Esplora queste idee e molte altre!

Dettaglio del mosaico sulla moltiplicazione dei pani e dei pesci della basilica di Sant'Apollinare Nuovo (vedi Pin correlato).

Dettaglio del mosaico sulla moltiplicazione dei pani e dei pesci della basilica di Sant'Apollinare Nuovo (vedi Pin correlato).

Autore sconosciuto - Basilica di San Vitale - 532 - Ravenna --- Pianta ottogonale, in origine preceduta da quadriportico ma ora rimane solo il nartece a forcipe tangente a un lato. L'esterno rinforzato dai contrafforti è sobrio; le finestre sono in alabastro per contenere la luce; l'altare è circondato da esedre, ed era necessario un tiburio ottagonale per l'ampia abside; le colonne sono di marmo greco e porfido con capitello a effetto cesto.

Autore sconosciuto - Basilica di San Vitale - 532 - Ravenna --- Pianta ottogonale, in origine preceduta da quadriportico ma ora rimane solo il nartece a forcipe tangente a un lato. L'esterno rinforzato dai contrafforti è sobrio; le finestre sono in alabastro per contenere la luce; l'altare è circondato da esedre, ed era necessario un tiburio ottagonale per l'ampia abside; le colonne sono di marmo greco e porfido con capitello a effetto cesto.

Autore sconosciuto - Mausoleo di Galla Placidia - prima metà del V sec. d.C. - Ravenna ---

Autore sconosciuto - Mausoleo di Galla Placidia - prima metà del V sec. d.C. - Ravenna ---

Basilica di Sant'Apollinare di Nuovo; VI secolo d.C.; Ravenna. Veduta della navata centrale.   Fatta erigere da Teodorico intorno al 505 d.C., essa è una cappella palatina per il culto ariano della sua gente. Provvista di tre navate, quella centrale è ampiamente decorata, e nella fascia inferiore, sulla parete di destra, presenta la veduta del palazzo di Teodorico.

Basilica di Sant'Apollinare di Nuovo; VI secolo d.C.; Ravenna. Veduta della navata centrale. Fatta erigere da Teodorico intorno al 505 d.C., essa è una cappella palatina per il culto ariano della sua gente. Provvista di tre navate, quella centrale è ampiamente decorata, e nella fascia inferiore, sulla parete di destra, presenta la veduta del palazzo di Teodorico.

Dettaglio del mosaico di Giustiniano e il suo seguito della basilica di San Vitale (vedi Pin correlato). Il manto dell'imperatore è in porfido, su uno sfondo dorato privo di profondità; la fibula a tre pendagli rimanda alla trinità; le pantofole sono ricche di gemme preziose; le espressioni sono anonime, se non per qualche accenno di ruga.

Dettaglio del mosaico di Giustiniano e il suo seguito della basilica di San Vitale (vedi Pin correlato). Il manto dell'imperatore è in porfido, su uno sfondo dorato privo di profondità; la fibula a tre pendagli rimanda alla trinità; le pantofole sono ricche di gemme preziose; le espressioni sono anonime, se non per qualche accenno di ruga.

Cupola con cielo stellato, Croce e i quattro Viventi dell'Apocalisse

Cupola con cielo stellato, Croce e i quattro Viventi dell'Apocalisse

Pinterest
Cerca