Esplora queste idee e molte altre!

CARLO MAGNO A MODENA  Nel contesto delle celebrazioni per il XII Centenario della morte di Carlo Magno, è stato pubblicato un elegante opuscolo dedicato alla pergamena del privilegio concesso da Carlo Magno alla Chiesa di Modena nel 782 d.C., un prezioso documento di cui è stato di recente realizzato il facsimile per gli Archivi Diocesani.

CARLO MAGNO A MODENA Nel contesto delle celebrazioni per il XII Centenario della morte di Carlo Magno, è stato pubblicato un elegante opuscolo dedicato alla pergamena del privilegio concesso da Carlo Magno alla Chiesa di Modena nel 782 d.C., un prezioso documento di cui è stato di recente realizzato il facsimile per gli Archivi Diocesani.

IL GRIDO DELLA VERITA' Il grido della verità, di Gabriele Sorrentino. Un thriller mozzafiato nella Modena del 1860.

IL GRIDO DELLA VERITA' Il grido della verità, di Gabriele Sorrentino. Un thriller mozzafiato nella Modena del 1860.

La più completa raccolta di cartoline edite a San Possidonio (MO), riprodotta con una tecnica speciale che consente una elevata definizione dei dettagli. Un vero e proprio piccolo trattato enciclopedico sul territorio di San Possidonio per i tanti argomenti analizzati, descritti senza troppi tecnicismi, dove il lettore è stimolato dai contenuti che rivelano aspetti curiosi e meno noti.

La più completa raccolta di cartoline edite a San Possidonio (MO), riprodotta con una tecnica speciale che consente una elevata definizione dei dettagli. Un vero e proprio piccolo trattato enciclopedico sul territorio di San Possidonio per i tanti argomenti analizzati, descritti senza troppi tecnicismi, dove il lettore è stimolato dai contenuti che rivelano aspetti curiosi e meno noti.

SALUTI DALL'ANTICO FRIGNANO Sono le cartoline antiche a prendersi l’impegno, in questo ricco volume, di contribuire alla definizione di un’identità, quella del Frignano: realtà né puramente geografica né strettamente amministrativa, questa generosa macchia di Appennino porta impresso il sigillo di forme sociali arcaiche, di legami comunitari, indissolubili, tra l’uomo e la sua terra.

SALUTI DALL'ANTICO FRIGNANO Sono le cartoline antiche a prendersi l’impegno, in questo ricco volume, di contribuire alla definizione di un’identità, quella del Frignano: realtà né puramente geografica né strettamente amministrativa, questa generosa macchia di Appennino porta impresso il sigillo di forme sociali arcaiche, di legami comunitari, indissolubili, tra l’uomo e la sua terra.

La vita del pittore Alberto Artioli (Modena, 1881-1917), spirito inquieto e bohémien nella sonnolenta provincia modenese di inizio Novecento, è un sogno che si fa strada tenacemente, pagina dopo pagina. La breve esistenza del ragazzo che ha lasciato la bottega del papà Alfonso per diventare un artista è anche lo sfondo su cui si riflettono, via via, i volti e i caratteri di una società sull’orlo del cambiamento...

La vita del pittore Alberto Artioli (Modena, 1881-1917), spirito inquieto e bohémien nella sonnolenta provincia modenese di inizio Novecento, è un sogno che si fa strada tenacemente, pagina dopo pagina. La breve esistenza del ragazzo che ha lasciato la bottega del papà Alfonso per diventare un artista è anche lo sfondo su cui si riflettono, via via, i volti e i caratteri di una società sull’orlo del cambiamento...

LA DONNA DI PICCHE: Una storia di potere, ricchezza, ambizione, cinismo. Un corporate thriller che viaggia contro il tempo tra Modena, Norimberga, Recife e Santa Lucia. E, naturalmente, trova il modo di innamorarsi.

LA DONNA DI PICCHE: Una storia di potere, ricchezza, ambizione, cinismo. Un corporate thriller che viaggia contro il tempo tra Modena, Norimberga, Recife e Santa Lucia. E, naturalmente, trova il modo di innamorarsi.

SULLE TAMERICI SALMASTRE Firenze, 1902 – Angelica è una delle rarissime ragazze iscritte alla facoltà di Medicina ed è fidanzata con Giacomo, un giovane medico molto sensibile alla sofferenza degli umili e alle ingiustizie della società. Il padre di Angelica è uno stimato veterinario, amico intimo di Gabriele D’Annunzio e incaricato dallo stesso Poeta di occuparsi dei suoi numerosi cavalli e cani.

SULLE TAMERICI SALMASTRE Firenze, 1902 – Angelica è una delle rarissime ragazze iscritte alla facoltà di Medicina ed è fidanzata con Giacomo, un giovane medico molto sensibile alla sofferenza degli umili e alle ingiustizie della società. Il padre di Angelica è uno stimato veterinario, amico intimo di Gabriele D’Annunzio e incaricato dallo stesso Poeta di occuparsi dei suoi numerosi cavalli e cani.

#Mantova. "Quindi passando la vergine cruda vide terra, nel mezzo del pantano, sanza coltura e d’abitanti nuda" Con queste parole Virgilio racconta a Dante l’approdo della profetessa Manto negli acquitrini del Mincio, in una terra inospitale, incolta e disabitata. Ma la storia talvolta riesce a piegare la natura, trasformando gli scenari più desolati in rigogliosi alvei di cultura, arte, civiltà.

#Mantova. "Quindi passando la vergine cruda vide terra, nel mezzo del pantano, sanza coltura e d’abitanti nuda" Con queste parole Virgilio racconta a Dante l’approdo della profetessa Manto negli acquitrini del Mincio, in una terra inospitale, incolta e disabitata. Ma la storia talvolta riesce a piegare la natura, trasformando gli scenari più desolati in rigogliosi alvei di cultura, arte, civiltà.

IL VATICANO II A MODENA - 50 anni dopo il Concilio: riflessioni, ricordi e qualche spunto per i tempi a venire

IL VATICANO II A MODENA - 50 anni dopo il Concilio: riflessioni, ricordi e qualche spunto per i tempi a venire

I luccicanti acquitrini”, il litorale marino, le spiagge bianche, le nuove zone industriali si affiancano, in un muto e affascinante dialogo, alla magnificenza di Sant’Apollinare, ai mosaici di San Vitale, all’intimità di Galla Placidia, agli ori cangianti di Giustiniano e Teodora, alla tomba di Dante, alle testimonianze di una storia illustre che ha fatto di #Ravenna il più alto punto d’incontro tra cristianità orientale e occidentale.

I luccicanti acquitrini”, il litorale marino, le spiagge bianche, le nuove zone industriali si affiancano, in un muto e affascinante dialogo, alla magnificenza di Sant’Apollinare, ai mosaici di San Vitale, all’intimità di Galla Placidia, agli ori cangianti di Giustiniano e Teodora, alla tomba di Dante, alle testimonianze di una storia illustre che ha fatto di #Ravenna il più alto punto d’incontro tra cristianità orientale e occidentale.

Pinterest
Cerca