Saia S.p.A

Saia S.p.A

Via Balbi 1 – 16126 Genova / Genova – Tel. 010-2515454 – Fax 010-2515474 e-mail:info@saiaedilcad.it
Saia S.p.A
Altre idee da Saia
Scalinata
Atrio del Palazzo
I portoni di Ingresso del Piano Nobile
ll palazzo Centurione Durazzo Pallavicini, appartenente ai più prestigiosi palazzi dei Rolli, sorge nel cuore del centro storico, in Via Lomellini 8, in adiacenza all’oratorio ed alla chiesa di San Filippo.
Fin dall’inizio del secolo XVI i Lomellini, saliti ad eccezionale ricchezza dovuta essenzialmente ai commerci in tutto il Mediterraneo, a loro spese eressero la magnifica chiesa dell’Annunziata e diedero inizio alla costruzione di alcuni palazzi, per destinarli a proprie abitazioni, nella via che prese poi il loro nome.
Il portone d’ingresso immette in un ampio atrio a doppia altezza con elegante pavimentazione a lastre d’ardesia ed inserimenti in marmo bianco. Da qui si sviluppa il maestoso scalone con pedate ed alzate in ardesia, una raffinata balaustra con colonne in marmo bianco che sorreggono volte a crociera rampanti, che si eleva fino al secondo piano nobile.
Sul primo pianerottolo dello scalone, antistante il portone di ingresso, si apre una nicchia con una fontana, sulla superficie marmorea della vasca è scolpito un mascherone, e all’interno è situata una statua raffigurante Diana che con la mano destra tiene al guinzaglio il suo cane, mentre la sinistra probabilmente un tempo brandiva una lancia.
Gli affreschi rappresentanti “Ganimede asceso in cielo”, “Lo sbarco di Colombo nel nuovo mondo”  e “L’età dell’oro”, sono rispettivamente di Giacomo Antonio Boni e Domenico Parodi.
Situato al 4° piano, il piano Nobile è caratterizzato da finiture di pregio che risalgono all'epoca storica del palazzo, come gli affreschi, le decorazioni a stucco dorate risalenti al XVII secolo e i pavimenti in graniglia alla genovese.  L’ufficio di circa 220 mq è stato completamente ristrutturato ed è composto da  tre ampi saloni voltati molto luminosi con soffitti affrescati e due bagni.
"Ganimede asceso in cielo "Affresco di Giacomo Antonio Boni