Esplora queste idee e molte altre!

Il centrodestra, pur diviso in più partiti, chiede compatto che si intervenga e, nel caso in cui non si riesca a nominare una personalità valida, chiede che si vada a elezioni anticipate per ridare voce agli elettori, stufi delle promesse di de Magistris.

Il centrodestra, pur diviso in più partiti, chiede compatto che si intervenga e, nel caso in cui non si riesca a nominare una personalità valida, chiede che si vada a elezioni anticipate per ridare voce agli elettori, stufi delle promesse di de Magistris.

È dal 2011 che Lettieri chiede una legge per Napoli con un aiuto da parte del Governo, oggi che il sindaco ha richiesto delle risorse, dopo averle rifiutate per 2 anni, i vincoli da rispettare sono molto più stringenti di quanto previsto in passato.

L'intervento di Gianni Lettieri in consiglio comunale

È dal 2011 che Lettieri chiede una legge per Napoli con un aiuto da parte del Governo, oggi che il sindaco ha richiesto delle risorse, dopo averle rifiutate per 2 anni, i vincoli da rispettare sono molto più stringenti di quanto previsto in passato.

Le possibilità per la città partenopea sono due, dichiara Gianni Lettieri in un’intervista, o de Magistris si dimette e si torna a votare oppure dichiara il dissesto finanziario e si riparte. In questo caso lui non potrebbe ricandidarsi, ma sarebbe comunque un’occasione per iniziare a risparmiare davvero sui costi dell’amministrazione, avviando prepensionamenti, assumendo giovani senza licenziare nessuno.

Gianni Lettieri: “Cambiare Napoli si può”

Le possibilità per la città partenopea sono due, dichiara Gianni Lettieri in un’intervista, o de Magistris si dimette e si torna a votare oppure dichiara il dissesto finanziario e si riparte. In questo caso lui non potrebbe ricandidarsi, ma sarebbe comunque un’occasione per iniziare a risparmiare davvero sui costi dell’amministrazione, avviando prepensionamenti, assumendo giovani senza licenziare nessuno.

La scelta del sindaco de Magistris di fare una campagna elettorale contro tutti i partiti all’insegna dell’ideologia post-sessantottina porterà la città allo sfascio: queste sono le parole di Gianni Lettieri, che ha deciso coerentemente di continuare a fare opposizione in Comune per dimostrare ai cittadini le numerose contraddizioni del sindaco fautore del movimento “arancione”.

La scelta del sindaco de Magistris di fare una campagna elettorale contro tutti i partiti all’insegna dell’ideologia post-sessantottina porterà la città allo sfascio: queste sono le parole di Gianni Lettieri, che ha deciso coerentemente di continuare a fare opposizione in Comune per dimostrare ai cittadini le numerose contraddizioni del sindaco fautore del movimento “arancione”.

“De Magistris continua a lamentarsi ma nessun sindaco prima di lui ha potuto contare su queste risorse”, lo afferma Gianni Lettieri, che più di altri ha criticato l’amministrazione comunale che non ha risolto le emergenze della città.

Gianni Lettieri: a Napoli la situazione resta difficile

“De Magistris continua a lamentarsi ma nessun sindaco prima di lui ha potuto contare su queste risorse”, lo afferma Gianni Lettieri, che più di altri ha criticato l’amministrazione comunale che non ha risolto le emergenze della città.

Gianni Lettieri con l'attuale presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.

Gianni Lettieri con l'attuale presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.

Qui Group chiude il Bilancio con 565 milioni di euro e guarda all'estero

Qui Group chiude il Bilancio con 565 milioni di euro e guarda all'estero

Qui! Group chiude 2016 con fatturato per servizi welfare di 550 mln

Qui! Group chiude 2016 con fatturato per servizi welfare di 550 mln

Secondo Gianni Lettieri, sempre presente in qualità di capo dell’opposizione di centrodestra, si tratta di una mossa tardiva e contraddittoria poiché de Magistris ha sempre criticato il Pd e ha fondato la sua carriera politica sull’attacco continuo nei confronti di chi non la pensa come lui.

Secondo Gianni Lettieri, sempre presente in qualità di capo dell’opposizione di centrodestra, si tratta di una mossa tardiva e contraddittoria poiché de Magistris ha sempre criticato il Pd e ha fondato la sua carriera politica sull’attacco continuo nei confronti di chi non la pensa come lui.

Pinterest
Cerca