Esplora queste idee e molte altre!

Esplora argomenti correlati

La storia di Meme Glass (seconda puntata) … L’uomo, un giovane scrittore dilettante, lasciò la marina russa dopo la fine della Grande Guerra e portò gli occhiali con sé a Parigi nel 1919 per seguire il suo sogno di scrivere il romanzo del secolo. Visse per due anni in una tetra mansarda. Si fece pochi amici. Uno di essi, il musicista Erik Satie, divenne il suo compagno di sbronze prediletto…

La storia di Meme Glass (seconda puntata) … L’uomo, un giovane scrittore dilettante, lasciò la marina russa dopo la fine della Grande Guerra e portò gli occhiali con sé a Parigi nel 1919 per seguire il suo sogno di scrivere il romanzo del secolo. Visse per due anni in una tetra mansarda. Si fece pochi amici. Uno di essi, il musicista Erik Satie, divenne il suo compagno di sbronze prediletto…

La storia di Meme Glass (sesta puntata)  … "Ho sempre desiderato andarci" le disse Bruce. "Anche io" rispose lei. "Ci vada, al posto mio". Lui partì quasi immediatamente per il Sud America non prima che l'architetto gli consegnasse il paio di occhiali incartati in una carta color smeraldo raccomandandosi di portarli con sé poiché certamente l'avrebbero aiutato ad andare “molto lontano”...

La storia di Meme Glass (sesta puntata) … "Ho sempre desiderato andarci" le disse Bruce. "Anche io" rispose lei. "Ci vada, al posto mio". Lui partì quasi immediatamente per il Sud America non prima che l'architetto gli consegnasse il paio di occhiali incartati in una carta color smeraldo raccomandandosi di portarli con sé poiché certamente l'avrebbero aiutato ad andare “molto lontano”...

La storia di Meme Glass (settima puntata)  … Prima di morire, su una terasse di Promenades des Anglais a Nizza, alla fine degli anni ottanta, Bruce incontrò un giovane “creativo” in vacanza di nome David Hillman Curtis. I due parlarono fino a notte fonda bevendo vin de sable della Camargue.

La storia di Meme Glass (settima puntata) … Prima di morire, su una terasse di Promenades des Anglais a Nizza, alla fine degli anni ottanta, Bruce incontrò un giovane “creativo” in vacanza di nome David Hillman Curtis. I due parlarono fino a notte fonda bevendo vin de sable della Camargue.

La storia di Meme Glass (ottava puntata)  … Morirà giovane, di tumore al colon nel 2012, non prima di aver pubblicato quattro libri sul new media design, che hanno venduto più di 150mila copie e che sono stati tradotti in quattordici lingue...

La storia di Meme Glass (ottava puntata) … Morirà giovane, di tumore al colon nel 2012, non prima di aver pubblicato quattro libri sul new media design, che hanno venduto più di 150mila copie e che sono stati tradotti in quattordici lingue...

La storia di Meme Glass (quinta puntata)  … Beckett, tornato a casa, fissò per giorni allo specchio se stesso con il paio di occhiali poi li mise in un cassetto segreto di una elegante scrivania liberty. Li tirò fuori da quella prigione di legno in una fredda giornata di dicembre del 1972 per donarli all'architetto novantacinquenne Eileen Gray dopo una bevuta di whisky. Samuel le spiegò che in sogno gli occhiali lo scongiuravano di essere donati alla vecchia designer anche lei irlandese...

La storia di Meme Glass (quinta puntata) … Beckett, tornato a casa, fissò per giorni allo specchio se stesso con il paio di occhiali poi li mise in un cassetto segreto di una elegante scrivania liberty. Li tirò fuori da quella prigione di legno in una fredda giornata di dicembre del 1972 per donarli all'architetto novantacinquenne Eileen Gray dopo una bevuta di whisky. Samuel le spiegò che in sogno gli occhiali lo scongiuravano di essere donati alla vecchia designer anche lei irlandese...

La storia di Meme Glass (quarta puntata)… Nel  1961 Borges divise con Samuel Beckett il Premio Formentor, organizzato dal Congresso Internazionale degli Editori, che sarà l'inizio del suo successo in tutto il mondo occidentale. Dopo la serata di gala, il drammaturgo irlandese e lo scrittore argentino decisero di incontrarsi verso le tre dopo la mezzanotte in una piccola piazza quadrata di Formentor per sfidarsi a una partita a scacchi che finirà in pareggio...

La storia di Meme Glass (quarta puntata)… Nel 1961 Borges divise con Samuel Beckett il Premio Formentor, organizzato dal Congresso Internazionale degli Editori, che sarà l'inizio del suo successo in tutto il mondo occidentale. Dopo la serata di gala, il drammaturgo irlandese e lo scrittore argentino decisero di incontrarsi verso le tre dopo la mezzanotte in una piccola piazza quadrata di Formentor per sfidarsi a una partita a scacchi che finirà in pareggio...

La storia di Meme Glass (terza puntata)  … Si tenne gli occhiali fino al 1924, ma dopo la sua interpretazione in Entr’acte, esordio cinematografico di Renè Clair, li consegnò durante un bizzarro rito rosacrociano all’amico regista che li terrà fino al 1959, quando in un bar di Buenos Aires si scontrò con l'impacciato scrittore Jorge Luis Borges. ...

La storia di Meme Glass (terza puntata) … Si tenne gli occhiali fino al 1924, ma dopo la sua interpretazione in Entr’acte, esordio cinematografico di Renè Clair, li consegnò durante un bizzarro rito rosacrociano all’amico regista che li terrà fino al 1959, quando in un bar di Buenos Aires si scontrò con l'impacciato scrittore Jorge Luis Borges. ...

La storia di Meme Glass   (prima puntata)  Questa è la storia di un paio di occhiali, costruiti da un misterioso ottico olandese di nome Klaus Van der Meer nel dicembre del 1910. Vennero venduti il 23 gennaio del 1911 a Jakob Birnbaum, un distinto signore belga affondato con il Titanic il 15 aprile 1912. Gli occhiali furono ritrovati da Vladimir Tumalev, uno degli uomini che soccorsero i superstiti del naufragio; li vide galleggiare inspiegabilmente vicino alla scialuppa quattro.

La storia di Meme Glass (prima puntata) Questa è la storia di un paio di occhiali, costruiti da un misterioso ottico olandese di nome Klaus Van der Meer nel dicembre del 1910. Vennero venduti il 23 gennaio del 1911 a Jakob Birnbaum, un distinto signore belga affondato con il Titanic il 15 aprile 1912. Gli occhiali furono ritrovati da Vladimir Tumalev, uno degli uomini che soccorsero i superstiti del naufragio; li vide galleggiare inspiegabilmente vicino alla scialuppa quattro.

La sposa messa a nudo dai suoi celibi  Grande Vetro 1913

La sposa messa a nudo dai suoi celibi Grande Vetro 1913

Pinterest
Cerca