Esplora queste idee e molte altre!

The Kiss by Francesco Hayez (1859) - Pinacoteca di Brera - Gobbi 1842 Milano

The Kiss by Francesco Hayez (1859) - Pinacoteca di Brera - Gobbi 1842 Milano

Il bacio (The Kiss) è un quadro del 1859 di Francesco Hayez. Lo stile utilizzato è quello tipico del Romanticismo, realizzato con olio su tela. Mi piace perchè la scenografia e i colori sono molto raffinati, non troppo vivaci. Inoltre è uno dei quadri che preferisco, sia per il momento del bacio sospeso, la passionalità che trasmette e l'eleganza delle forme.

Il bacio (The Kiss) è un quadro del 1859 di Francesco Hayez. Lo stile utilizzato è quello tipico del Romanticismo, realizzato con olio su tela. Mi piace perchè la scenografia e i colori sono molto raffinati, non troppo vivaci. Inoltre è uno dei quadri che preferisco, sia per il momento del bacio sospeso, la passionalità che trasmette e l'eleganza delle forme.

Francesco Hayez, Il bacio, 1861

Francesco Hayez, Il bacio, 1861

File:Francesco Hayez - Ritratto di Antonietta Tarsis Basilico (1851)

File:Francesco Hayez - Ritratto di Antonietta Tarsis Basilico (1851)

Francesco Hayez 1791-1882 | Italian Romantic painter

Francesco Hayez

Francesco Hayez 1791-1882 | Italian Romantic painter

| Napoli | «Ho visto il vero amore incontrarsi. Ignorarsi. E fingere di non mancarsi.»

| Napoli | «Ho visto il vero amore incontrarsi. Ignorarsi. E fingere di non mancarsi.»

Ritratto di Carolina Zucchi (La malata), GAM di Torino - Risposta 1309: Francesco Hayez

Ritratto di Carolina Zucchi (La malata), GAM di Torino - Risposta 1309: Francesco Hayez

Il 7 dicembre si celebra la festa di Sant’Ambrogio, e ogni milanese che si rispetti non può non ricordare e non onorare la festività del proprio patrono.  Poiché un articolo sul Santo già l’avevo fatto a suo tempo, questa volta voglio dedicarlo al Santo scrittore, giacché la sua opera letteraria è piuttosto corposa e degna di essere letta e studiata.

Il 7 dicembre si celebra la festa di Sant’Ambrogio, e ogni milanese che si rispetti non può non ricordare e non onorare la festività del proprio patrono. Poiché un articolo sul Santo già l’avevo fatto a suo tempo, questa volta voglio dedicarlo al Santo scrittore, giacché la sua opera letteraria è piuttosto corposa e degna di essere letta e studiata.

Vecchio Casolare Francesco Mangialardi

Vecchio Casolare Francesco Mangialardi

Si muovono leggeri tra il grande parco e la piscina costruiti per loro (Nicola Vaglia)

Si muovono leggeri tra il grande parco e la piscina costruiti per loro (Nicola Vaglia)

Pinterest
Cerca