Esplora queste idee e molte altre!

Il Ponte delle Torri è un'imponente costruzione, un ponte acquedotto romano che congiunge il colle Sant'Elia al Monteluco a sud di Spoleto. È uno dei monumenti più famosi e pittoreschi della Città. La struttura scavalca il tracciato del torrente Tessino. Il nome Ponte delle Torri potrebbe alludere alle torri delle due fortezze o all'aspetto dei piloni. Si innalza su nove possenti arcate, ha una lunghezza di 230 metri e un’altezza di 80.

Il Ponte delle Torri è un'imponente costruzione, un ponte acquedotto romano che congiunge il colle Sant'Elia al Monteluco a sud di Spoleto. È uno dei monumenti più famosi e pittoreschi della Città. La struttura scavalca il tracciato del torrente Tessino. Il nome Ponte delle Torri potrebbe alludere alle torri delle due fortezze o all'aspetto dei piloni. Si innalza su nove possenti arcate, ha una lunghezza di 230 metri e un’altezza di 80.

Una lunga storia umana e naturale, intimamente connessa in un delicato equilibrio, ha modellato il territorio del castello di Vallo di Nera, fondato nel 1217, sui resti di un’antica rocca a dominio di uno slargo della valle del Nera.

Una lunga storia umana e naturale, intimamente connessa in un delicato equilibrio, ha modellato il territorio del castello di Vallo di Nera, fondato nel 1217, sui resti di un’antica rocca a dominio di uno slargo della valle del Nera.

wonderful view @ Casa Svedesi Umbria holiday rental

wonderful view @ Casa Svedesi Umbria holiday rental

Spoleto! La Rocca from the bridge walk

Spoleto! La Rocca from the bridge walk

ll complesso di S. Ponziano, chiesa romanica e monastero risalente agli anni Mille. Qui nel II secolo  Ponziano è stato martirizzato e sepolto e poi beatificato e divenne il patrono di Spoleto. Il complesso ha un portale ornato da sculture e un rosone con i simboli dei 4 evangelisti. All’interno la navata e il presbiterio conservano il pavimento settecentesco. La cripta conserva affreschi del XIV-XV secolo. Qui è posto il sarcofago con i resti di San Ponziano.

ll complesso di S. Ponziano, chiesa romanica e monastero risalente agli anni Mille. Qui nel II secolo Ponziano è stato martirizzato e sepolto e poi beatificato e divenne il patrono di Spoleto. Il complesso ha un portale ornato da sculture e un rosone con i simboli dei 4 evangelisti. All’interno la navata e il presbiterio conservano il pavimento settecentesco. La cripta conserva affreschi del XIV-XV secolo. Qui è posto il sarcofago con i resti di San Ponziano.

Comune di Spoleto / Sindaco - Fabrizio Cardarelli dal 10/06/2014 / Altitudine - 396 m s.l.m. / Superficie - 348,14 km² / Abitanti - 38.123 (31-12-2010) / Densità - 109,5 ab./km² / Comuni confinanti - Acquasparta (TR), Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Ferentillo (TR), Giano dell'Umbria, Massa Martana, Montefranco (TR), Sant'Anatolia di Narco, Scheggino, Terni (TR), Trevi, Vallo di Nera

Comune di Spoleto / Sindaco - Fabrizio Cardarelli dal 10/06/2014 / Altitudine - 396 m s.l.m. / Superficie - 348,14 km² / Abitanti - 38.123 (31-12-2010) / Densità - 109,5 ab./km² / Comuni confinanti - Acquasparta (TR), Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Ferentillo (TR), Giano dell'Umbria, Massa Martana, Montefranco (TR), Sant'Anatolia di Narco, Scheggino, Terni (TR), Trevi, Vallo di Nera

La Rocca Albornoziana, fortezza situata sulla sommità del colle Sant'Elia da dove domina la valle umbra. Principale baluardo del sistema di fortificazioni edificata da papa Innocenzo VI. I lavori di costruzione ebbero inizio nel 1359.  Soggiornarono qui molti pontefici, tra i quali Bonifacio IX nel 1392 e Niccolò V nel 1449, nonché in diverse occasioni anche Lucrezia Borgia. All'interno un doppio loggiato costruito, secondo il Vasari.

La Rocca Albornoziana, fortezza situata sulla sommità del colle Sant'Elia da dove domina la valle umbra. Principale baluardo del sistema di fortificazioni edificata da papa Innocenzo VI. I lavori di costruzione ebbero inizio nel 1359. Soggiornarono qui molti pontefici, tra i quali Bonifacio IX nel 1392 e Niccolò V nel 1449, nonché in diverse occasioni anche Lucrezia Borgia. All'interno un doppio loggiato costruito, secondo il Vasari.

Scorcio delle scalinate dei giardinetti di Piazza Campelllo

Scorcio delle scalinate dei giardinetti di Piazza Campelllo

Panoramica "Spoleto è la scoperta più bella che ho fatto in Italia, c'è una tale ricchezza di bellezze pressoché sconosciute, di monti, di valli, foreste di querce, conventi, cascate!" Hermann Hesse, in una cartolina a sua moglie, 28 aprile 1911.

Panoramica "Spoleto è la scoperta più bella che ho fatto in Italia, c'è una tale ricchezza di bellezze pressoché sconosciute, di monti, di valli, foreste di querce, conventi, cascate!" Hermann Hesse, in una cartolina a sua moglie, 28 aprile 1911.

Carsulae, gelegen aan de Via Flaminia (2e eeuw v.C.)

Carsulae, gelegen aan de Via Flaminia (2e eeuw v.C.)

Pinterest
Cerca