Pinterest

Il cinema riavvolge la storia: "Diaz" e "Romanzo di una strage"

21 Pin389 Follower
E così, nel costruire il racconto del film, Vicari riavvolge la storia tre volte, intorno a un episodio apparentemente marginale: un “pattuglione” della polizia passa davanti alla scuola Diaz e viene accerchiato da alcuni manifestanti poche ore prima dell’irruzione. (Tigella)

E così, nel costruire il racconto del film, Vicari riavvolge la storia tre volte, intorno a un episodio apparentemente marginale: un “pattuglione” della polizia passa davanti alla scuola Diaz e viene accerchiato da alcuni manifestanti poche ore prima dell’irruzione. (Tigella)

Un tentativo maldestro e inutile di censura verso una categoria che non è ancora pronta a misurarsi apertamente con gli episodi di Genova e che normalmente si autocensura; l’intervento ministeriale appare più una grave interruzione del percorso di democratizzazione della polizia a 30 anni dalla sua smilitarizzazione. (Mirko Carletti - Dirigente Sindacale Silp per la Cgil)

Un tentativo maldestro e inutile di censura verso una categoria che non è ancora pronta a misurarsi apertamente con gli episodi di Genova e che normalmente si autocensura; l’intervento ministeriale appare più una grave interruzione del percorso di democratizzazione della polizia a 30 anni dalla sua smilitarizzazione. (Mirko Carletti - Dirigente Sindacale Silp per la Cgil)

Si aprono così falle. Errori. Crepe. Anche distonie rispetto alla verità? Certamente. Ma quanto sono preziose proprio perché rivelatrici della trama silenziosa che tesse il racconto. Dettagli rivelatori dell’omesso, del rimosso. Portano in dono delle spiegazioni. Indirizzano l’attenzione. La localizzano sulla tessitura dei fatti che si vanno a delineare.  Portano alla luce il nodo fondamentale del rapporto tra narrazione ed evento.  Tra Fiction e History, appunto. (Giorgio Boatti)

Si aprono così falle. Errori. Crepe. Anche distonie rispetto alla verità? Certamente. Ma quanto sono preziose proprio perché rivelatrici della trama silenziosa che tesse il racconto. Dettagli rivelatori dell’omesso, del rimosso. Portano in dono delle spiegazioni. Indirizzano l’attenzione. La localizzano sulla tessitura dei fatti che si vanno a delineare. Portano alla luce il nodo fondamentale del rapporto tra narrazione ed evento. Tra Fiction e History, appunto. (Giorgio Boatti)

Per “far entrare i fatti nella memoria collettiva” un film di finzione deve pur sempre sottoporli a un trattamento che sacrifica la caotica frammentarietà della Storia in vista dell’efficacia drammaturgica, perché un contributo alla costruzione memoriale non risiede tanto nella pura esposizione dei fatti, quanto nella loro orchestrazione emotiva. (Tommaso Isabella)

Per “far entrare i fatti nella memoria collettiva” un film di finzione deve pur sempre sottoporli a un trattamento che sacrifica la caotica frammentarietà della Storia in vista dell’efficacia drammaturgica, perché un contributo alla costruzione memoriale non risiede tanto nella pura esposizione dei fatti, quanto nella loro orchestrazione emotiva. (Tommaso Isabella)

L'idea era di realizzare un film cross-mediale, che mettesse in immagini la pluralità dei punti di vista sugli scontri di Via Tolemaide e di Piazza Alimonda. Questo ragionamento [...] ho cercato di riutilizzarlo e di metterlo a frutto in merito a quel che era successo dentro la scuola. [...] mi sono domandato come supplire quest’idea di narrazione multimediale [...]. Così ho semplicemente saccheggiato la mia conoscenza del cinema e sono arrivato a The Killing di Kubrick. (Daniele Vicari)

L'idea era di realizzare un film cross-mediale, che mettesse in immagini la pluralità dei punti di vista sugli scontri di Via Tolemaide e di Piazza Alimonda. Questo ragionamento [...] ho cercato di riutilizzarlo e di metterlo a frutto in merito a quel che era successo dentro la scuola. [...] mi sono domandato come supplire quest’idea di narrazione multimediale [...]. Così ho semplicemente saccheggiato la mia conoscenza del cinema e sono arrivato a The Killing di Kubrick. (Daniele Vicari)

Molti hanno ancora una memoria diretta degli scontri, che siano stati fisicamente a Genova o che abbiano vissuto quei giorni tramite i mass media, e quindi la ferita è più ‘fresca’ rispetto alle stragi degli anni ’70. Di conseguenza, è più difficile arrivare ad una versione che tutti possano condividere, visto anche il forte carattere ideologico di quello scontro e delle memorie individuali e collettive dei suoi vari protagonisti e testimoni, che si rispecchiano anche nelle critiche al film.

Molti hanno ancora una memoria diretta degli scontri, che siano stati fisicamente a Genova o che abbiano vissuto quei giorni tramite i mass media, e quindi la ferita è più ‘fresca’ rispetto alle stragi degli anni ’70. Di conseguenza, è più difficile arrivare ad una versione che tutti possano condividere, visto anche il forte carattere ideologico di quello scontro e delle memorie individuali e collettive dei suoi vari protagonisti e testimoni, che si rispecchiano anche nelle critiche al film.

Diaz, martirologio e passione (Jumpinshark)

Diaz, martirologio e passione (Jumpinshark)

Due “romanzi di ricostruzione” accomunati da un progetto simile: mettere in scena le varie vicende a partire da testimonianze e processi per riempire lo iato che separa Legge e Verità, sentenze giudiziarie e fatti documentali. Due cronache che utilizzano la retorica drammaturgica per cogliere la complessità dell’evento storico e inciderlo nella memoria. E che, tuttavia, in questa ipotetica cornice del “romanzo evenemenziale”, propongono modi di costruzione e di organizzazione del racconto…

Due “romanzi di ricostruzione” accomunati da un progetto simile: mettere in scena le varie vicende a partire da testimonianze e processi per riempire lo iato che separa Legge e Verità, sentenze giudiziarie e fatti documentali. Due cronache che utilizzano la retorica drammaturgica per cogliere la complessità dell’evento storico e inciderlo nella memoria. E che, tuttavia, in questa ipotetica cornice del “romanzo evenemenziale”, propongono modi di costruzione e di organizzazione del racconto…

E d’altronde il finzionale ha sempre costituito archivio al pari di immagini e discorsi non fittivi: anzi, è probabilmente solo con gli ultimi sviluppi tecnologici che una certa idea di “verità documentaria” ha potuto comparire nello scontro fra pratiche di verità.

E d’altronde il finzionale ha sempre costituito archivio al pari di immagini e discorsi non fittivi: anzi, è probabilmente solo con gli ultimi sviluppi tecnologici che una certa idea di “verità documentaria” ha potuto comparire nello scontro fra pratiche di verità.

L’uscita del film Romanzo di una strage ha scatenato numerose polemiche sulla sua attendibilità storica, come del resto è capitato in questi anni anche ad altri film o romanzi. Molti dei critici di questa pellicola ne hanno contestato il rigore storico nel ricostruire eventi anche oggettivamente complessi. La cosa più sorprendente di una polemica del genere è che tale rilievo dovrebbe essere mosso a opere storiografiche e non a prodotti della finzione cinematografica.

L’uscita del film Romanzo di una strage ha scatenato numerose polemiche sulla sua attendibilità storica, come del resto è capitato in questi anni anche ad altri film o romanzi. Molti dei critici di questa pellicola ne hanno contestato il rigore storico nel ricostruire eventi anche oggettivamente complessi. La cosa più sorprendente di una polemica del genere è che tale rilievo dovrebbe essere mosso a opere storiografiche e non a prodotti della finzione cinematografica.

Respira. Sei nei corpi speciali, quei no global figli di papà hanno assediato Genova per tre giorni, e pazienza se quasi tutti volevano solo manifestare, adesso i Capi hanno dato l’ok, possiamo dargli una lezione, possiamo fargli capire l’aria che tira in Italia nel 2001. Respira. Sei nei corpi speciali, tu e gli altri, legati assieme, pronti ad entrare in una scuola piena di ragazzi, per la maggior parte  stranieri – che fai, non lo usi quel manganello!?

Respira. Sei nei corpi speciali, quei no global figli di papà hanno assediato Genova per tre giorni, e pazienza se quasi tutti volevano solo manifestare, adesso i Capi hanno dato l’ok, possiamo dargli una lezione, possiamo fargli capire l’aria che tira in Italia nel 2001. Respira. Sei nei corpi speciali, tu e gli altri, legati assieme, pronti ad entrare in una scuola piena di ragazzi, per la maggior parte stranieri – che fai, non lo usi quel manganello!?

In primo luogo quello che Pasolini chiamava il sentimento di realtà: raccontare la storia partendo da un’idea di complessità non consolatoria, Questa estrema libertà richiede sempre un punto di vista autoriale e ogni punto di vista se è davvero autoriale è sempre frutto di una selezione, una scelta. (ilvedovo)

In primo luogo quello che Pasolini chiamava il sentimento di realtà: raccontare la storia partendo da un’idea di complessità non consolatoria, Questa estrema libertà richiede sempre un punto di vista autoriale e ogni punto di vista se è davvero autoriale è sempre frutto di una selezione, una scelta. (ilvedovo)

Nascere in quegli anni senza averli vissuti significa portare in sé la strage, non soltanto nelle impressioni visive, – come scrive Ken Damy questa è forse la strage in assoluto più fotografata –  ma in un luogo inaccessibile: dentro il codice genetico della propria memoria e, per ciò che mi riguarda, nelle pagine di un romanzo familiare che è rimasto aperto sulle vicende di quegli anni. (Silvia Mazzucchelli)

Nascere in quegli anni senza averli vissuti significa portare in sé la strage, non soltanto nelle impressioni visive, – come scrive Ken Damy questa è forse la strage in assoluto più fotografata – ma in un luogo inaccessibile: dentro il codice genetico della propria memoria e, per ciò che mi riguarda, nelle pagine di un romanzo familiare che è rimasto aperto sulle vicende di quegli anni. (Silvia Mazzucchelli)

Il punto più problematico di questa intricata vicenda (Piazza Fontana-morte di Pinelli-omicidio Calabresi-delitto Moro), ovvero il buco nero italiano per eccellenza, è che molto spesso nelle ricostruzioni piuttosto che andarci a trovare una verità storica, i nodi mai affrontati della democrazia italiana, ognuno ci scopre il suo buco nero, il suo rimosso, la sua biografia con fantasmi revisitata, la sua personale visita agli inferi. (Christian Raimo)

Il punto più problematico di questa intricata vicenda (Piazza Fontana-morte di Pinelli-omicidio Calabresi-delitto Moro), ovvero il buco nero italiano per eccellenza, è che molto spesso nelle ricostruzioni piuttosto che andarci a trovare una verità storica, i nodi mai affrontati della democrazia italiana, ognuno ci scopre il suo buco nero, il suo rimosso, la sua biografia con fantasmi revisitata, la sua personale visita agli inferi. (Christian Raimo)

Diaz non chiude il discorso su Genova, aiuta ad aprirne, a ricordare, a completare i vuoti (Berlusconi, Fini, Scajola, ma pure Amato e Bianco, che furono i primi a gettare le basi della gestione dell’ordine pubblico a Genova).  Si merita due ore del vostro tempo. (Buoni presagi)

Diaz.

Diaz non chiude il discorso su Genova, aiuta ad aprirne, a ricordare, a completare i vuoti (Berlusconi, Fini, Scajola, ma pure Amato e Bianco, che furono i primi a gettare le basi della gestione dell’ordine pubblico a Genova). Si merita due ore del vostro tempo. (Buoni presagi)

Il compito di chi cerca di ricostruire e interpretare la storia, è di immaginarsi di nuovo, per poco, nel punto in cui le cose non sono ancora successe, nel punto in cui possono ancora succedere diversamente, e guardarle da lì. Le cose, quando avvengono, tradiscono sempre le intenzioni: nel doppio senso del verbo tradire, che le deviano, e le svelano. (Adriano Sofri)

Il compito di chi cerca di ricostruire e interpretare la storia, è di immaginarsi di nuovo, per poco, nel punto in cui le cose non sono ancora successe, nel punto in cui possono ancora succedere diversamente, e guardarle da lì. Le cose, quando avvengono, tradiscono sempre le intenzioni: nel doppio senso del verbo tradire, che le deviano, e le svelano. (Adriano Sofri)


Altre idee
Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Romanzo Di Una Strage

Romanzo Di Una Strage

ARMANDO DIAZ - BIOGRAFIA

ARMANDO DIAZ - BIOGRAFIA

Il compito di chi cerca di ricostruire e interpretare la storia, è di immaginarsi di nuovo, per poco, nel punto in cui le cose non sono ancora successe, nel punto in cui possono ancora succedere diversamente, e guardarle da lì. Le cose, quando avvengono, tradiscono sempre le intenzioni: nel doppio senso del verbo tradire, che le deviano, e le svelano. (Adriano Sofri)

Il compito di chi cerca di ricostruire e interpretare la storia, è di immaginarsi di nuovo, per poco, nel punto in cui le cose non sono ancora successe, nel punto in cui possono ancora succedere diversamente, e guardarle da lì. Le cose, quando avvengono, tradiscono sempre le intenzioni: nel doppio senso del verbo tradire, che le deviano, e le svelano. (Adriano Sofri)

Diaz non chiude il discorso su Genova, aiuta ad aprirne, a ricordare, a completare i vuoti (Berlusconi, Fini, Scajola, ma pure Amato e Bianco, che furono i primi a gettare le basi della gestione dell’ordine pubblico a Genova).  Si merita due ore del vostro tempo. (Buoni presagi)

Diaz.

Diaz non chiude il discorso su Genova, aiuta ad aprirne, a ricordare, a completare i vuoti (Berlusconi, Fini, Scajola, ma pure Amato e Bianco, che furono i primi a gettare le basi della gestione dell’ordine pubblico a Genova). Si merita due ore del vostro tempo. (Buoni presagi)

Solo da pratiche di verità, che mettano in discussione gli effetti di verità dominanti, possiamo aspettarci che discorsi di verità producano effetti di verità. (Girolamo De Michele)

Solo da pratiche di verità, che mettano in discussione gli effetti di verità dominanti, possiamo aspettarci che discorsi di verità producano effetti di verità. (Girolamo De Michele)

Immagini tratte dal film Diaz - Alessandro Roja

Immagini tratte dal film Diaz - Alessandro Roja

Immagini tratte dal film Diaz - Elio Germano

Immagini tratte dal film Diaz - Elio Germano

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Informazione Contro!: ALIAS DOMENICA Genova 2001: «Ciò che ci insegna Bo...

Informazione Contro!: ALIAS DOMENICA Genova 2001: «Ciò che ci insegna Bo...

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz

Immagini tratte dal film Diaz - Daniele Vicari

Immagini tratte dal film Diaz - Daniele Vicari