Explore Animale, Museums, and more!

Strumenti di pietra del paleolitico medio ritrovati a Solutré, in Borgogna - "La  fabbricazione degli utensili o delle armi fu il punto di partenza dei primi ragionamenti che avrebbero umanizzato l'animale che noi eravamo. L'uomo, affrontando la materia, ha saputo adattarla al fine che le aveva assegnato. Ma questa operazione non ha cambiato solo la pietra: l'uomo ha così cambiato se stesso" (Georges Bataille)

Strumenti di pietra del paleolitico medio ritrovati a Solutré, in Borgogna - "La fabbricazione degli utensili o delle armi fu il punto di partenza dei primi ragionamenti che avrebbero umanizzato l'animale che noi eravamo. L'uomo, affrontando la materia, ha saputo adattarla al fine che le aveva assegnato. Ma questa operazione non ha cambiato solo la pietra: l'uomo ha così cambiato se stesso" (Georges Bataille)

Ecce(z)zionale! - Così commenta Mario Merz le pitture di Rouffignac e Lascaux, che visitò nel 1970, quando ancora le grotte erano aperte al pubblico. Questo testimonia il grande interesse che gli artisti contemporanei hanno sempre dimostrato per l'arte parietale paleolitica. Per eventuali raffronti con le opere di Merz vedere http://www.centroarte.com/Merz%20Mario.htm

Ecce(z)zionale! - Così commenta Mario Merz le pitture di Rouffignac e Lascaux, che visitò nel 1970, quando ancora le grotte erano aperte al pubblico. Questo testimonia il grande interesse che gli artisti contemporanei hanno sempre dimostrato per l'arte parietale paleolitica. Per eventuali raffronti con le opere di Merz vedere http://www.centroarte.com/Merz%20Mario.htm

Nel suo ultimo studio uscito nel 2013, Jean Clottes sostiene che gli studiosi si chiedono sempre, a proposito dell'arte parietale paleolitica, "cosa? quando? come?", evitando di affrontare il "perché". Si lancia quindi in una spiegazione di stampo sciamanico che però risulta, come tante altre, del tutto indimostrabile

Nel suo ultimo studio uscito nel 2013, Jean Clottes sostiene che gli studiosi si chiedono sempre, a proposito dell'arte parietale paleolitica, "cosa? quando? come?", evitando di affrontare il "perché". Si lancia quindi in una spiegazione di stampo sciamanico che però risulta, come tante altre, del tutto indimostrabile

Paolo Graziosi è lo studioso medenese che pubblicò nel 1925 la Venere di Savignano. Era convinto, come altri studiosi, che i pittori parietali paleolitici fossero spinti soprattutto da motivazioni artistiche, che lavorassero per esprimere la loro creatività

Paolo Graziosi: dalla Venere di Savignano al

L´arte visuale (figure rappresentative e segni volutamente combinati in associazioni) sembra manifestarsi di colpo, circa 40.000 anni fa. E prima? Secono Emanuel Anati, per il momento, non si conoscono reperti che si possano definire come arte e che siano databili con certezza al Paleolitico Medio o Inferiore. Leggete il suo contributo su Artepreistorica.com http://www.artepreistorica.com/2009/12/arte-e-concettualita%C2%B4-dell%C2%B4homo-sapiens/

L´arte visuale (figure rappresentative e segni volutamente combinati in associazioni) sembra manifestarsi di colpo, circa 40.000 anni fa. E prima? Secono Emanuel Anati, per il momento, non si conoscono reperti che si possano definire come arte e che siano databili con certezza al Paleolitico Medio o Inferiore. Leggete il suo contributo su Artepreistorica.com http://www.artepreistorica.com/2009/12/arte-e-concettualita%C2%B4-dell%C2%B4homo-sapiens/

ca. 5,000 BCE. Neolithic stone beads from early settlements in Sahara, North Africa. Using simple hand-carved tools, stones were placed on a grooved stone and  pecked out from both sides which was difficult, nonetheless, modern means cannot duplicate them. Tubular beads were even more difficult and came later in the Bronze Age in West Asia and the Indus Valley. Holes are generally not smooth nor even. SItes show many beads were broken in the process.

Neolithic beads from early settlements in Sahara, North Africa, 5000 BCE - AMBAR

"Neolithic stone beads, these were ground or knapped by hand and drilled with a bow drill or similar; the perforations were drilled from both ends to ensure the bead would not break during the drilling process. This can be somewhat seen in the transparent quartz bead."

"Neolithic stone beads, these were ground or knapped by hand and drilled with a…

Basic Information - Florissant Fossil Beds National Monument (U.S. National Park Service)

Fossil Bee, about 35 million years ago / Colorado Florissant Fossil Beds / lived in Oligocere

Oldest Jewelry Found in Morocco Cave. Tiny shells coated in red clay are the oldest known human ornamentation.  So far, 13 shells dated to 82,000 years ago have been found in the Grotte des Pigeons at Taforalt in eastern Morocco.

Oldest Jewelry Found in Morocco Cave. Tiny shells coated in red clay are the oldest known human ornamentation. So far, 13 shells dated to years ago have been found in the Grotte des Pigeons at Taforalt in eastern Morocco.

Pinterest
Search