Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

L'era fascista

Negli anni venti e trenta i grandi testimonial, d'Annunzio, Trilussa, Bontempelli e poi lui, il Duce, che in quanto a slogan era imbattibile ( '' le parole hanno una loro magia'', soleva ripetere, interpretarono il ruolo di pubblicitari a modo loro, esprimendo ognuno la propria visione del mondo.
6 Pin8 Follower

la radio - la cioccolata Perugina

1

Salvato da

END OF THE ART

La censura fascista in Italia, consistente nella limitazione della libertà di espressione tramite il controllo della stampa, della radiodiffusione e della parola, nella repressione della libertà di associazione, di assemblea, di religione, si andò estendendo e rafforzando progressivamente durante l'era fascista (1922-1943) che istituì progressivamente, a iniziare dal 1924, uno stato di polizia dove i cittadini erano controllati dalla polizia politica (l'OVRA che nacque nel 1930).

1

Salvato da

END OF THE ART

Lo spot del Duce: (reclame della perugina apparsa su un'intera pagina del " corriere della sera del 21 novembre 1923)

Salvato da

END OF THE ART

si, anche lui fu scrittore e testimonial e inventore di slogan. il Duce, come recita una delle tante agiografie del tempo, fu infatti '' Uomo di pensiero e di azione, un teorico e un pratico ''era proprio '' er faccennone '' ( BENITO MUSSOLINI )

Aggiunto ai Pin da

playbuzz.com

L'industria nel 1937 saliva al primo posto nel quadro economico nazionale e la letteratura invece si astraeva sempre piu' dalla realta'. con la morte di d'Annunzio l'eta' d'oro della pubblicita' d'Autore ebbe termine ...

Salvato da

END OF THE ART

L'era fascista : Non c'erano ancora le regole ben precise. ma c'era gia' un ufficio tecnico effecientissimo, l'Upi, che progettava campagne promozionali, mostre e fiere, e c'erano gia' corsi che preparavano i giovani alla nuova professione.

Salvato da

END OF THE ART