Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Natale con Planet One

17 Pin39 Follower
Un calendario dell'Avvento a tema cocktail e beverage...!

La Flaming Tea Ceremony è una delle tradizioni di Hanukkah, la Festa delle Luci o più popolarmente Natale ebraico, che consiste nell’inzuppare nel brandy delle zollette di zucchero da accendere su un cucchiaino in bilico sopra una tazzina di tè intonando canti celebrativi fino a che le fiamme non si spengono.

pin 2
heart 1

Lo Julesnaps, conosciuto anche come Akvavit o Brændevin, è bevanda alcolica tipica del Natale danese a base di Snaps (o vodka), arancia , chiodi di garofano e chicchi di caffè richiede una preparazione leggermente laboriosa ma molto divertente anche per i più piccoli.

pin 2

L’Atole è la bevanda calda messicana e centroamericana tipica del Giorno dei Morti ma che viene spesso usata anche durante le processioni e rappresentazioni religiose del periodo dell’Avvento. La ricetta base dell’atole comprende farina masa, acqua, zucchero di canna non raffinato, cannella, vaniglia ed eventualmente cioccolato o frutta.

pin 1

Il bombardino è una caldissima e golosa bevanda a base di brandy, zabaione, panna e caffè tipica delle località sciistiche. Il suo nome deriva dalla vampata di calore che provoca con la sua gradazione alcolica di circa 30° e durante il periodo natalizio viene servito anche nei Mercatini del Trentino.

pin 1
heart 1

L’eggnog è una bevanda alcolica tipica del periodo natalizio in Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada e Lussumburgo. La sua ricetta è base di latte, uova, liquore (rum, brandy o whisky), noce moscata e spezie varie.

Ecco una curiosità sulle bibite e Babbo Natale… In origine il costume di Babbo Natale era verde, la notorietà del suo costume rosso e bianco si deve alle pubblicità delle bibite White Rock Beverages e poi da quelle della celebre Coca Cola che dagli anni ’30 ad oggi ha fatto delle pubblicità natalizio un segno di riconoscimento.

La Gordon X’mas è la celebre birra natalizia pioniera fra tutti i prodotti similari che sono venuti dopo. Servita anche nei mercatini di Natale di Bruxelles, i più grandi di Europa, si tratta di una birra gustosamente densa e corposa con la schiuma vellutata che ricorda fiocchi di neve e la celebre etichetta a tema.

Il Daiquiri Spiced, i cocktail di Natale di Giorgio Puma. Un cocktail che richiama gli aromi dei dolci tipici del Natale: il torrone di mandorle, la ‘cubaita’ e i biscotti allo zenzero, miele, scorze d’arancia, cannella e mandorle, il tutto rafforzato e unito dall’aroma di rum. Ingredienti: Havana Club 3, succo di lime, arancia pestata con zenzero fresco, miele millefiori, spolverata di cannella, torrone di mandarle e scorze d’arancia

Il Julmust, il cui nome significa in Svedese “succo d’uva di Natale”, è un soft #rink inventato nel 1910 come alternativa analcolica alla birra e consumato quasi esclusivamente in Svezia nel periodo natalizio. La ricetta originale rimane ancora oggi un segreto!

Toronto, i cocktail di Natale di Giorgio Puma! Un cocktail dal gusto forte e particolarmente aromatico, che viene affumicato con del legno di quercia che gli conferisce la percezione di esser seduti accanto ad un camino. Da servire su un letto di aghi di pino che rimanda al profumo degli alberi di Natale e con una sfera di ghiaccio simile ad un addobbo natalizio. Ingredienti: 2 oz Bourbon Whiskey, ¼ oz amaro Fernet Branca, 1/4 oz sciroppo d’acero, 2 dash angostura bitter, twist d’arancio