Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

"Mi Manda Rai Tre" puntata del 27 marzo 2015

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.
9 Pin371 Follower

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi

La paniera di Pasqua Utilizziamo il pane raffermo, che spesso ci troviamo in casa, lo tagliamo a pezzettoni, lo mettiamo in un tegame con il latte e giriamo fino ad una consistenza cremosa, aggiungiamo ricotta e scorzette di arancio. Se manca il latte possiamo usare l’acqua. Per questo dolce si spende semplicemente 2 euro.

Salvato da

Pietro Parisi