Esplora queste idee e molte altre!

Il progetto riprende la tradizione storica della struttura del vecchio "trabocco", ma cercando una nuova immagine per un nuovo uso.

Il progetto riprende la tradizione storica della struttura del vecchio "trabocco", ma cercando una nuova immagine per un nuovo uso.

Il progetto riprende la tradizione storica della struttura del vecchio "trabocco", ma cercando una nuova immagine per un nuovo uso. Seguendo il principio di estrema semplicità, una linea ininterrotta segue e disegna i contorni della struttura. Il progetto, pur modificando la funzione primitiva del manufatto, mantiene un profondo rapporto di penetrazioni visive tra il mare e la "stanza" attraverso la grande vetrata verso la spiaggia.

Il progetto riprende la tradizione storica della struttura del vecchio "trabocco", ma cercando una nuova immagine per un nuovo uso. Seguendo il principio di estrema semplicità, una linea ininterrotta segue e disegna i contorni della struttura. Il progetto, pur modificando la funzione primitiva del manufatto, mantiene un profondo rapporto di penetrazioni visive tra il mare e la "stanza" attraverso la grande vetrata verso la spiaggia.

"… Il legno esposto per anni ed anni al sole , alla pioggia , alla raffica mostrava la sua fibra .. si sfaldava si consumava , si faceva candido come una tibia o lucido come l’argento o grigiastro come la selce… acquistava un’impronta distinta come quella d’una persona su cui la vecchiaia e la sofferenza avessero compiuto la loro opera crudele” G. D'Annunzio

"… Il legno esposto per anni ed anni al sole , alla pioggia , alla raffica mostrava la sua fibra .. si sfaldava si consumava , si faceva candido come una tibia o lucido come l’argento o grigiastro come la selce… acquistava un’impronta distinta come quella d’una persona su cui la vecchiaia e la sofferenza avessero compiuto la loro opera crudele” G. D'Annunzio

L'arretramento di una porzione del fronte sul molo genera l'ingresso nella "stanza". Un invito ad entrare.

L'arretramento di una porzione del fronte sul molo genera l'ingresso nella "stanza". Un invito ad entrare.

Il trabocco tradizionale, inteso come "macchina da pesca", ha perso la caratteristica e lo scopo primario per cui era stato originariamente progettato, trasformandosi in vere e proprie “stanze sul mare”.

Il trabocco tradizionale, inteso come "macchina da pesca", ha perso la caratteristica e lo scopo primario per cui era stato originariamente progettato, trasformandosi in vere e proprie “stanze sul mare”.

"… la luce sulle cose mi colpisce a volte a tal punto da farmi pensare che in essa vi possa essere un’entità spirituale." P. Zumthor

"… la luce sulle cose mi colpisce a volte a tal punto da farmi pensare che in essa vi possa essere un’entità spirituale." P. Zumthor

Dalla grande vetrata ci si immerge nel paesaggio urbano riflesso sul mare.

Dalla grande vetrata ci si immerge nel paesaggio urbano riflesso sul mare.

Pinterest
Cerca