Sarcofago degli sposi di Cerveteri; VI sec. a.C.; sarcofago etrusco in terracotta; ritrovato a Cerveteri e conservato nel Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma

pin 2

Sarcofago di Larthia Seianti; opera etrusca; 150-130 a.C. ca; Sarcofago da Chiusi; Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

pin 1

Ritratto di un patrizio romano; prima metà del I secolo a.C.; marmo; Museo Torlonia, Roma.

pin 1

Ritratto di Augusto. A sinistra: ritratto privato. Augusto da Boston; I secolo d.C.; marmo; Museum of Fine Arts, Boston. A destra: ritratto ufficiale. Augusto di Via Labicana; Museo Nazionale Romano, Roma. Lo sguardo sfuggente che rompe la frontalità e le orecchie un po' a sventola sono segno dell'individualità tipica del ritratto romano

pin 1

Ara Pacis, La processione del lato meridionale. Ogni membro della famiglia reale è rappresentato con le proprie sembianze, in modo che tutti fossero riconoscibili; i sacerdoti, invece, sono rappresentati con volti impersonali e idealizzati.

Particolare della decorazione interna dell'Ara Pacis; un fregio separatore introduce la porzione superiore, dove alcuni festoni, decorazioni a forma di fascio vegetale, sono appesi a dei teschi di buoi, che hanno un valore simbolico legato ai sacrifici.

Ara Pacis Augustae; la sua costruzione fu decretata nel 13 a.C., dopo il ritorno vittorioso di Augusto sulla Spagna e la Gallia, ma fu inaugurato solo nel 9 a.C; realizzato in marmo lunense originariamente dipinto, si trovava in Campo Marzio. Attualmente è invece in prossimità del Tevere, dove è stato ricostruito nel 1938. L'altare è costituito da un recinto quadrato posto su un basso podio avente due accessi.

Monumento ai Tetrarchi; rilievo storico risalente all'epoca di Diocleziano; porfido egiziano (dal tipico color porpora); Venezia, Basilica di San Marco. Il momento, opera di arte plebea, rappresenterebbe forse i 2 imperatori e i 2 Cesari nel gesto di un abbraccio. I volti sono tuttavia mal strutturati, i lineamenti tagliati e stondati, gli occhi che appaiono come due mandorle.

Ritratto di Diocleziano; IV secolo d.C.; statua in marmo; Museo Archeologico di Istanbul. il ritratto presenta una testa molto grande (gigantismo) addobbata con una sorta di diadema, una corona di gemme. Gli occhi, assorti, sono inespressivi.

Ritratto di Caracalla; III secolo d.C.; ritratto a tutto tondo in marmo; conservato ai Musei Vaticani. Il volto dell'imperatore è privo di idealizzazione, i lineamenti disegnati con tratti grafici e veloci, gli occhi disegnati con il trapano, piatti.

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee