Explore Scott Fitzgerald, The Great Gatsby, and more!

Explore related topics

Illicit affair: Daisty, played by Carey Mulligan, and Jay Gatsby, played by Leonardo Dicaprio

And the bride wore a frown: Carey Mulligan wears a 1920s wedding gown in exclusive new clip of The Great Gatsby that shows her getting steamy with Leonardo DiCaprio

Hiroshima mon amour (1959)

Emmanuelle Riva and Eiji Okada in the Alain Resnais film "Hiroshima Mon Amou"r

"Amore mio ti sto aspettando. Quanto è lungo un giorno al buio. Il fuoco è spento ormai e io sento freddo... Moriamo ricchi di corpi che abbiamo penetrato risalendoli come fiumi, di paure in cui ci siamo nascosti come in questa caverna stregata senza memoria...Voglio che tutto ciò resti inciso sul mio corpo, siamo noi i veri paesi non le frontiere tracciate sulle mappe. Lo so che tornerai... La lampada si è spenta e sto scrivendo nell'oscurità." Il paziente inglese di Anthony Minghella -USA…

"Amore mio ti sto aspettando. Quanto è lungo un giorno al buio. Il fuoco è spento ormai e io sento freddo... Moriamo ricchi di corpi che abbiamo penetrato risalendoli come fiumi, di paure in cui ci siamo nascosti come in questa caverna stregata senza memoria...Voglio che tutto ciò resti inciso sul mio corpo, siamo noi i veri paesi non le frontiere tracciate sulle mappe. Lo so che tornerai... La lampada si è spenta e sto scrivendo nell'oscurità." Il paziente inglese di Anthony Minghella -USA…

young Sayuri in Memoirs of a Geisha

Suzuka Ohgo, Actress: Memoirs of a Geisha. Suzuka Ohgo was born on August 1993 in Zama, Japan as Meriko Kitamura. She is an actress, known for Memoirs of a Geisha Kirishima, bukatsu yamerutteyo and Tôku no sora ni kieta

Non c'è niente di peggio che assistere all'amputazione di un'anima, perché per quella non c'è protesi… (Scent of a Woman - Profumo di donna)

Non c'è niente di peggio che assistere all'amputazione di un'anima, perché per quella non c'è protesi… (Scent of a Woman - Profumo di donna)

(...) per quella parte di te che mi manca e che non potrò mai avere, per tutte le volte che mi hai detto non posso, ma anche per quelle in cui mi hai detto ritornerò. Sempre in attesa, posso chiamare la mia pazienza “amore”? " Le Fate Ignoranti, (2001) di Ferzan Ozpetek

(...) per quella parte di te che mi manca e che non potrò mai avere, per tutte le volte che mi hai detto non posso, ma anche per quelle in cui mi hai detto ritornerò. Sempre in attesa, posso chiamare la mia pazienza “amore”? " Le Fate Ignoranti, (2001) di Ferzan Ozpetek

Così lontano, così vicino. In weiter Ferne, so nah!

In weiter Ferne, so nah!

Pinterest
Search