Cartolina con aforisma di Indro Montanelli (38)

Cartolina con aforisma di Indro Montanelli (38)

pin 2
Dino Buzzati - L’amico di una vita. Fu Buzzati a spingere Indro a scrivere La Storia d’Italia. E di Buzzati Montanelli scrisse: “Di tutti noi, e in quanto noi ci ficco la nostra generazione intera, di tutti noi, intendimi bene, tu sei di gran lunga il più grosso: l’unico di cui parlerà fra cento o duecento anni.”

Dino Buzzati - L’amico di una vita. Fu Buzzati a spingere Indro a scrivere La Storia d’Italia. E di Buzzati Montanelli scrisse: “Di tutti noi, e in quanto noi ci ficco la nostra generazione intera, di tutti noi, intendimi bene, tu sei di gran lunga il più grosso: l’unico di cui parlerà fra cento o duecento anni.”

pin 1
Montanelli e l’Africa - Nel 1935 andò volontario nell’impresa fascista in Etiopia. In una trasmissione tv nel 1969 una spettatrice lo attacca.

Montanelli e l’Africa - Nel 1935 andò volontario nell’impresa fascista in Etiopia. In una trasmissione tv nel 1969 una spettatrice lo attacca.

pin 1
Indro Montanelli' s typewriter - Olivetti Lettera 22 #TuscanyAgriturismoGiratola

Indro Montanelli' s typewriter - Olivetti Lettera 22 #TuscanyAgriturismoGiratola

pin 1
Indro Montanelli

Indro Montanelli

pin 1
Guareschi e don Camillo - All’inventore di “Mondo piccolo”, Guareschi, Montanelli fu molto legato. “Chiunque dei nostri nipoti voglia sapere cos’era e com’era l’Italia del secondo dopoguerra, sempre Guareschi dovrà leggere: nessuno l’ha rappresentata meglio di lui con le sue trecento parole…”

Guareschi e don Camillo - All’inventore di “Mondo piccolo”, Guareschi, Montanelli fu molto legato. “Chiunque dei nostri nipoti voglia sapere cos’era e com’era l’Italia del secondo dopoguerra, sempre Guareschi dovrà leggere: nessuno l’ha rappresentata meglio di lui con le sue trecento parole…”

"L'amore per il potere esclude tutti gli altri" (Concerto Ligabue, Mondovisione Tour 2014)

"L'amore per il potere esclude tutti gli altri" (Concerto Ligabue, Mondovisione Tour 2014)

Beppe Severgnini racconta Montanelli a un diciottenne: "Era un irregolare. Troppo alto, troppo magro, troppo bravo, troppo malinconico, troppo buono, troppo orgoglioso per darlo a vedere".

Beppe Severgnini racconta Montanelli a un diciottenne: "Era un irregolare. Troppo alto, troppo magro, troppo bravo, troppo malinconico, troppo buono, troppo orgoglioso per darlo a vedere".

Tre maestri - Tre patriarchi del giornalismo italiano ritratti insieme: Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Indro Montanelli.

Tre maestri - Tre patriarchi del giornalismo italiano ritratti insieme: Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Indro Montanelli.

Milano giardini pubblici di porta venezia - Indro Montanelli

Milano giardini pubblici di porta venezia - Indro Montanelli

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Search