Carlo Mollino_Le Roi Dancing

8 Pin65 Follower
A sinistra c'è il luogo dell'orchestra, una sorta di vascello a una quota elevata rispetto al piano di circa 1m. Alle spalle dei suonatori crea un fondale, che corrisponde alla parte più profonda e buia della sala: qui dunque pone specchi a spigolo che riflettono le luci del soffitto.

A sinistra c'è il luogo dell'orchestra, una sorta di vascello a una quota elevata rispetto al piano di circa 1m. Alle spalle dei suonatori crea un fondale, che corrisponde alla parte più profonda e buia della sala: qui dunque pone specchi a spigolo che riflettono le luci del soffitto.

Le sedie danno l'idea del comportamento umano, di chi è chiamato a ballare e si sporge in avanti. La semplicità dell'arredo è solo apparente. Ma non pensa solo alla sedia: disegna pure gli sgabelli, forse più funzionali in uno spazio in cui si “sta” ben poco.

Le sedie danno l'idea del comportamento umano, di chi è chiamato a ballare e si sporge in avanti. La semplicità dell'arredo è solo apparente. Ma non pensa solo alla sedia: disegna pure gli sgabelli, forse più funzionali in uno spazio in cui si “sta” ben poco.

Crea, oltre alla sala da ballo vera e propria, pure una stanza (sovente scuola) di danza. La pianta circolare appare tagliata a metà dai due colori scelti: un lato bainco e l'altro verde scuro (foto).

Crea, oltre alla sala da ballo vera e propria, pure una stanza (sovente scuola) di danza. La pianta circolare appare tagliata a metà dai due colori scelti: un lato bainco e l'altro verde scuro (foto).

Se il corridoio è alta 3,60 metri la sala vera e propria è alta 8 metri. Il passaggio tra queste altezze è dato dal bar, alto 2,20, che schiaccia le altezze per poi farle recuperare. La linea non è continua ed è ripresa dalla “linea” delle applique, sul soffitto.

Se il corridoio è alta 3,60 metri la sala vera e propria è alta 8 metri. Il passaggio tra queste altezze è dato dal bar, alto 2,20, che schiaccia le altezze per poi farle recuperare. La linea non è continua ed è ripresa dalla “linea” delle applique, sul soffitto.

Piastrelle barocche nel corridoio del "Le Roi Dancing" (Torino), opera di Carlo Mollino.

Piastrelle barocche nel corridoio del "Le Roi Dancing" (Torino), opera di Carlo Mollino.

Nella sala disegna quattro scale che collegano il mezzanino e la sala, che cambiano a seconda della superficie su cui salgono. Le balaustre sono disegnate da mollino stesso.

Nella sala disegna quattro scale che collegano il mezzanino e la sala, che cambiano a seconda della superficie su cui salgono. Le balaustre sono disegnate da mollino stesso.

L'edificio che ha a destra è in mattoni, dell'inizio del secolo, che presenta una serie di pilastri che sfondano il perimetro. A sinistra, il poco spazio viene diviso per i  servizi: biglietteria, guardaroba e bagni, che non richiedono vaste superfici. Il guardaroba in particolare si presenta come una bocca. Non bilancia lo spazio a destra e sinistra: a destra “regolarizza” le nicchie: i pilastri escono di circa 40 cm. Crea delle nicchie e dei sedili, “lo stare”, l'attesa della sala da…

L'edificio che ha a destra è in mattoni, dell'inizio del secolo, che presenta una serie di pilastri che sfondano il perimetro. A sinistra, il poco spazio viene diviso per i servizi: biglietteria, guardaroba e bagni, che non richiedono vaste superfici. Il guardaroba in particolare si presenta come una bocca. Non bilancia lo spazio a destra e sinistra: a destra “regolarizza” le nicchie: i pilastri escono di circa 40 cm. Crea delle nicchie e dei sedili, “lo stare”, l'attesa della sala da…

Da un “tubo” (3 x 25m,senza luce, tappato a destra e sinistra da due edifici )  si giunge infine nella sala. Le piastrelle barocche sono impiegate per tappezzare questa prima parte noiosa e banale. Le piastrelle sono intervallate da specchi.  Arretra l'ingresso rispetto al filo della strada: una soluzione intelligente per articolare questo corridoio monotono e accorciare questo “troppo lungo”, creando al tempo stesso uno stazio di raccolta prima dell'ingresso.

Da un “tubo” (3 x 25m,senza luce, tappato a destra e sinistra da due edifici ) si giunge infine nella sala. Le piastrelle barocche sono impiegate per tappezzare questa prima parte noiosa e banale. Le piastrelle sono intervallate da specchi. Arretra l'ingresso rispetto al filo della strada: una soluzione intelligente per articolare questo corridoio monotono e accorciare questo “troppo lungo”, creando al tempo stesso uno stazio di raccolta prima dell'ingresso.

Pinterest
Cerca