Libreria Laformadelibro

Libreria Laformadelibro

via 20 Settembre, 63, 35100 Padova / laformadelibro.it la libreria di Padova dove trovi libri nuovi e usati, corsi, mostre, incontri e tanto altro, vieni a trovarci! info@laformadelibro.it http://l
Libreria Laformadelibro
Altre idee da Libreria
un labirinto di libri a Londra

un labirinto di libri a Londra

FINO AL 20 OTTOBRE - 25% SU TUTTI GLI EINAUDI SUPER ET

FINO AL 20 OTTOBRE - 25% SU TUTTI GLI EINAUDI SUPER ET

-25 % su tutte le edizioni VINTAGE Rizzoli fino al 30 settembre !!

-25 % su tutte le edizioni VINTAGE Rizzoli fino al 30 settembre !!

FINO AL 30 SETTEMBRE PEANUTS IN OFFERTA COL -25% !!

FINO AL 30 SETTEMBRE PEANUTS IN OFFERTA COL -25% !!

VENERDì 11 OTTOBRE, ORE 18.30 NOSTRO OSPITE FABIO STASSI, Secondo Classificato al Premio Campiello 2013 http://www.laformadelibro.it/fabio-stassi/

VENERDì 11 OTTOBRE, ORE 18.30 NOSTRO OSPITE FABIO STASSI, Secondo Classificato al Premio Campiello 2013 http://www.laformadelibro.it/fabio-stassi/

NOSTRO OSPITE martedì 26 novembre, ore 21 MASSIMO CARLOTTO, Le vendicatrici. Luz http://www.laformadelibro.it/massimo-carlotto-2/

NOSTRO OSPITE martedì 26 novembre, ore 21 MASSIMO CARLOTTO, Le vendicatrici. Luz http://www.laformadelibro.it/massimo-carlotto-2/

G.Cocco 3° classificato premio Campiello 2013. Nel libro, in cui ad ogni capitolo corrisponde un versetto dell’Esodo, ritroviamo avvenimenti cardine della storia attuale, l’11 settembre, l’uragano Katrina, le bombe nella metropolitana di Londra. Un romanzo che può intimidire per gli echi che vanno da Don DeLillo e Pynchon e tutti gli americani che si sentono "oltre il romanzo".

G.Cocco 3° classificato premio Campiello 2013. Nel libro, in cui ad ogni capitolo corrisponde un versetto dell’Esodo, ritroviamo avvenimenti cardine della storia attuale, l’11 settembre, l’uragano Katrina, le bombe nella metropolitana di Londra. Un romanzo che può intimidire per gli echi che vanno da Don DeLillo e Pynchon e tutti gli americani che si sentono "oltre il romanzo".

Fabio Stassi 2° classificato premio Campiello 2013 «Un giorno senza sorriso è un giorno perso» (Charlie Chaplin): avventura, sentimento, lacrime e risate, l’emozione del cinematografo e le meraviglie di una nazione che riusciva a sognare ad occhi aperti. Con l’aiuto del vagabondo più amato di ogni tempo.

Fabio Stassi 2° classificato premio Campiello 2013 «Un giorno senza sorriso è un giorno perso» (Charlie Chaplin): avventura, sentimento, lacrime e risate, l’emozione del cinematografo e le meraviglie di una nazione che riusciva a sognare ad occhi aperti. Con l’aiuto del vagabondo più amato di ogni tempo.

Vogliamo ricordare anche un altro vincitore del Premio Campiello 1966 scomparso recentemente, Alberto Bevilacqua con  il libro "Questa specie d'amore". La lunga confessione che un uomo dedica alla moglie rivelandole l'irrimediabile malessere esistenziale, la sua incapacità ad adattarsi alle «convenzioni» dell'amore coniugale.

Vogliamo ricordare anche un altro vincitore del Premio Campiello 1966 scomparso recentemente, Alberto Bevilacqua con il libro "Questa specie d'amore". La lunga confessione che un uomo dedica alla moglie rivelandole l'irrimediabile malessere esistenziale, la sua incapacità ad adattarsi alle «convenzioni» dell'amore coniugale.

UGO RICCARELLI premio Campiello 2013  "Se aveva accettato di imbarcarsi in quel viaggio che gli pareva senza senso, era soprattutto per Signorina, per la decisione e la forza irrazionale che lei aveva espresso quando gli aveva proposto di andarsi a cambiare i polmoni fin lassù. Quel gesto incommensurabile, incomprensibile, glia aveva ricordato certi accordi che lui riusciva a ricavare dalle tastiere, qualcosa fatto di istinto e di rabbia, di forza e di leggerezza insieme. Di paura. Di amore.

UGO RICCARELLI premio Campiello 2013 "Se aveva accettato di imbarcarsi in quel viaggio che gli pareva senza senso, era soprattutto per Signorina, per la decisione e la forza irrazionale che lei aveva espresso quando gli aveva proposto di andarsi a cambiare i polmoni fin lassù. Quel gesto incommensurabile, incomprensibile, glia aveva ricordato certi accordi che lui riusciva a ricavare dalle tastiere, qualcosa fatto di istinto e di rabbia, di forza e di leggerezza insieme. Di paura. Di amore.