Mattioli 1885 Books

Mattioli 1885 Books

Fidenza (PR), Italia / Mattioli 1885 è una casa editrice di Fidenza (PR) nata nel 1885.
Mattioli 1885 Books
Altre idee da Mattioli 1885
Lord Berkeley balzò dal letto e, nell'oscurità e nel fumo che andava riempiendo la stanza, cadde inciampando in una sedia e perse l’orientamento. Disperato si mosse a tentoni, e subito sbatté la testa contro il tavolo ma ne fu felice perché così poté orientarsi di nuovo, dal momento che il tavolo si trovava vicino alla porta. Afferrò quello che gli stava più a cuore: il diario delle sue impressioni sull’America, e si precipitò fuori dalla stanza.

Lord Berkeley balzò dal letto e, nell'oscurità e nel fumo che andava riempiendo la stanza, cadde inciampando in una sedia e perse l’orientamento. Disperato si mosse a tentoni, e subito sbatté la testa contro il tavolo ma ne fu felice perché così poté orientarsi di nuovo, dal momento che il tavolo si trovava vicino alla porta. Afferrò quello che gli stava più a cuore: il diario delle sue impressioni sull’America, e si precipitò fuori dalla stanza.

Ogni relazione ha almeno una giornata davvero buona. Non importa quanto le cose possano andare storte, c'è sempre quel giorno. Quel giorno è tuo per sempre. Si diventa vecchi e si pensa: beh, almeno ho avuto quel giorno. Pensi che tutte le variabili potrebbero semplicemente allinearsi nuovamente. Ma non lo fanno. Non sempre. Una volta ho parlato con una donna che mi ha detto: “Sì, questo è il giorno, un angelo dev’essersi fatto un giro dalle nostre parti.”

Ogni relazione ha almeno una giornata davvero buona. Non importa quanto le cose possano andare storte, c'è sempre quel giorno. Quel giorno è tuo per sempre. Si diventa vecchi e si pensa: beh, almeno ho avuto quel giorno. Pensi che tutte le variabili potrebbero semplicemente allinearsi nuovamente. Ma non lo fanno. Non sempre. Una volta ho parlato con una donna che mi ha detto: “Sì, questo è il giorno, un angelo dev’essersi fatto un giro dalle nostre parti.”

Tim Willocks’ bookshelves: "If an author stacks enough of his own books on a shelf, will it fool him into thinking he can write another?”

Tim Willocks’ bookshelves: "If an author stacks enough of his own books on a shelf, will it fool him into thinking he can write another?”

David Fulmer’s bookshelves: "Past, Present, Future - Queen Street is where I grew up. Yes, those are Rocky & Bullwinkle dolls, too. My favorite books - and room for more of my own at the top. It's a mess and I like it that way."

David Fulmer’s bookshelves: "Past, Present, Future - Queen Street is where I grew up. Yes, those are Rocky & Bullwinkle dolls, too. My favorite books - and room for more of my own at the top. It's a mess and I like it that way."

RJ Ellory’s bookshelves: “So many books, and within each one a world. Read, and you can live a thousand lifetimes all at once...”

RJ Ellory’s bookshelves: “So many books, and within each one a world. Read, and you can live a thousand lifetimes all at once...”

David Liss’ bookshelves: “Possibly the most diverse spot on my bookshelves".

David Liss’ bookshelves: “Possibly the most diverse spot on my bookshelves".

Anthony Neil Smith’s bookshelves:  “Here is my collection of old pulp novels, plussome favorite writers, and comic books. The stack of books in the middleis my "currently reading" pile.”

Anthony Neil Smith’s bookshelves: “Here is my collection of old pulp novels, plussome favorite writers, and comic books. The stack of books in the middleis my "currently reading" pile.”

James Grady's bookshelf:  "The third and top floor of my house is my writer's office, a sloping walled room crammed with the chaos of my creative center.  This wall is to the left rear of my desk.  My desk faces a wall of windows overlooking the treetops of a park (quite spectacular, actually, 60 foot+ tall trees).  The table with clutter on top of it sits in front of a day bed and then another window."

James Grady's bookshelf: "The third and top floor of my house is my writer's office, a sloping walled room crammed with the chaos of my creative center. This wall is to the left rear of my desk. My desk faces a wall of windows overlooking the treetops of a park (quite spectacular, actually, 60 foot+ tall trees). The table with clutter on top of it sits in front of a day bed and then another window."

William Butler Yeats - Sono diventato un autore

William Butler Yeats - Sono diventato un autore

William Butler Yeats - Il più felice dei poeti

William Butler Yeats - Il più felice dei poeti