Esplora queste idee e molte altre!

Esplora argomenti correlati

ESCHER "Mano con sfera riflettente" autoritratto. Mostra a Palazzo Reale a Milano 2016

ESCHER "Mano con sfera riflettente" autoritratto. Mostra a Palazzo Reale a Milano 2016

Specchi convessi e riflessi d’arte | DidatticarteBlog

Specchi convessi e riflessi d’arte | DidatticarteBlog

La dimora di Augusto come nessuno l'ha mai vista prima. Da giovedì 18 settembre le bellezze e i colori della casa dell'imperatore sul Palatino saranno visitabili da gruppi di 20 persone per 15 minuti alla volta. Affreschi e statue che, dopo essersi scrollati di dosso secoli di polvere, tornan

La dimora di Augusto sul Palatino: affreschi, statue e colori - Roma - Repubblica.it

La dimora di Augusto come nessuno l'ha mai vista prima. Da giovedì 18 settembre le bellezze e i colori della casa dell'imperatore sul Palatino saranno visitabili da gruppi di 20 persone per 15 minuti alla volta. Affreschi e statue che, dopo essersi scrollati di dosso secoli di polvere, tornan

Metamorfosi - Escher

Metamorfosi - Escher

video di arte - Didatticarte

video di arte - Didatticarte

Cappella Brancacci- «Il tributo». Gesù e i suoi apostoli, per attraversare un ponte, dovevano pagare un pedaggio. Non avendo soldi, Gesù disse a san Pietro di pescare un pesce dal fiume. San Pietro così fece, e nella bocca del pesce trovò la moneta necessaria a pagare il tributo per poter attraversare il ponte. Anche qui ci ritroviamo nel caso di un’immagine sincrona. San Pietro, ad esempio, viene rappresentato ben tre volte: nel gruppo degli apostoli, a sinistra che pesca il pesce dal…

Cappella Brancacci- «Il tributo». Gesù e i suoi apostoli, per attraversare un ponte, dovevano pagare un pedaggio. Non avendo soldi, Gesù disse a san Pietro di pescare un pesce dal fiume. San Pietro così fece, e nella bocca del pesce trovò la moneta necessaria a pagare il tributo per poter attraversare il ponte. Anche qui ci ritroviamo nel caso di un’immagine sincrona. San Pietro, ad esempio, viene rappresentato ben tre volte: nel gruppo degli apostoli, a sinistra che pesca il pesce dal…

Cos’avrà mai il quadrato di tanto accattivante? Non lo so, ma di sicuro qualcosa ci sarà altrimenti Vitruvio non avrebbe cercato di inscrivervi dentro...

Cos’avrà mai il quadrato di tanto accattivante? Non lo so, ma di sicuro qualcosa ci sarà altrimenti Vitruvio non avrebbe cercato di inscrivervi dentro...

Cimabue | La Maestà di Santa Trinita è un'opera di Cimabue a maniera greca, dipinta su tavola, databile tra il 1280 e il 1290, conservata agli Uffizi di Firenze. Si tratta di una tempera su tavola e misura 385×223cm. L'opera fu commissionata dai monaci vallombrosani per ornare l'altare maggiore della chiesa di Santa Trinita a Firenze. L'iconografia è quella bizantina della Madonna Hodeghétria, la Madonna simboleggia la Chiesa e il Bambino la Via, la Verità e la Vita.

Cimabue | La Maestà di Santa Trinita è un'opera di Cimabue a maniera greca, dipinta su tavola, databile tra il 1280 e il 1290, conservata agli Uffizi di Firenze. Si tratta di una tempera su tavola e misura 385×223cm. L'opera fu commissionata dai monaci vallombrosani per ornare l'altare maggiore della chiesa di Santa Trinita a Firenze. L'iconografia è quella bizantina della Madonna Hodeghétria, la Madonna simboleggia la Chiesa e il Bambino la Via, la Verità e la Vita.

Antonello da Messina (1430-1479) - Salvator mundi - 1465-1475 circa - London, National Gallery

Antonello da Messina (1430-1479) - Salvator mundi - 1465-1475 circa - London, National Gallery

Le Dieu caché (Pascal); il cache sa face (Isiaah). mid-C14, attr. Nuno Gonçalves, Lisbon

Le Dieu caché (Pascal); il cache sa face (Isiaah). mid-C14, attr. Nuno Gonçalves, Lisbon

Pinterest
Cerca