Esplora queste idee e molte altre!

In Giovanni Fabbri vi è l’umiltà di tale ricerca. Nelle sue opere non vi sono trucchi né incognite, e neppure   compiacenze; c’è un vero amore per l’arte della natura

In Giovanni Fabbri vi è l’umiltà di tale ricerca. Nelle sue opere non vi sono trucchi né incognite, e neppure compiacenze; c’è un vero amore per l’arte della natura

È un artista reale come la terra di Romagna, ma altamente sensitivo che non si distacca dalla sua formazione   iniziale e dal suo lungo percorso artistico. Egli è infatti liberamente cosciente del tempo e dello spazio che si   trova a percorrere.

È un artista reale come la terra di Romagna, ma altamente sensitivo che non si distacca dalla sua formazione iniziale e dal suo lungo percorso artistico. Egli è infatti liberamente cosciente del tempo e dello spazio che si trova a percorrere.

Il suo lavoro è pregno di vocazione concettuale. I colori, le atmosfere, le strutture che abbiamo sempre visto,  celano un mai percepito fino in fondo.

Il suo lavoro è pregno di vocazione concettuale. I colori, le atmosfere, le strutture che abbiamo sempre visto, celano un mai percepito fino in fondo.

Giovanni Fabbri produce opere in rossi sanguigni, grigi che arrivano al non-colore, efebici pastelli e lugubri neri; tenta di dipingere direttamente il patos nelle sue opere multistratificate da colori, colle, cemento e altre materie alchimiste.

Giovanni Fabbri produce opere in rossi sanguigni, grigi che arrivano al non-colore, efebici pastelli e lugubri neri; tenta di dipingere direttamente il patos nelle sue opere multistratificate da colori, colle, cemento e altre materie alchimiste.

Mostra Giovanni Fabbri

Mostra Giovanni Fabbri

Dittico

Dittico

Definire Giovanni Fabbri e il suo modo di produrre arte in poche righe è cosa alquanto complessa, e mai   retorica più comune e scontata si addice a questa mia apertura. Ma è la realtà

Definire Giovanni Fabbri e il suo modo di produrre arte in poche righe è cosa alquanto complessa, e mai retorica più comune e scontata si addice a questa mia apertura. Ma è la realtà

Energia

Energia

Giovanni Fabbri è un contadino ed un magno artista. Un artista che si è guadagnato, “nel senso più ampio del termine”, tutto da solo.

Giovanni Fabbri è un contadino ed un magno artista. Un artista che si è guadagnato, “nel senso più ampio del termine”, tutto da solo.

Egli è un   artista che si autogoverna e anche se, nella sua interiorità ha segni di irrequietezza, mosse dalla necessità   intrinseca non più giovanile di definire, per atto autonomo e volontario, la propria dimensione esistenziale,  conserva un deciso segno, non solo nello spazio, ma anche nella statura dell’opera

Egli è un artista che si autogoverna e anche se, nella sua interiorità ha segni di irrequietezza, mosse dalla necessità intrinseca non più giovanile di definire, per atto autonomo e volontario, la propria dimensione esistenziale, conserva un deciso segno, non solo nello spazio, ma anche nella statura dell’opera

Pinterest
Cerca