Esplora queste idee e molte altre!

Esplora argomenti correlati

Piano Grande and Sibillini Mountains. - Taken near Castelluccio di Norcia, Umbria, Italy.  (July 2016)

Piano Grande and Sibillini Mountains. - Taken near Castelluccio di Norcia, Umbria, Italy. (July 2016)

Per chi è alla ricerca dell’autenticità della montagna, i castelli e le ville, dove i vitelli ruzzano sull’erba ed i vecchi raccontano antiche storie tra il chiocciare delle galline e lo stormire dei rami, offriranno un esempio di come dalla simbiosi fra natura e cultura nascano i sapori genuini di questa terra.

Per chi è alla ricerca dell’autenticità della montagna, i castelli e le ville, dove i vitelli ruzzano sull’erba ed i vecchi raccontano antiche storie tra il chiocciare delle galline e lo stormire dei rami, offriranno un esempio di come dalla simbiosi fra natura e cultura nascano i sapori genuini di questa terra.

Uscendo dall`alta Valle del Fiume Nera, e risalendo la Valle del Campiano, si avverte un notevole cambiamento del paesaggio: alle ripide e boscosissime pendici montane si sostituiscono, improvvisamente, versanti morbidi, quasi pianeggianti; la valle è ampia e luminosa, il paesaggio reca una forte impronta umana.

Uscendo dall`alta Valle del Fiume Nera, e risalendo la Valle del Campiano, si avverte un notevole cambiamento del paesaggio: alle ripide e boscosissime pendici montane si sostituiscono, improvvisamente, versanti morbidi, quasi pianeggianti; la valle è ampia e luminosa, il paesaggio reca una forte impronta umana.

Il Piano di Santa Scolastica era un antico lago formatosi per sprofondamento tettonico delle sue rocce sedimentarie di natura calcarea le cui acque, a causa probabilmente di un sisma, defluirono verso la zona di Serravalle. I torrenti che scendono dai rilievi grazie ad un terreno molto permeabile e attraverso dei canali idrografici sotterranei, scompaiono infiltrandosi nel terreno e riaffiorano nelle sorgenti di San Martino, del Torbidone, della Madonna di Capregna e del Salicone…

Il Piano di Santa Scolastica era un antico lago formatosi per sprofondamento tettonico delle sue rocce sedimentarie di natura calcarea le cui acque, a causa probabilmente di un sisma, defluirono verso la zona di Serravalle. I torrenti che scendono dai rilievi grazie ad un terreno molto permeabile e attraverso dei canali idrografici sotterranei, scompaiono infiltrandosi nel terreno e riaffiorano nelle sorgenti di San Martino, del Torbidone, della Madonna di Capregna e del Salicone…

The Blossoming of Piana Grande in #Castelluccio di #Norcia - Monti Sibillini National Park - #Umbria

The Blossoming of Piana Grande in #Castelluccio di #Norcia - Monti Sibillini National Park - #Umbria

All’interno della cerchia muraria il fulcro della vita urbana è da sempre l’attuale piazza San Benedetto, dove le linee armoniose dei principali edifici civili, il Palazzo Comunale e la rocca detta la Castellina, e religiosi, la Basilica di San Benedetto e la Cattedrale di Santa Maria Argentea, rappresentano un angolo di storia italiana rimasto miracolosamente intatto nei secoli.

All’interno della cerchia muraria il fulcro della vita urbana è da sempre l’attuale piazza San Benedetto, dove le linee armoniose dei principali edifici civili, il Palazzo Comunale e la rocca detta la Castellina, e religiosi, la Basilica di San Benedetto e la Cattedrale di Santa Maria Argentea, rappresentano un angolo di storia italiana rimasto miracolosamente intatto nei secoli.

Viaggi da fare almeno una volta nella vita: ecco i 40 posti posti più belli del mondo - Mondo - Il Sole 24 ORE

Viaggi da fare almeno una volta nella vita: ecco i 40 posti posti più belli del mondo - Mondo - Il Sole 24 ORE

La http://www.lavalnerina.it/comuni/30/Cerreto%20di%20Spoleto.htmlValnerina - Umbria - Italy

La http://www.lavalnerina.it/comuni/30/Cerreto%20di%20Spoleto.htmlValnerina - Umbria - Italy

L`Altopiano di Chiavano venne poi disseminato di oratori monastici, tra cui S. Martino e S. Stefano, dipendenti dall`abbazia di Farfa. La storia del castello medievale inizia prima del 1030 e si conclude con il terremoto del 1979; il villaggio, completamente distrutto, è stato riedificato ai piedi del colle sulla cui cima sorgeva imponente e minaccioso il castello dei Chiavano (signori locali), del quale resta in piedi un mozzicone della torre di avvistamento.

L`Altopiano di Chiavano venne poi disseminato di oratori monastici, tra cui S. Martino e S. Stefano, dipendenti dall`abbazia di Farfa. La storia del castello medievale inizia prima del 1030 e si conclude con il terremoto del 1979; il villaggio, completamente distrutto, è stato riedificato ai piedi del colle sulla cui cima sorgeva imponente e minaccioso il castello dei Chiavano (signori locali), del quale resta in piedi un mozzicone della torre di avvistamento.

Villa San Silvestro si trova nel territorio di Cascia. L`abitato si colloca sul versante meridionale di monte La Rotonda, nel punto in cui la via montana proveniente dalla Valle del Fiume Corno raggiunge l`altopiano di Chiavano. http://www.lavalnerina.it/dett_luogo.php?id_item=590

Villa San Silvestro si trova nel territorio di Cascia. L`abitato si colloca sul versante meridionale di monte La Rotonda, nel punto in cui la via montana proveniente dalla Valle del Fiume Corno raggiunge l`altopiano di Chiavano. http://www.lavalnerina.it/dett_luogo.php?id_item=590

Pinterest
Cerca