Esplora queste idee e molte altre!

Chiesa di San Pantaleone (Colonia) , capolavoro dell'architettura ottoniana. Nel 957 il vescovo Bruno di Colonia, fratello dell'Imperatore Ottone I di Sassonia, fondò la chiesa, a croce greca con abside rotonda e un'abbazia benedettina annessa.

Chiesa di San Pantaleone (Colonia) , capolavoro dell'architettura ottoniana. Nel 957 il vescovo Bruno di Colonia, fratello dell'Imperatore Ottone I di Sassonia, fondò la chiesa, a croce greca con abside rotonda e un'abbazia benedettina annessa.

Linda manualidad para hacer con tus hijos.

Linda manualidad para hacer con tus hijos.

Glasgow University Library. The Hunterian Psalter. England: c. 1170.  Sp Coll MS Hunter U.3.2 (229).  folio 54v: historiated initial I depicting a crusader  (psalm 34)

Glasgow University Library. The Hunterian Psalter. England: c. 1170. Sp Coll MS Hunter U.3.2 (229). folio 54v: historiated initial I depicting a crusader (psalm 34)

William I "The Conqueror" of Normandy - 23rd Paternal Great Grandfather

William the Conqueror, The Actual Last Viking

William I "The Conqueror" of Normandy - 23rd Paternal Great Grandfather

mes ca 1350 Dordrecht

mes ca 1350 Dordrecht

pourpoint

pourpoint

Abbazia di Saint-Génis-des-Fontaines - Capitelli scolpiti del chiostro dell'abbazia.

Abbazia di Saint-Génis-des-Fontaines - Capitelli scolpiti del chiostro dell'abbazia.

Abside della chiesa di San Pietro a Mavinas, Sirmione.

Abside della chiesa di San Pietro a Mavinas, Sirmione.

1440s Diebold Lauber, Title page to the Book of Judith, 1441-1449 German Bible, Heidelberg University Library, Germany

1440s Diebold Lauber, Title page to the Book of Judith, 1441-1449 German Bible, Heidelberg University Library, Germany

Abbazia di Saint-Génis-des-Fontaines - Abside e campanile della chiesa abbaziale. Il monastero è per la prima volta menzionato nell'anno 819 in un documento che cita il suo fondatore, l'abate Sentimir. Distrutto a causa di un saccheggio, venne ricostruito per volere del re carolingio Lotario nel 981.

Abbazia di Saint-Génis-des-Fontaines - Abside e campanile della chiesa abbaziale. Il monastero è per la prima volta menzionato nell'anno 819 in un documento che cita il suo fondatore, l'abate Sentimir. Distrutto a causa di un saccheggio, venne ricostruito per volere del re carolingio Lotario nel 981.

Pinterest
Cerca