Esplora queste idee e molte altre!

Sto morendo di freddo. Qualcuno che mi apra la finestra?

Sto morendo di freddo. Qualcuno che mi apra la finestra?

Angoli di cielo

Angoli di cielo

Lo chiamavano "Salvator delle battaglie", per via dei suoi dipinti che rappresentavano scene di guerra. Ma il suo soggetto preferito erano paesaggi e marine. Una bella mostra, inaugurata stasera al Museo Correale Di Terranova celebra il genio di Salvator Rosa. Da non perdere! ‪#‎iostoconRosa

Lo chiamavano "Salvator delle battaglie", per via dei suoi dipinti che rappresentavano scene di guerra. Ma il suo soggetto preferito erano paesaggi e marine. Una bella mostra, inaugurata stasera al Museo Correale Di Terranova celebra il genio di Salvator Rosa. Da non perdere! ‪#‎iostoconRosa

- Papà, scommetto che tra tutte le civiltà antiche quella che ti piace di più è l'egiziana. - E perché lo pensi? - Perché facevano la birra. Diavolo di un luppoletto 😈

- Papà, scommetto che tra tutte le civiltà antiche quella che ti piace di più è l'egiziana. - E perché lo pensi? - Perché facevano la birra. Diavolo di un luppoletto 😈

Ravello ancora più seducente, con il restauro della facciata di uno dei suoi gioielli: il complesso monumentale di Villa Rufolo

Ravello ancora più seducente, con il restauro della facciata di uno dei suoi gioielli: il complesso monumentale di Villa Rufolo

Moni Ovadia, Mario Incudine e Annalisa Canfora, ospiti ieri sera della rassegna Suoni divini Divino Vino Sorrento. Anime Migranti è il titolo del loro progetto, una riflessione in musica e parole per non dimenticare da dove veniamo. La migrazione, cantano, è uno specchio nel quale si riflette la storia, una tela di occhi che si scambiano sguardi disperati da Palermo a Tunisi, da New York a Baghdad

Moni Ovadia, Mario Incudine e Annalisa Canfora, ospiti ieri sera della rassegna Suoni divini Divino Vino Sorrento. Anime Migranti è il titolo del loro progetto, una riflessione in musica e parole per non dimenticare da dove veniamo. La migrazione, cantano, è uno specchio nel quale si riflette la storia, una tela di occhi che si scambiano sguardi disperati da Palermo a Tunisi, da New York a Baghdad

‘O panaro aggrappato ad una mano. La sigaretta accesa nell’altra. Lo sguardo fisso sul mondo che passa di sotto. Gesti di un’attesa

‘O panaro aggrappato ad una mano. La sigaretta accesa nell’altra. Lo sguardo fisso sul mondo che passa di sotto. Gesti di un’attesa

Sta cadendo la notte sopra i tetti di Roma

Sta cadendo la notte sopra i tetti di Roma

E sembra un sabato qualunque. Un sabato italiano

E sembra un sabato qualunque. Un sabato italiano

Bella barca, ma non costerà una follia?

Bella barca, ma non costerà una follia?

Pinterest
Cerca