Avvicinando l'occhio al foro possiamo infatti ammirare la cupola di San Pietro, perfettamente centrata dal corridoio di siepi del vialetto interno che creano un bellissimo gioco di prospettiva.

La piazza dei Cavalieri di Malta, pur trovandosi sul panoramico colle Aventino, non permette di affacciarsi verso il panorama sottostante. Ma la serratura del cancello del Priorato riserva una sorpresa. Avvicinando l'occhio al foro possiamo infatti ammirare la cupola di San Pietro, perfettamente centrata dal corridoio di siepi del vialetto interno che creano un bellissimo gioco di prospettiva.

Questa domenica la Fontana di Trevi festeggia i suoi 254 anni. Con #ScopriamoRoma conosciamo un po' della sua storia. www.065551.it/scopriamo-roma/fontana-di-trevi

Questa domenica la Fontana di Trevi festeggia i suoi 254 anni. Con #ScopriamoRoma conosciamo un po' della sua storia. www.065551.it/scopriamo-roma/fontana-di-trevi

Rom, Via del Corso, Galleria Alberto Sordi | by HEN-Magonza

Rom, Via del Corso, Galleria Alberto Sordi | by HEN-Magonza

Pinterest
Cerca