Explore Fagioli, Salts, and more!

Explore related topics

Hohokam è una delle tradizioni archeologiche preistoriche del Sudovest degli Stati Uniti. fra il VII ed il XIV sec. costruirono un'estesa rete di canali per irrigazione lungo il Salt River ed il Gila River. Coltivavano cotone, tabacco, mais, fagioli, zucche e agavi, nonché raccoglievano un vasto assortimento di piante selvatiche. Tutto questo fornì la base per la nascita di centri urbani stabili in un ambiente desertico tutt'altro che ospitale.

Hohokam è una delle tradizioni archeologiche preistoriche del Sudovest degli Stati Uniti. fra il VII ed il XIV sec. costruirono un'estesa rete di canali per irrigazione lungo il Salt River ed il Gila River. Coltivavano cotone, tabacco, mais, fagioli, zucche e agavi, nonché raccoglievano un vasto assortimento di piante selvatiche. Tutto questo fornì la base per la nascita di centri urbani stabili in un ambiente desertico tutt'altro che ospitale.

Intorno al 600 la gente Hohokam ha cominciato a costruire canali di irrigazione. Hanno scavato trincee profonde anche 12 piedi, utilizzando un semplice bastone da scavo. Lungo i fiumi Gila e Salt tra il 1100 e il 1450, 500 miglia di canali irrigavano 110.000 acri di terreno. Il cibo prodotto con questo sistema di irrigazione potrebbe aver sostenuto fino a 80.000 persone, la più alta densità di popolazione nel sud-ovest preistorico.

Intorno al 600 la gente Hohokam ha cominciato a costruire canali di irrigazione. Hanno scavato trincee profonde anche 12 piedi, utilizzando un semplice bastone da scavo. Lungo i fiumi Gila e Salt tra il 1100 e il 1450, 500 miglia di canali irrigavano 110.000 acri di terreno. Il cibo prodotto con questo sistema di irrigazione potrebbe aver sostenuto fino a 80.000 persone, la più alta densità di popolazione nel sud-ovest preistorico.

1) Prima del 1000 i Mogollon vivevano in case a pozzo, poi si incominciò ad edificare strutture sopra il livello del suolo e l'emergenza dei kiva, probabilmente per influenza della limitrofa cultura Anasazi. 2)  Per influenza della cultura Salado, tra il 1300 e il 1450 gli Hohokam costruirono villaggi, chiusi da recinti rettangolari di adobe, con strutture di cliche-adobe edificate completamente sopra il livello del suolo come il sito di Casa Grande.

1) Prima del 1000 i Mogollon vivevano in case a pozzo, poi si incominciò ad edificare strutture sopra il livello del suolo e l'emergenza dei kiva, probabilmente per influenza della limitrofa cultura Anasazi. 2) Per influenza della cultura Salado, tra il 1300 e il 1450 gli Hohokam costruirono villaggi, chiusi da recinti rettangolari di adobe, con strutture di cliche-adobe edificate completamente sopra il livello del suolo come il sito di Casa Grande.

Pueblo Bonito, uno dei più famosi siti del periodo Anasazi, fu occupata tra l'828 ed il 1126. Copre un'area di quasi 8000 m² e comprende tra 650 e 800 vani che raggiungono anche i 4 o 5 piani di altezza, con mura spesse fino ad un metro. Durante le ultime fasi di costruzione, alcune delle stanze ai piani inferiori furono riempite con detriti per sopportare meglio il peso della struttura. Può darsi che Pueblo Bonito non fosse un vero villaggio ma un centro rituale.

Pueblo Bonito, uno dei più famosi siti del periodo Anasazi, fu occupata tra l'828 ed il 1126. Copre un'area di quasi 8000 m² e comprende tra 650 e 800 vani che raggiungono anche i 4 o 5 piani di altezza, con mura spesse fino ad un metro. Durante le ultime fasi di costruzione, alcune delle stanze ai piani inferiori furono riempite con detriti per sopportare meglio il peso della struttura. Può darsi che Pueblo Bonito non fosse un vero villaggio ma un centro rituale.

Le popolazioni della cultura Fremont, che vissero tra il 700 e il 1300 d.C. nello Utah, Idaho, Colorado e Nevada, svilupparono una cultura affine alle prime fasi di quella Anasazi. Vivevano di caccia, raccolta e di una limitata agricoltura (mais e legumi). Abitavano in costruzioni parzialmente interrate con il tetto sostenuto da pali e ricoperto di arbusti, oppure in capanne o in rifugi sottoroccia. Lasciarono numerose pitture e le incisioni rupestri sulle pareti dei canyon.

Le popolazioni della cultura Fremont, che vissero tra il 700 e il 1300 d.C. nello Utah, Idaho, Colorado e Nevada, svilupparono una cultura affine alle prime fasi di quella Anasazi. Vivevano di caccia, raccolta e di una limitata agricoltura (mais e legumi). Abitavano in costruzioni parzialmente interrate con il tetto sostenuto da pali e ricoperto di arbusti, oppure in capanne o in rifugi sottoroccia. Lasciarono numerose pitture e le incisioni rupestri sulle pareti dei canyon.

Le dimore Hohokam tradizionali erano costruzioni di forma allungata in canniccio ricoperte d'argilla e fango sopra delle basse depressioni scavate per raggiungere il duro strato di caliche che costituisce il sottosuolo di gran parte del deserto sabbioso. Anche se di forma diversa erano simili per materiale alle abitazioni dei Piman storici.

Le dimore Hohokam tradizionali erano costruzioni di forma allungata in canniccio ricoperte d'argilla e fango sopra delle basse depressioni scavate per raggiungere il duro strato di caliche che costituisce il sottosuolo di gran parte del deserto sabbioso. Anche se di forma diversa erano simili per materiale alle abitazioni dei Piman storici.

Sebbene lo scopo più importante dei Kiva fosse quello di ospitare i riti religiosi, talvolta poteva essere utilizzati anche per le riunioni politiche e gli incontri informali degli uomini del villaggio. Nel periodo Anasazi erano a pianta circolare, sotterranei o semi-sotterranei e vi si accedeva da un'apertura sul tetto per mezzo di una scala a pioli. Il soffitto era realizzato da un complicato sistema di travi le quali formavano una falsa cupola.

Sebbene lo scopo più importante dei Kiva fosse quello di ospitare i riti religiosi, talvolta poteva essere utilizzati anche per le riunioni politiche e gli incontri informali degli uomini del villaggio. Nel periodo Anasazi erano a pianta circolare, sotterranei o semi-sotterranei e vi si accedeva da un'apertura sul tetto per mezzo di una scala a pioli. Il soffitto era realizzato da un complicato sistema di travi le quali formavano una falsa cupola.

Nel periodo Anasazi, i kiva, erano a pianta circolare, sotterranei o semi-sotterranei. La forma circolare, in contrasto con le forme quadrangolari delle abitazioni, sta probabilmente ad indicare la sacralità del luogo, oppure può essere messa in relazione con le pit-house, del primo periodo della cultura Anasazi. Nel pavimento del Kiva veniva realizzato un piccolo foro (sípapu) che stava ad indicare il luogo simbolico di origine dell'umanità.

Nel periodo Anasazi, i kiva, erano a pianta circolare, sotterranei o semi-sotterranei. La forma circolare, in contrasto con le forme quadrangolari delle abitazioni, sta probabilmente ad indicare la sacralità del luogo, oppure può essere messa in relazione con le pit-house, del primo periodo della cultura Anasazi. Nel pavimento del Kiva veniva realizzato un piccolo foro (sípapu) che stava ad indicare il luogo simbolico di origine dell'umanità.

Gli Anasazi non conoscevano i mocassini, almeno nei primi periodi, questi furono introdotti molto probabilmente dai Na-Denè meridionali. Quindi utilizzavano come calzature, al pari di altri popoli del sudovest, dei sandali. Alcuni modelli erano particolarmente raffinati, realizzati con fibre di yucca colorate intrecciate in modo da formare pregevoli disegni.

Gli Anasazi non conoscevano i mocassini, almeno nei primi periodi, questi furono introdotti molto probabilmente dai Na-Denè meridionali. Quindi utilizzavano come calzature, al pari di altri popoli del sudovest, dei sandali. Alcuni modelli erano particolarmente raffinati, realizzati con fibre di yucca colorate intrecciate in modo da formare pregevoli disegni.

La preistorica cultura Hohokam ha creato, oltre il complesso sistema di canali per l'irigazione, anche insediamenti più complessi come quello di Pueblo Grande. Verso il 1450 D.C. il sito fu abbandonato. Pueblo Grande disponeva di almeno tre sferisteri e di un ampio tumulo piattaforma con muri di sostegno, sormontato da strutture murarie di chiara influenza mesoamericana e di molte abitazioni in adobe di influenza Anasazi.

La preistorica cultura Hohokam ha creato, oltre il complesso sistema di canali per l'irigazione, anche insediamenti più complessi come quello di Pueblo Grande. Verso il 1450 D.C. il sito fu abbandonato. Pueblo Grande disponeva di almeno tre sferisteri e di un ampio tumulo piattaforma con muri di sostegno, sormontato da strutture murarie di chiara influenza mesoamericana e di molte abitazioni in adobe di influenza Anasazi.

Pinterest
Search