Esplora queste idee e molte altre!

Ministero Educazione Nazionale_Roma

Ministero Educazione Nazionale_Roma

Locandina CASANOVA IN CASA NAVA_1954 Nella stagione 1954/55, grande successo ebbero le sorelle Lisetta, Diana e Pinuccia Nava con la rivista CASANOVA IN CASA NAVA al teatro Quattro Fontane di Roma e in tournée per l’Italia. Accompagnate dai comici Elio Crovetto, Luigi de Santis e Carlo Fantini, con le coreografie di Dino Solari e la regia di Guido Leoni.

Locandina CASANOVA IN CASA NAVA_1954 Nella stagione 1954/55, grande successo ebbero le sorelle Lisetta, Diana e Pinuccia Nava con la rivista CASANOVA IN CASA NAVA al teatro Quattro Fontane di Roma e in tournée per l’Italia. Accompagnate dai comici Elio Crovetto, Luigi de Santis e Carlo Fantini, con le coreografie di Dino Solari e la regia di Guido Leoni.

Jean Giraudoux_La guerra di Troia non si farà Fu messa in scena nel 1944 al Teatro Eliseo di Roma da Guido Salvini, con Andreina Pagnani, Gino Cervi, Annibale Ninchi, Paolo Stoppa e Rina Morelli. Il dramma, scritto e rappresentato a Parigi nel 1935, rivisita il mito della guerra di Troia mettendo in luce il cinismo e i conflitti d’interessi che si nascondono dietro le dichiarazioni ed il gioco della “guerra come sola igiene del mondo”.

Jean Giraudoux_La guerra di Troia non si farà Fu messa in scena nel 1944 al Teatro Eliseo di Roma da Guido Salvini, con Andreina Pagnani, Gino Cervi, Annibale Ninchi, Paolo Stoppa e Rina Morelli. Il dramma, scritto e rappresentato a Parigi nel 1935, rivisita il mito della guerra di Troia mettendo in luce il cinismo e i conflitti d’interessi che si nascondono dietro le dichiarazioni ed il gioco della “guerra come sola igiene del mondo”.

Ufficio Censura_De Filippo. La domanda autografa di Eduardo De Filippo per ottenere il nulla osta alla rappresentazione di “Ogni anno punto e da capo!” fu indirizzata erroneamente alla Prefettura di Roma. Venne girata per competenza all’Ufficio Censura Teatrale diretto da Leopoldo Zurlo.

Ufficio Censura_De Filippo. La domanda autografa di Eduardo De Filippo per ottenere il nulla osta alla rappresentazione di “Ogni anno punto e da capo!” fu indirizzata erroneamente alla Prefettura di Roma. Venne girata per competenza all’Ufficio Censura Teatrale diretto da Leopoldo Zurlo.

1911, Fonderie Bastianelli (Roma) - Qui è stato costruito il gigantesco "cavallo steampunk" che fa parte del monumento equestre al centro del Vittoriano di Roma. In questi giorni l'ex-fonderia Bastianelli, patrimonio di Archeologia Industriale ed ex-sede di Communia, è in demolizione.  #LcomeAlice promuove un'archeologia della memoria, degli spazi, delle lotte.

Ruspe a San Lorenzo, demolita l'ex Fonderia Bastianelli in cui si forgiavano i "nasoni" di Roma - Roma - Repubblica.it

1911, Fonderie Bastianelli (Roma) - Qui è stato costruito il gigantesco "cavallo steampunk" che fa parte del monumento equestre al centro del Vittoriano di Roma. In questi giorni l'ex-fonderia Bastianelli, patrimonio di Archeologia Industriale ed ex-sede di Communia, è in demolizione. #LcomeAlice promuove un'archeologia della memoria, degli spazi, delle lotte.

Spazi di Resistenza: dieci luoghi dove festeggiare il 25 aprile - Da Torino a Roma passando per Milano e la val d'Ossola musei e sentieri della Liberazione

Spazi di Resistenza: dieci luoghi dove festeggiare il 25 aprile - Da Torino a Roma passando per Milano e la val d'Ossola musei e sentieri della Liberazione

Cultura a #Roma 1 – Casa della Memoria e della Storia

Cultura a #Roma 1 – Casa della Memoria e della Storia

Lucio D’Ambra (pseudonimo di Renato Eduardo Manganella) romano. Giornalista, critico letterario, impresario teatrale e titolare della “D’Ambra-Film”. Nel 1923 fondò al Teatro Eliseo di Roma la compagnia “Teatro degli Italiani” con cui si voleva valorizzare la drammaturgia italiana. Scrisse oltre 40 testi teatrali e sceneggiature per il cinema muto futurista.

Lucio D’Ambra (pseudonimo di Renato Eduardo Manganella) romano. Giornalista, critico letterario, impresario teatrale e titolare della “D’Ambra-Film”. Nel 1923 fondò al Teatro Eliseo di Roma la compagnia “Teatro degli Italiani” con cui si voleva valorizzare la drammaturgia italiana. Scrisse oltre 40 testi teatrali e sceneggiature per il cinema muto futurista.

#Rome, 1944 - Castel Sant Angelo  #Italy #WWII

#Rome, 1944 - Castel Sant Angelo #Italy #WWII

Yvonne De Fleuriel (nome d’arte di Anna Croce). Introdotta da Nicola Maldacea nei migliori cafè-chantat italiani, divenne in poco tempo una delle sciantose più famose della Belle Epoque. Le sue esibizioni al Teatro Apollo di Roma scandalizzarono i benpensanti. Restano memorabili il suo concerto all’interno di una gabbia di leoni e le sue maliziose capriole sul palco, che - si dice - costrinsero al suicidio Carlo Mirelli, un attore pazzamente innamorato di lei.

Yvonne De Fleuriel (nome d’arte di Anna Croce). Introdotta da Nicola Maldacea nei migliori cafè-chantat italiani, divenne in poco tempo una delle sciantose più famose della Belle Epoque. Le sue esibizioni al Teatro Apollo di Roma scandalizzarono i benpensanti. Restano memorabili il suo concerto all’interno di una gabbia di leoni e le sue maliziose capriole sul palco, che - si dice - costrinsero al suicidio Carlo Mirelli, un attore pazzamente innamorato di lei.

Pinterest
Cerca