Boris Giuliano

Boris Giuliano

Photo: Giorgio Perlasca died 15 August 1992. He was born in Como on 31 January 1910. He refused to adhere to the Italian Social Republic and is therefore committed for some months in a castle reserved for diplomats. Perlasca presented himself as spanish Ambassador in Hungary and with this stratagem he saved 5218 Jews. Read his history http://www.gariwo.net/pagina.php?id=7507 There is a tree for every person who has opted for Good. Follow us on http://www.gariwo.net/?lang=en

Photo: Giorgio Perlasca died 15 August 1992. He was born in Como on 31 January 1910. He refused to adhere to the Italian Social Republic and is therefore committed for some months in a castle reserved for diplomats. Perlasca presented himself as spanish Ambassador in Hungary and with this stratagem he saved 5218 Jews. Read his history http://www.gariwo.net/pagina.php?id=7507 There is a tree for every person who has opted for Good. Follow us on http://www.gariwo.net/?lang=en

Dedicated to Giorgio Perlasca Photo by Elia Cuccarolo ©

Dedicated to Giorgio Perlasca Photo by Elia Cuccarolo ©

Enzo Tortora featured on the poster for yes vote on the Italian referendum for the civil responsibility of judges, 1987

Enzo Tortora featured on the poster for yes vote on the Italian referendum for the civil responsibility of judges, 1987

Enzo Tortora a Milano nel 1984, durante la sua prima passeggiata dopo essere tornato libero.

Enzo Tortora a Milano nel 1984, durante la sua prima passeggiata dopo essere tornato libero.

Giorgio Perlasca. "Il magnifico impostore" che salvò più di cinquemila ebrei. Tra la fine del 1944 e il gennaio del 1945, fingendosi Console spagnolo a Budapest, fu il protagonista di una vicenda surreale in cui col suo coraggio riuscì a contrastare la barbarie dell'antisemitismo.

Giorgio Perlasca. "Il magnifico impostore" che salvò più di cinquemila ebrei. Tra la fine del 1944 e il gennaio del 1945, fingendosi Console spagnolo a Budapest, fu il protagonista di una vicenda surreale in cui col suo coraggio riuscì a contrastare la barbarie dell'antisemitismo.

TuttoPerTutti: GIUSEPPE FAVA detto PIPPO (Palazzolo Acreide, 15 settembre 1925 – Catania, 05 gennaio 1984)...A che serve vivere se non c'è il coraggio di lottare?

TuttoPerTutti: GIUSEPPE FAVA detto PIPPO (Palazzolo Acreide, 15 settembre 1925 – Catania, 05 gennaio 1984)...A che serve vivere se non c'è il coraggio di lottare?

il 5 gennaio di 31 anni fa veniva assassinato dalla mafia Pippo Fava. Il suo coraggio, il suo rigore etico e professionale, la sua insopprimibile esigenza di raccontare la verità lo avevano portato a rivelare gli intrecci (fino ad allora bollati come fantasie) tra mafia, politica e affari nella sua città, Catania. Così il presidente del Senato Pietro Grasso ricorda Pippo ...

il 5 gennaio di 31 anni fa veniva assassinato dalla mafia Pippo Fava. Il suo coraggio, il suo rigore etico e professionale, la sua insopprimibile esigenza di raccontare la verità lo avevano portato a rivelare gli intrecci (fino ad allora bollati come fantasie) tra mafia, politica e affari nella sua città, Catania. Così il presidente del Senato Pietro Grasso ricorda Pippo ...

Pio La Torre

Pio La Torre

Pio la Torre, il nemico di tutte le ingiustizie

La Torre, Dalla Chiesa, Falcone e Borsellino "Uomini che facevano paura al potere"

Pio la Torre, il nemico di tutte le ingiustizie

Pinterest
Cerca