VHS

Ai tempi dello schermo a tubo catodico. Ovvero: quando la televisione sapeva raccontare il contemporaneo.
19 Pin388 Follower
GHEZZI intervista DERRIDA sull'11settembre "l'evento come ritorno non lo si vede arrivare, arriva dall'alto. È proprio il caso della figura del bombardamento o dell'aereo"

GHEZZI intervista DERRIDA sull'11settembre "l'evento come ritorno non lo si vede arrivare, arriva dall'alto. È proprio il caso della figura del bombardamento o dell'aereo"

Ai tempi dello schermo a tubo catodico

Ai tempi dello schermo a tubo catodico

PRIMO LEVI    "Pochissimi oggi riescono a ricostruire, a ricollegare quel filo conduttore che lega le squadre di azioni fasciste degli anni 20 in Italia, la strage di Torino, la strage di Brandimarte di Torino con i campi di concentramento in Germania e in Italia - perchè non sono mancati in Italia e non molti lo sanno - e il fascismo di oggi, altrettanto violento, a cui manca solo il potere per ridiventare quello che era cioè la consacrazione del principio di diseguaglianza". P. Levi

PRIMO LEVI "Pochissimi oggi riescono a ricostruire, a ricollegare quel filo conduttore che lega le squadre di azioni fasciste degli anni 20 in Italia, la strage di Torino, la strage di Brandimarte di Torino con i campi di concentramento in Germania e in Italia - perchè non sono mancati in Italia e non molti lo sanno - e il fascismo di oggi, altrettanto violento, a cui manca solo il potere per ridiventare quello che era cioè la consacrazione del principio di diseguaglianza". P. Levi

ITALO CALVINO  "Qualche anno fa si diceva 'L'immaginazione al potere' poi ripensandoci il segreto è che l'immaginazione non prenda mai il potere, che non diventi parola d'ordine, programma obbligatorio. L'immaginazione, la fantasia, la creatività, devono contrapporsi a un elemento, anche di routine, di limitatezza, di prevedibilità che rende la vita vivibile." I. Calvino

ITALO CALVINO "Qualche anno fa si diceva 'L'immaginazione al potere' poi ripensandoci il segreto è che l'immaginazione non prenda mai il potere, che non diventi parola d'ordine, programma obbligatorio. L'immaginazione, la fantasia, la creatività, devono contrapporsi a un elemento, anche di routine, di limitatezza, di prevedibilità che rende la vita vivibile." I. Calvino

LUIGI SIROLI intervista TOTO'  "Qualcuno un giorno dirà... 'uè, oltre agli altri c'era anche un Totò..." Totò

LUIGI SIROLI intervista TOTO' "Qualcuno un giorno dirà... 'uè, oltre agli altri c'era anche un Totò..." Totò

intervista a EDUARDO DE FILIPPO  "Sono sempre stato razionale e previdente perchè il pubblico è imprevidente" E. De Filippo

intervista a EDUARDO DE FILIPPO "Sono sempre stato razionale e previdente perchè il pubblico è imprevidente" E. De Filippo

PAOLO POLI e UMBERTO ECO  "Cos'è il conformismo?" U. Eco  "E' la cravatta che ti sei messo per venire qui in trasmissione" P. Poli

PAOLO POLI e UMBERTO ECO "Cos'è il conformismo?" U. Eco "E' la cravatta che ti sei messo per venire qui in trasmissione" P. Poli

intervista a LAURA BETTI  "Mentre mi facevo la barba una mattina ho scoperto che avevo una bella voce quindi ho seguitato" L. Betti

intervista a LAURA BETTI "Mentre mi facevo la barba una mattina ho scoperto che avevo una bella voce quindi ho seguitato" L. Betti

BENIAMINO PLACIDO intervista CARLO CASSOLA  "La fine del mondo è la cosa seria di cui la cultura dovrebbe occuparsi e invece non se ne occupa" C. Cassola

BENIAMINO PLACIDO intervista CARLO CASSOLA "La fine del mondo è la cosa seria di cui la cultura dovrebbe occuparsi e invece non se ne occupa" C. Cassola

ANDRIANA CAVARERO  "Ognuna, ognuno di noi è unicità è un essere unico, irripetibile, incarnato, incarnata. E nel dare conto di questo, il fattore elementare dell'incarnazione sessuata deve essere rispettato." A. Cavarero

ANDRIANA CAVARERO "Ognuna, ognuno di noi è unicità è un essere unico, irripetibile, incarnato, incarnata. E nel dare conto di questo, il fattore elementare dell'incarnazione sessuata deve essere rispettato." A. Cavarero


Altre idee
Goliarda Sapienza

Goliarda Sapienza

CARMELO BENE: Il calcio (1)  "Uno spettacolo qua e là straordinario, organico, come concertato, d'organico, di squadra. Le nazionali non hanno senso. Non mi interessa chi vinca o chi perda." C. Bene

CARMELO BENE: Il calcio (1) "Uno spettacolo qua e là straordinario, organico, come concertato, d'organico, di squadra. Le nazionali non hanno senso. Non mi interessa chi vinca o chi perda." C. Bene

PIER PAOLO PASOLINI intervistato da ENZO BIAGI  "La televisione è un medium di massa e un medium di massa non può che mercificarci e alienarci" P. Pasolini

PIER PAOLO PASOLINI intervistato da ENZO BIAGI "La televisione è un medium di massa e un medium di massa non può che mercificarci e alienarci" P. Pasolini

Alberto Arbasino - Match (1977) - Mario Monicelli / Nanni Moretti

Alberto Arbasino - Match (1977) - Mario Monicelli / Nanni Moretti

FERNANDA PIVANO intervista JACK KEROUAC  "Nel mio lavoro descrivo sempre la vita vera" J. Kerouac

FERNANDA PIVANO intervista JACK KEROUAC "Nel mio lavoro descrivo sempre la vita vera" J. Kerouac

FOUCAULT E CHOMSKY (2): NATURA E CULTURA  "Questo significa essere abbatanza coraggiosi sa speculare e creare teorie sociali sulla base di una conoscenza parziale, rimanendo molto aperti alla possibilità che almeno in alcuni aspetti ci stiamo sbagliando di grosso ". N. Chomsky

FOUCAULT E CHOMSKY (2): NATURA E CULTURA "Questo significa essere abbatanza coraggiosi sa speculare e creare teorie sociali sulla base di una conoscenza parziale, rimanendo molto aperti alla possibilità che almeno in alcuni aspetti ci stiamo sbagliando di grosso ". N. Chomsky

FRANCO BASAGLIA intervistato da MAURIZIO COSTANZO   "Il problema è che i medici hanno un grosso problema, che è dato da i due poli di una contraddizione il sapere e il potere, e bisogna vedere quanto il medico usa il suo sapere come potere o viceversa. Quanto più il sapere del medico è nella situazione del vero sapere, allora direi che il medico risponde ai bisogni di chi assiste. Quanto più l'inverso, tanto più lo reprime." F. Basaglia

FRANCO BASAGLIA intervistato da MAURIZIO COSTANZO "Il problema è che i medici hanno un grosso problema, che è dato da i due poli di una contraddizione il sapere e il potere, e bisogna vedere quanto il medico usa il suo sapere come potere o viceversa. Quanto più il sapere del medico è nella situazione del vero sapere, allora direi che il medico risponde ai bisogni di chi assiste. Quanto più l'inverso, tanto più lo reprime." F. Basaglia

CARMELO BENE: Il calcio (2)  "Da quando sono bambino ho sempre visto un'Italia volitiva, accanita, tutta volontà e rappresentazione incapace di generar talenti. Se si pensa che l'italia è il paese che dispone del maggiorn numero di campi di tennis, ma non ha nessun campione di tennis..." C. Bene

CARMELO BENE: Il calcio (2) "Da quando sono bambino ho sempre visto un'Italia volitiva, accanita, tutta volontà e rappresentazione incapace di generar talenti. Se si pensa che l'italia è il paese che dispone del maggiorn numero di campi di tennis, ma non ha nessun campione di tennis..." C. Bene

A DUE ANNI DALLE ARANCE DI ROSARNO di V. Romania "Oggi cosa rimane? Rimangono una piccola fetta di immigrati che sono “forzatamente” emigrati al nord, da Roma in su; una piccola parte di loro a cui è stato riconosciuto il permesso per motivi umanitari; nuovi arrivati sottoposti a condizioni simili di sfruttamento." http://www.lavoroculturale.org/spip.php?article204

A DUE ANNI DALLE ARANCE DI ROSARNO di V. Romania "Oggi cosa rimane? Rimangono una piccola fetta di immigrati che sono “forzatamente” emigrati al nord, da Roma in su; una piccola parte di loro a cui è stato riconosciuto il permesso per motivi umanitari; nuovi arrivati sottoposti a condizioni simili di sfruttamento." http://www.lavoroculturale.org/spip.php?article204

LA NAVE MONUMENTO di A.Ravenda "Il grande lavoro di “re-istallazione” realizzato dall’artista greco Costas Varastos, prende forma dal relitto della Kater I Rades, l’imbarcazione carica di migranti albanesi che il 28 marzo del 1997 naufragò al largo delle coste di Brindisi dopo la collisione (o speronamento) con la corvetta della Marina Militare Italiana Sibilla che le imponeva il blocco." http://www.lavoroculturale.org/spip.php?article201

LA NAVE MONUMENTO di A.Ravenda "Il grande lavoro di “re-istallazione” realizzato dall’artista greco Costas Varastos, prende forma dal relitto della Kater I Rades, l’imbarcazione carica di migranti albanesi che il 28 marzo del 1997 naufragò al largo delle coste di Brindisi dopo la collisione (o speronamento) con la corvetta della Marina Militare Italiana Sibilla che le imponeva il blocco." http://www.lavoroculturale.org/spip.php?article201

Pinterest
Cerca