Esplora queste idee e molte altre!

Esplora argomenti correlati

La Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO di #ReggioEmilia presenta, dal 28 novembre 2015 al 31 gennaio 2016, “Linearità flessibile”, #mostra collettiva con opere di Della Torre, Gastini, Griffa, Marchegiani, Matino, Mattioli, Scheggi, Valentini ed altri. Info: www.duemilanovecento.it.

La Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO di #ReggioEmilia presenta, dal 28 novembre 2015 al 31 gennaio 2016, “Linearità flessibile”, #mostra collettiva con opere di Della Torre, Gastini, Griffa, Marchegiani, Matino, Mattioli, Scheggi, Valentini ed altri. Info: www.duemilanovecento.it.

Fossile, Museo "Lazzaro Spallanzani" (fine XVIII sec.), Musei Civici di Reggio Emilia | Foto: © Carlo Vannini

Fossile, Museo "Lazzaro Spallanzani" (fine XVIII sec.), Musei Civici di Reggio Emilia | Foto: © Carlo Vannini

"L'opera al nero. #OmarGalliani", dal 6 marzo al 18 maggio 2014 presso la Gam di Torino. "Dialoghi": artisti contemporanei a confronto con le collezioni del museo. Info: www.gamtorino.it, www.omargalliani.com. @Nadia Stefanel

"L'opera al nero. #OmarGalliani", dal 6 marzo al 18 maggio 2014 presso la Gam di Torino. "Dialoghi": artisti contemporanei a confronto con le collezioni del museo. Info: www.gamtorino.it, www.omargalliani.com. @Nadia Stefanel

«Il colore è il tasto, l’occhio il martelletto, l'anima è il pianoforte dalle molte corde». ( #WassilyKandinsky, Lo spirituale nell'arte, 1910). Prosegue fino al 31 gennaio 2016 la collettiva “Linearità flessibile” con opere di #VittorioMatino e molti altri. Nella foto: Matino, Canyon, 1976-77, olio su tela, cm. 90x270.

«Il colore è il tasto, l’occhio il martelletto, l'anima è il pianoforte dalle molte corde». ( #WassilyKandinsky, Lo spirituale nell'arte, 1910). Prosegue fino al 31 gennaio 2016 la collettiva “Linearità flessibile” con opere di #VittorioMatino e molti altri. Nella foto: Matino, Canyon, 1976-77, olio su tela, cm. 90x270.

Pittura o scultura? «Ciò che conta è la quantità di colore...». #HerbertHamak, Senza Titolo, 2006, resina e pigmenti su tela, cm. 30x8x25.

Pittura o scultura? «Ciò che conta è la quantità di colore...». #HerbertHamak, Senza Titolo, 2006, resina e pigmenti su tela, cm. 30x8x25.

Il mito di Matilde rivive, dal 5 dicembre al 17 gennaio, nella galleria espositiva del Museo Il Correggio (#Correggio, #ReggioEmilia), attraverso le opere realizzate da otto giovani artisti, allievi di #OmarGalliani alle Accademie di Brera e Carrara. Mostra promossa da Comune di Correggio. Opere di #SofiaBersanelli, #LucaCaniggia, #Dellaclà, #DhanFabbriAdhikary, #MirianaGamiddo, #CaterinaSbrana, #AntonioSidibè, #MatteoTenardi. Inaugurazione: sabato 5 dicembre, ore 17.00.

Il mito di Matilde rivive, dal 5 dicembre al 17 gennaio, nella galleria espositiva del Museo Il Correggio (#Correggio, #ReggioEmilia), attraverso le opere realizzate da otto giovani artisti, allievi di #OmarGalliani alle Accademie di Brera e Carrara. Mostra promossa da Comune di Correggio. Opere di #SofiaBersanelli, #LucaCaniggia, #Dellaclà, #DhanFabbriAdhikary, #MirianaGamiddo, #CaterinaSbrana, #AntonioSidibè, #MatteoTenardi. Inaugurazione: sabato 5 dicembre, ore 17.00.

Pietra paesina,  Museo "Lazzaro Spallanzani" (fine XVIII sec.), Musei Civici di Reggio Emilia | Foto: © Carlo Vannini

Pietra paesina, Museo "Lazzaro Spallanzani" (fine XVIII sec.), Musei Civici di Reggio Emilia | Foto: © Carlo Vannini

Incipit Mnemosyne Diversi sistemi di relazione tra uomo e mondo, rappresentati dallo schema cosmico, terrestre e genealogico. Gli schemi che indicano graficamente queste relazioni si configurano come “atti del pensiero”, proiezioni intellettuali che interpretano il reale secondo le coordinate dinamiche dell’orientamento (le costellazioni), dello scambio (l’Occidente, il Mediterraneo) e dell’ordinamento sociale (la famiglia Tornabuoni).engramma - atlante di Aby Warburg

Incipit Mnemosyne Diversi sistemi di relazione tra uomo e mondo, rappresentati dallo schema cosmico, terrestre e genealogico. Gli schemi che indicano graficamente queste relazioni si configurano come “atti del pensiero”, proiezioni intellettuali che interpretano il reale secondo le coordinate dinamiche dell’orientamento (le costellazioni), dello scambio (l’Occidente, il Mediterraneo) e dell’ordinamento sociale (la famiglia Tornabuoni).engramma - atlante di Aby Warburg

«Albero: l’esplosione lentissima di un seme» [Bruno Munari]. Enrico Della Torre, Infiorescenza, 2013, olio su tela, cm. 9,4x15,3.

«Albero: l’esplosione lentissima di un seme» [Bruno Munari]. Enrico Della Torre, Infiorescenza, 2013, olio su tela, cm. 9,4x15,3.

Litantrace,  Museo "Lazzaro Spallanzani" (fine XVIII sec.), Musei Civici di Reggio Emilia | Foto: © Carlo Vannini

Litantrace, Museo "Lazzaro Spallanzani" (fine XVIII sec.), Musei Civici di Reggio Emilia | Foto: © Carlo Vannini

Pinterest
Cerca