La mostra "Nessuno genera se non è generato"

La Fraternità San Carlo, in collaborazione con la Pontificia Università della Santa Croce, ha organizzato la mostra “Nessuno genera se non è generato. Alla scoperta del padre in Omero, Dante, Tolkien”, che era dal 22 al 24 aprile 2013 al primo piano del Palazzo dell'Apollinare. L'inaugurazione è stata a lunedì 22 aprile
Alla scoperta del padre in Omero, Dante, Tolkien

Alla scoperta del padre in Omero, Dante, Tolkien

Laddove non si riconosce un padre, non si diventa padri.

Laddove non si riconosce un padre, non si diventa padri.

Il Signore degli anelli: "Potreste avere maggior difficoltà di quanto non pensiate. Ma ve la caverete perfettamente" (p.1216)

Il Signore degli anelli: "Potreste avere maggior difficoltà di quanto non pensiate. Ma ve la caverete perfettamente" (p.1216)

Il signore degli anelli. Il padre non è certo colui che non sbaglia mai: nessuno potrebbe essere così padre. Piuttosto è colui che fa di tutto per lanciare il suo figlio nella vita, aiutandolo a superare i limiti che egli stesso non ha saputo valicare nella propria.

Il signore degli anelli. Il padre non è certo colui che non sbaglia mai: nessuno potrebbe essere così padre. Piuttosto è colui che fa di tutto per lanciare il suo figlio nella vita, aiutandolo a superare i limiti che egli stesso non ha saputo valicare nella propria.

Divina commedia. Il padre naturale di Dante lo ha fatto crescer, ma non abbastanza. Anche Virgilio lo ha fatto crescere, ma ad un certo punto anche lui si deve allontanare. In definitiva, la paternità si compie consegnando il figlio al vero Padre.

Divina commedia. Il padre naturale di Dante lo ha fatto crescer, ma non abbastanza. Anche Virgilio lo ha fatto crescere, ma ad un certo punto anche lui si deve allontanare. In definitiva, la paternità si compie consegnando il figlio al vero Padre.

Divina Commedia. Come un piccolo bambino, Dante continuamente chiede spiegazioni a Virgilio. Continuamente domanda: "Chi è questo o quello? Perché si trova qui? Come è possibile questo?"

Divina Commedia. Come un piccolo bambino, Dante continuamente chiede spiegazioni a Virgilio. Continuamente domanda: "Chi è questo o quello? Perché si trova qui? Come è possibile questo?"

Divina Commedia. Spesso Dante si rivolgerà a Virgilio chiamandolo duca, signore e maestro. E strada facendo, la paternità di Virgilio si svelerà in tutta la sua ricchezza.

Divina Commedia. Spesso Dante si rivolgerà a Virgilio chiamandolo duca, signore e maestro. E strada facendo, la paternità di Virgilio si svelerà in tutta la sua ricchezza.

Odissea: "Se ai mortali fosse concesso di prendersi da sé ogni cosa, prima di tutto ci prenderemo il giorno del ritorno di mio padre" (XVI, 148-149)

Odissea: "Se ai mortali fosse concesso di prendersi da sé ogni cosa, prima di tutto ci prenderemo il giorno del ritorno di mio padre" (XVI, 148-149)

Odissea: "Voglio e spero ogni giorno di giungere a casa" (V, 219-220)

Odissea: "Voglio e spero ogni giorno di giungere a casa" (V, 219-220)

Iliade: "Abbi compassione di me, pensando a tuo padre"

Iliade: "Abbi compassione di me, pensando a tuo padre"

Pinterest
Cerca