È L’ORA DI SPAMPINATO

Un Docu-Film prodotto dal basso per mantenere viva la memoria degli anni Settanta (http://www.loradispampinato.com/)
12 Pin381 Follower
Prima pagina del quotidiano L’Ora di Palermo dedicata alla morte del suo corrispondente da Ragusa Giovanni Spampinato

Prima pagina del quotidiano L’Ora di Palermo dedicata alla morte del suo corrispondente da Ragusa Giovanni Spampinato

Giovane corrispondente dei quotidiani L’Ora di Palermo e L’Unità, denunciava nei suoi articoli i rapporti tra i neofascisti e la mafia locale in quella che era considerata la provincia babba. Muore a ottobre del 1972 per motivi ancora misteriosi per la giustizia. «Un omicidio quasi collettivo, perché dimenticato. Ma non possiamo tenere questo scheletro nell’armadio», dicono oggi i registi di un lungometraggio dedicato agli ultimi mesi del giornalista.

Giovane corrispondente dei quotidiani L’Ora di Palermo e L’Unità, denunciava nei suoi articoli i rapporti tra i neofascisti e la mafia locale in quella che era considerata la provincia babba. Muore a ottobre del 1972 per motivi ancora misteriosi per la giustizia. «Un omicidio quasi collettivo, perché dimenticato. Ma non possiamo tenere questo scheletro nell’armadio», dicono oggi i registi di un lungometraggio dedicato agli ultimi mesi del giornalista.

L’ORA DI SPAMPINATO IN PRIMA ASSOLUTA AL CINEMA LUMIERE DI RAGUSA. Sabato 27 Ottobre 2012, in occasione del quarantesimo anniversario della morte del giornalista ragusano, si terrà la proiezione in prima visione de “L’ora di Spampinato”, ideato e diretto da Vincenzo Cascone e Danilo Schininà.

L’ORA DI SPAMPINATO IN PRIMA ASSOLUTA AL CINEMA LUMIERE DI RAGUSA. Sabato 27 Ottobre 2012, in occasione del quarantesimo anniversario della morte del giornalista ragusano, si terrà la proiezione in prima visione de “L’ora di Spampinato”, ideato e diretto da Vincenzo Cascone e Danilo Schininà.

"L'ora di Spampinato" secondo trailer

"L'ora di Spampinato" secondo trailer

La notte del 27 ottobre 1972, un giovane della Ragusa che conta, uccide con parecchi colpi di pistola, Giovanni Spampinato, giornalista del quotidiano della sera “L’Ora”. L’assassino si chiama Roberto Campria, 31 anni, “rampollo debole e viziato” di un magistrato. Ha alle spalle una vita tutt’altro che tranquilla. È sospettato, di avere freddato, il 25 febbraio di quell’anno, con un colpo di pistola alla fronte, un suo amico, l’ingegnere Angelo Tumin

La notte del 27 ottobre 1972, un giovane della Ragusa che conta, uccide con parecchi colpi di pistola, Giovanni Spampinato, giornalista del quotidiano della sera “L’Ora”. L’assassino si chiama Roberto Campria, 31 anni, “rampollo debole e viziato” di un magistrato. Ha alle spalle una vita tutt’altro che tranquilla. È sospettato, di avere freddato, il 25 febbraio di quell’anno, con un colpo di pistola alla fronte, un suo amico, l’ingegnere Angelo Tumin

il trailer del film

il trailer del film

Dal backstage del film

Dal backstage del film

Dal backstage del film

Dal backstage del film

La troupe del film sul luogo del delitto

La troupe del film sul luogo del delitto

Una delle foto della polizia giudiziara dopo il ritrovamento del corpo di Angelo Tumino in contrada Ciarberi

Una delle foto della polizia giudiziara dopo il ritrovamento del corpo di Angelo Tumino in contrada Ciarberi

Pinterest
Cerca