Esplora queste idee e molte altre!

Esplora argomenti correlati

Bouquet, 1996.  Bouquet, inizialmente azzurro, negli anni è stato proposto in numerose varianti colore – dal verde all’oro. Con il suo richiamo al mondo floreale, ha intercettato il gusto del tempo e il desiderio di originalità degli italiani, e ha riscosso un enorme successo.

Bouquet, 1996. Bouquet, inizialmente azzurro, negli anni è stato proposto in numerose varianti colore – dal verde all’oro. Con il suo richiamo al mondo floreale, ha intercettato il gusto del tempo e il desiderio di originalità degli italiani, e ha riscosso un enorme successo.

Bouquet, 1996. Il bicchiere Bouquet, uno dei maggiori best seller Bormioli Rocco degli anni Novanta, è figlio di un’innovazione industriale e della lungimiranza di chi allora ha voluto importarla in azienda e crederci. Stiamo parlando del processo PDS (pressato direttamente sul soffiato), che permette di applicare un gambo di vetro pressato su un bulbo di vetro soffiato.

Bouquet, 1996. Il bicchiere Bouquet, uno dei maggiori best seller Bormioli Rocco degli anni Novanta, è figlio di un’innovazione industriale e della lungimiranza di chi allora ha voluto importarla in azienda e crederci. Stiamo parlando del processo PDS (pressato direttamente sul soffiato), che permette di applicare un gambo di vetro pressato su un bulbo di vetro soffiato.

HerKentucky: March Madness Drinks for Kentuckians

HerKentucky: March Madness Drinks for Kentuckians

Aurum

Aurum

Cassiopea, 2012. Benché sempre identico, il bicchiere appare diverso a seconda del punto di vista dell’osservatore: questa caratteristica gli permette di venire percepito come unico e come distante dall’idea di prodotto industrializzato, avvicinandolo di più al mondo dell’artigianalità made in Italy e a quello della customizzazione totale.

Cassiopea, 2012. Benché sempre identico, il bicchiere appare diverso a seconda del punto di vista dell’osservatore: questa caratteristica gli permette di venire percepito come unico e come distante dall’idea di prodotto industrializzato, avvicinandolo di più al mondo dell’artigianalità made in Italy e a quello della customizzazione totale.

Giove, 2013 Designer: Gabriele Cossu.  Giove nasce colorato: le aree rotonde diventano segnali, elementi personalizzanti che quasi chiunque sfrutta al momento di prendere il mano il bicchiere. Questo perché è evidente la coerenza forte tra una forma semplice, la scelta di colori base e una funzionalità intuitiva.

Giove, 2013 Designer: Gabriele Cossu. Giove nasce colorato: le aree rotonde diventano segnali, elementi personalizzanti che quasi chiunque sfrutta al momento di prendere il mano il bicchiere. Questo perché è evidente la coerenza forte tra una forma semplice, la scelta di colori base e una funzionalità intuitiva.

Nettuno, 2011  Designer: Gabriele Cossu.    Il concept originario di Nettuno si chiamava Flow: era evidentemente ispirato allo scorrere delle acque, al fluire delle onde, ma anche a un mondo organico e naturale.

Nettuno, 2011 Designer: Gabriele Cossu. Il concept originario di Nettuno si chiamava Flow: era evidentemente ispirato allo scorrere delle acque, al fluire delle onde, ma anche a un mondo organico e naturale.

Cassiopea, 2012. In natura la simmetria perfetta non esiste: ecco nascere dunque Cassiopea, progetto che parte dall’archetipo del bicchiere e lo destruttura, ricomponendolo attraverso un reticolo poligonale.

Cassiopea, 2012. In natura la simmetria perfetta non esiste: ecco nascere dunque Cassiopea, progetto che parte dall’archetipo del bicchiere e lo destruttura, ricomponendolo attraverso un reticolo poligonale.

Nettuno, 2011  Designer: Gabriele Cossu.    Il concept originario di Nettuno si chiamava Flow: era evidentemente ispirato allo scorrere delle acque, al fluire delle onde, ma anche a un mondo organico e naturale.

Nettuno, 2011 Designer: Gabriele Cossu. Il concept originario di Nettuno si chiamava Flow: era evidentemente ispirato allo scorrere delle acque, al fluire delle onde, ma anche a un mondo organico e naturale.

Nettuno, 2011 Designer: Gabriele Cossu.   Il concept originario di Nettuno si chiamava Flow: era evidentemente ispirato allo scorrere delle acque, al fluire delle onde, ma anche a un mondo organico e naturale.

Nettuno, 2011 Designer: Gabriele Cossu. Il concept originario di Nettuno si chiamava Flow: era evidentemente ispirato allo scorrere delle acque, al fluire delle onde, ma anche a un mondo organico e naturale.

Pinterest
Cerca