Maria Letizia Bovinelli

Maria Letizia Bovinelli

Maria Letizia Bovinelli
Altre idee da Maria Letizia
Vincent van Gogh, Campo di grano con corvi, 1890, olio su tela, 50,5 cm x 103 cm, Van Gogh Museum, Amsterdam. Il campo di grano con corvi puo' essere considerato il suo testamento artistico e spirituale. Dipinto pochi giorni prima del suicidio, esso risente del dramma esistenziale del suo autore. La tela e' dominata da un'atmosfera cupa carica di presagio, e il volo di corvi non allegerisce in alcun modo la tensione.

Vincent van Gogh, Campo di grano con corvi, 1890, olio su tela, 50,5 cm x 103 cm, Van Gogh Museum, Amsterdam. Il campo di grano con corvi puo' essere considerato il suo testamento artistico e spirituale. Dipinto pochi giorni prima del suicidio, esso risente del dramma esistenziale del suo autore. La tela e' dominata da un'atmosfera cupa carica di presagio, e il volo di corvi non allegerisce in alcun modo la tensione.

Vincent van Gogh, portrait of Dr Gachet. 1890, olio su tela, 68 cm x 57 cm, collezione privata. "La testa, con un berretto bianco, molto bionda, molto chiara; anche la carnagione delle mani molto bianca, un frac blu e uno sfondo blu cobalto."  (lettera a Theo 638,4.6.1890)

Vincent van Gogh, portrait of Dr Gachet. 1890, olio su tela, 68 cm x 57 cm, collezione privata. "La testa, con un berretto bianco, molto bionda, molto chiara; anche la carnagione delle mani molto bianca, un frac blu e uno sfondo blu cobalto." (lettera a Theo 638,4.6.1890)

Vincent van Gogh, Notte Stellata, 1889, olio su tela, 73,7 cm x 92,1, The museum of modern art, New York.  "I often think that the night is more alive and more richly colored than the day." -Vincent van Gogh

Vincent van Gogh, Notte Stellata, 1889, olio su tela, 73,7 cm x 92,1, The museum of modern art, New York. "I often think that the night is more alive and more richly colored than the day." -Vincent van Gogh

Vincent van Gogh, Iris, 1889, olio su tela, 71 cm x 93 cm, The J. Paul Getty Museum, Los Angeles. L'artista ha inquadrato le piante in primissimo piano, ponendosi quasi a livello del terreno ed elimininando l'orizzonte. Ne risulta una visione estremamente concentrata e l'osservatore si sente letteralmente immerso nella raffigurazione. Anche se a prima vista il dipinto puo' sembrare caotico, l'artista ha organizzato con attenzione masse e colori.

Vincent van Gogh, Iris, 1889, olio su tela, 71 cm x 93 cm, The J. Paul Getty Museum, Los Angeles. L'artista ha inquadrato le piante in primissimo piano, ponendosi quasi a livello del terreno ed elimininando l'orizzonte. Ne risulta una visione estremamente concentrata e l'osservatore si sente letteralmente immerso nella raffigurazione. Anche se a prima vista il dipinto puo' sembrare caotico, l'artista ha organizzato con attenzione masse e colori.

Vincent van Gogh, Donne Bretoni, 1888, acquerello, 47,5 cm x 62 cm, Civica Galleria d'Arte Moderna, Milano.  La scena era ispirata da un dipinto di Èmile Bernard, che lavorò lungamente in Bretagna con Gauguin. Egli fu uno dei creatori del Sintetismo, i cui assiomi sono ben visibili nella copia eseguita da Van Gogh. I  dettagli sono ridotti all’essenziale, le superfici appiattite dalla stesura cromatica e dall’uso della linea nera di contorno.

Vincent van Gogh, Donne Bretoni, 1888, acquerello, 47,5 cm x 62 cm, Civica Galleria d'Arte Moderna, Milano. La scena era ispirata da un dipinto di Èmile Bernard, che lavorò lungamente in Bretagna con Gauguin. Egli fu uno dei creatori del Sintetismo, i cui assiomi sono ben visibili nella copia eseguita da Van Gogh. I dettagli sono ridotti all’essenziale, le superfici appiattite dalla stesura cromatica e dall’uso della linea nera di contorno.

Vincent van Gogh, Vaso di girasoli, 1888, olio su tela, 91 cm x 72. Neue Pinakothek, Monaco. L'artista elaboro' un'idea completamente nuova della natura morta, trasformandola, da un lato, in elemento decorativo, dall'altro, in "natura viva", in visione piena di energia. Il quadro e' giocato sull'accordo di due colori: il verde delle foglie e, in una tonalita' piu' chiara, dello sfondo e il giallo del piano di appoggio, del vaso, dei fiori; il risultato e' un'immagine vivace e gioiosa

Vincent van Gogh, Vaso di girasoli, 1888, olio su tela, 91 cm x 72. Neue Pinakothek, Monaco. L'artista elaboro' un'idea completamente nuova della natura morta, trasformandola, da un lato, in elemento decorativo, dall'altro, in "natura viva", in visione piena di energia. Il quadro e' giocato sull'accordo di due colori: il verde delle foglie e, in una tonalita' piu' chiara, dello sfondo e il giallo del piano di appoggio, del vaso, dei fiori; il risultato e' un'immagine vivace e gioiosa

Vincent van Gogh, 1888, olio su tela, cm 64 x 80,5. Otterlo, Kroller-Muller Museum. Questo suo quadro fu dipinto nel 1888 in Provenza, nel sud della Francia, dove l’artista si era recato alla ricerca di  una luce più forte e di toni più accesi.  Vi dominano due tinte fondamentali, cioè colori che l’occhio può avvertire singolarmente: il blu del campo e del  contadino ed il giallo del cielo e del campo di grano.Al centro del dipinto c’è il sole, mentre il seminatore è spostato più…

Vincent van Gogh, 1888, olio su tela, cm 64 x 80,5. Otterlo, Kroller-Muller Museum. Questo suo quadro fu dipinto nel 1888 in Provenza, nel sud della Francia, dove l’artista si era recato alla ricerca di una luce più forte e di toni più accesi. Vi dominano due tinte fondamentali, cioè colori che l’occhio può avvertire singolarmente: il blu del campo e del contadino ed il giallo del cielo e del campo di grano.Al centro del dipinto c’è il sole, mentre il seminatore è spostato più…

V.van Gogh, Ritratto di Julien Tanguy, 1887-1888, olio su tela, cm 65 x 51. Parigi, Collezione Stavros S.Niarchos.  Julien Targuy era un vecchio commerciante di colori che metteva in pratica il proprio ideale di mondo migliore aiutando i giovani artisti spiantati, accettando le loro tele in cambio di materiale per dipingere, facendo loro credito, dividendo perfino i poveri pasti. Per molto tempo fu l'unica persona a esporre le tele di Vincent, insieme a quelle di Paul Cezanne.

V.van Gogh, Ritratto di Julien Tanguy, 1887-1888, olio su tela, cm 65 x 51. Parigi, Collezione Stavros S.Niarchos. Julien Targuy era un vecchio commerciante di colori che metteva in pratica il proprio ideale di mondo migliore aiutando i giovani artisti spiantati, accettando le loro tele in cambio di materiale per dipingere, facendo loro credito, dividendo perfino i poveri pasti. Per molto tempo fu l'unica persona a esporre le tele di Vincent, insieme a quelle di Paul Cezanne.

Vincent van Gogh, 1888.

Vincent van Gogh, 1888.

Vincent van Gogh, Autoritratto, 1889. Parigi, Musee d'Orsay.  "I am seeking. I am striving. I am in it with all my heart."  --Vincent van Gogh

Vincent van Gogh, Autoritratto, 1889. Parigi, Musee d'Orsay. "I am seeking. I am striving. I am in it with all my heart." --Vincent van Gogh