Esplora queste idee e molte altre!

Concentrazione

Concentrazione

" il tuo sguardo basso ti porta a chiederti nuovamente che cosa è vero  se è vero il pensiero, che nasce nel tuo cervello e viene espresso con parole semplici, ma che una volta arrivato a destinazione diventa diverso, essendo passato attraverso il corpo di chi ti ascolta e avendo raggiunto un'altro cervello, un'altro cuore.  se è vero il tuo corpo, la materia di cui sei fatto, che sfugge tanto ai tuoi occhi quanto a quelli di chi ti sta vicino, che sembra più interessato a scrutare quei…

" il tuo sguardo basso ti porta a chiederti nuovamente che cosa è vero se è vero il pensiero, che nasce nel tuo cervello e viene espresso con parole semplici, ma che una volta arrivato a destinazione diventa diverso, essendo passato attraverso il corpo di chi ti ascolta e avendo raggiunto un'altro cervello, un'altro cuore. se è vero il tuo corpo, la materia di cui sei fatto, che sfugge tanto ai tuoi occhi quanto a quelli di chi ti sta vicino, che sembra più interessato a scrutare quei…

Siamo tutti contagiati dalla Sindrome dello sguardo basso. Occhi e mani sono sempre sul nostro egofono (traduzione letterale di iPhone). Alza il tuo sguardo e ritrova la bellezza dei luoghi e "non luoghi" che ti circondano. Hai tempo fino a questa sera per condividere la tua foto usando gli hashtag #AlzaLoSguardo #IgersItalia e menziona @Feltrinelli_Editore. Le foto migliori avranno in regalo una copia del nuovo libro di #MicheleSerra #OgnunoPotrebbe  #regram da @luciaiaiao by…

Siamo tutti contagiati dalla Sindrome dello sguardo basso. Occhi e mani sono sempre sul nostro egofono (traduzione letterale di iPhone). Alza il tuo sguardo e ritrova la bellezza dei luoghi e "non luoghi" che ti circondano. Hai tempo fino a questa sera per condividere la tua foto usando gli hashtag #AlzaLoSguardo #IgersItalia e menziona @Feltrinelli_Editore. Le foto migliori avranno in regalo una copia del nuovo libro di #MicheleSerra #OgnunoPotrebbe #regram da @luciaiaiao by…

Je suis las de souffrir. Così, in francese, scrive il giovane Viani all’amata Giulia all’angolo di una foto di se stesso che pare il ritratto d’un fantasma. Lo sguardo basso e perso, come anestetizzato appunto, una ruga profonda tra il naso e le labbra, una trincea invalicabile tra il dire e il sentire. La grafia sghemba che cala a destra, così come la ruga sul volto, sembra emulare lo spegnersi in volo d’una scintilla cadente dopo un’esplosione.   Lorenzo Viani, “Je suis las de souffrir”

Je suis las de souffrir. Così, in francese, scrive il giovane Viani all’amata Giulia all’angolo di una foto di se stesso che pare il ritratto d’un fantasma. Lo sguardo basso e perso, come anestetizzato appunto, una ruga profonda tra il naso e le labbra, una trincea invalicabile tra il dire e il sentire. La grafia sghemba che cala a destra, così come la ruga sul volto, sembra emulare lo spegnersi in volo d’una scintilla cadente dopo un’esplosione. Lorenzo Viani, “Je suis las de souffrir”

#RobertaGiarrusso Roberta Giarrusso: A noi piace puntare lo sguardo verso l'alto perché c'è l'infinito, il cielo, il sole e gli angeli perché è dal basso che veniamo e lo apprezziamo ancora di più! #love #life #sun #sky #dog

#RobertaGiarrusso Roberta Giarrusso: A noi piace puntare lo sguardo verso l'alto perché c'è l'infinito, il cielo, il sole e gli angeli perché è dal basso che veniamo e lo apprezziamo ancora di più! #love #life #sun #sky #dog

Castell'Arquato, un magnifico borgo medievale. Partendo dal basso troverete Torrione Farnesiano. Accanto si erige il Palazzo del Duca con l'omonima fontana. Proseguendo appare la Rocca Viscontea. Davanti alla Rocca lo sguardo rimane incantato dalla Piazza Monumentale in cui si affacciano la Collegiata,la Rocca e il Palazzo del Podestà

Castell'Arquato, un magnifico borgo medievale. Partendo dal basso troverete Torrione Farnesiano. Accanto si erige il Palazzo del Duca con l'omonima fontana. Proseguendo appare la Rocca Viscontea. Davanti alla Rocca lo sguardo rimane incantato dalla Piazza Monumentale in cui si affacciano la Collegiata,la Rocca e il Palazzo del Podestà

Ogni sera passava da lì e lo vedeva sempre sulla stessa panchina, con lo sguardo basso, l’aria malinconica. «A cos’è che pensa così triste e assorto?», gli chiese un giorno. «Al tempo, ragazzo mio, al tempo», rispose lui. «E che fa il tempo?» , chiese allora il ragazzo. Il vecchio lo guardò serio e rispose: «Manca».  (Serena Santorelli)

Ogni sera passava da lì e lo vedeva sempre sulla stessa panchina, con lo sguardo basso, l’aria malinconica. «A cos’è che pensa così triste e assorto?», gli chiese un giorno. «Al tempo, ragazzo mio, al tempo», rispose lui. «E che fa il tempo?» , chiese allora il ragazzo. Il vecchio lo guardò serio e rispose: «Manca». (Serena Santorelli)

Lo so, mi dovrei concentrare su  ciò che sta dicendo, ma irrimediabilmente il mio sguardo si sposta sempre più in basso..😏😂😅

Lo so, mi dovrei concentrare su ciò che sta dicendo, ma irrimediabilmente il mio sguardo si sposta sempre più in basso..😏😂😅

Terra nuova

Terra nuova

I piedi volano se vola la testa

I piedi volano se vola la testa

Pinterest
Cerca