Ravenna nella tarda antichità

9 Pin0 Follower
Mausoleo di Galla Placidia; ca 450 d.C.; Ravenna, veduta della cupola.   L'interno, in contrasto con l'esterno, è riccamente ornato e nella decorazione vi è una progressione che va dall'uso del marmo, allo stucco, al mosaico. La cupola copre il vano centrale, con un mantello blu disseminato di stelle.

Mausoleo di Galla Placidia; ca 450 d.C.; Ravenna, veduta della cupola. L'interno, in contrasto con l'esterno, è riccamente ornato e nella decorazione vi è una progressione che va dall'uso del marmo, allo stucco, al mosaico. La cupola copre il vano centrale, con un mantello blu disseminato di stelle.

Battisterno neoniano o degli Ortodossi; prima metà del V secolo; Ravenna; mosaico della cupola.   L'esterno, di pianta ottagonale, è anche qui sobrio, con semplici mattoni a vista. L'interno si presenta ricchissimo, con un doppio ordine di arcate e una cupola; quest'ultima, interamente mosaicata, presenta due fasce concentriche attorno a un nucleo centrale. Qui, il Salvatore è presentato frontalmente immerso nelle acque del Giordano; sopra di lui, una colomba ad ali spiegate.

Battisterno neoniano o degli Ortodossi; prima metà del V secolo; Ravenna; mosaico della cupola. L'esterno, di pianta ottagonale, è anche qui sobrio, con semplici mattoni a vista. L'interno si presenta ricchissimo, con un doppio ordine di arcate e una cupola; quest'ultima, interamente mosaicata, presenta due fasce concentriche attorno a un nucleo centrale. Qui, il Salvatore è presentato frontalmente immerso nelle acque del Giordano; sopra di lui, una colomba ad ali spiegate.

Basilica di Sant'Apollinare di Nuovo; inizio VI secolo d.C.; Ravenna. Particolare della decorazione della fascia inferiore (lato destro).   La veduta è mostrata in prospettiva ribaltata; l'artista per consentire che un maggior numero di fedeli potesse capire il soggetto raffigurato, ha ribaltato le due ali sullo stesso piano del fronte.

Basilica di Sant'Apollinare di Nuovo; inizio VI secolo d.C.; Ravenna. Particolare della decorazione della fascia inferiore (lato destro). La veduta è mostrata in prospettiva ribaltata; l'artista per consentire che un maggior numero di fedeli potesse capire il soggetto raffigurato, ha ribaltato le due ali sullo stesso piano del fronte.

Basilica di San Vitale; 532-547 d.C.; Ravenna. Veduta dall'esterno.   L'edificio ha pianta ottogonale, e presenta un aspetto sobrio strutturato di soli mattoni a vista.

Basilica di San Vitale; 532-547 d.C.; Ravenna. Veduta dall'esterno. L'edificio ha pianta ottogonale, e presenta un aspetto sobrio strutturato di soli mattoni a vista.

Basilica di San Vitale; ca 546-548 d.C.; Ravenna. Mosaico del presbiterio, "Giustiniano e il suo seguito".  L'imperatore e l'imperatrice (qui non visibile) portano all'altare le offerte del pane e del vino il giorno della consacrazione della basilica. Giustiniano, centrale, e rivestito da un manto di porpora, ha alla sua destra consiglieri e soldati, mentre alla sua sinistra i rappresentanti del clero e il vescovo Massiminiano.

Basilica di San Vitale; ca 546-548 d.C.; Ravenna. Mosaico del presbiterio, "Giustiniano e il suo seguito". L'imperatore e l'imperatrice (qui non visibile) portano all'altare le offerte del pane e del vino il giorno della consacrazione della basilica. Giustiniano, centrale, e rivestito da un manto di porpora, ha alla sua destra consiglieri e soldati, mentre alla sua sinistra i rappresentanti del clero e il vescovo Massiminiano.

Basilica di Sant'Apollinare in Classe; metà del VI secolo; Ravenna. Veduta della parte absidale.   Nella sua sommità, compaiono un clipeo con il busto di Cristo e i 4 simboli degli evangelisti. Le 12 pecorelle rappresentano invece gli apostoli.

Basilica di Sant'Apollinare in Classe; metà del VI secolo; Ravenna. Veduta della parte absidale. Nella sua sommità, compaiono un clipeo con il busto di Cristo e i 4 simboli degli evangelisti. Le 12 pecorelle rappresentano invece gli apostoli.

Mausoleo di Galla Placidia, ca 450 d.C.; Ravenna, veduta esterna.   La costruzione presenta una pianta irregolare quasi a croce greca, con una cupola all'incrocio dei quattro bracci. L'esterno è sobrio con mattone a vista, la cupola non è visibile perchè racchiusa entro murature verticali sovrastate da una copertura di forma piramidale.

Mausoleo di Galla Placidia, ca 450 d.C.; Ravenna, veduta esterna. La costruzione presenta una pianta irregolare quasi a croce greca, con una cupola all'incrocio dei quattro bracci. L'esterno è sobrio con mattone a vista, la cupola non è visibile perchè racchiusa entro murature verticali sovrastate da una copertura di forma piramidale.

Basilica di Sant'Apollinare di Nuovo; VI secolo d.C.; Ravenna. Veduta della navata centrale.   Fatta erigere da Teodorico intorno al 505 d.C., essa è una cappella palatina per il culto ariano della sua gente. Provvista di tre navate, quella centrale è ampiamente decorata, e nella fascia inferiore, sulla parete di destra, presenta la veduta del palazzo di Teodorico.

Basilica di Sant'Apollinare di Nuovo; VI secolo d.C.; Ravenna. Veduta della navata centrale. Fatta erigere da Teodorico intorno al 505 d.C., essa è una cappella palatina per il culto ariano della sua gente. Provvista di tre navate, quella centrale è ampiamente decorata, e nella fascia inferiore, sulla parete di destra, presenta la veduta del palazzo di Teodorico.

Mausoleo di Teodorico; prima del 526 d.C.; pietra d'Istria; Ravenna.   Su un basamento a pianta decagonale si imposta il corpo del piano superiore del mausoleo fatto erigere da Teodorico per accogliere le proprie spoglie. Un secondo corpo cilindrico sorregge una cupola monolitica che conclude la costruzione.

Mausoleo di Teodorico; prima del 526 d.C.; pietra d'Istria; Ravenna. Su un basamento a pianta decagonale si imposta il corpo del piano superiore del mausoleo fatto erigere da Teodorico per accogliere le proprie spoglie. Un secondo corpo cilindrico sorregge una cupola monolitica che conclude la costruzione.

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Cerca