More ideas from laura
Lemie

Lemie

Historia Plantarum Autori: De' Grassi, Giovannino, De' Grassi, Salomone Provenienza: Italia. Lombardia Data: 1395 - 1400 (Circa) Ms. 459  Folio 144v

Historia Plantarum Autori: De' Grassi, Giovannino, De' Grassi, Salomone Provenienza: Italia. Lombardia Data: 1395 - 1400 (Circa) Ms. 459 Folio 144v

Historia Plantarum Autori: De' Grassi, Giovannino, De' Grassi, Salomone Provenienza: Italia. Lombardia Data: 1395 - 1400 (Circa) Ms. 459  Folio 144v

Historia Plantarum Autori: De' Grassi, Giovannino, De' Grassi, Salomone Provenienza: Italia. Lombardia Data: 1395 - 1400 (Circa) Ms. 459 Folio 144v

Medieval blacksmith. British Library - Harley 6563 f.68v

openmarginalis: “ Book of Hours: “Marginal bas-de-page detail showing a farrier at work in front of his forge, striking a horse shoe, held by pincers on an anvil, with a hammer”, England ca.

Medieval Manuscript, Metal Working, Blacksmithing, Middle Ages, Workwear, Period, Miniatures, Objects, Concrete Slab, Medieval Music, Tools, Workshop, Blacksmith Shop, Metalworking, Work Clothes, Miniature, Repeating Decimal, Work Wear, Medieval, Work Outfits, Overall Dress, Minis, Medieval Times, Professional Work Outfits

LA FALCONERIA: IL PASSATEMPO DELL'ARISTOCRAZIA MEDIEVALE  La Falconeria, pratica simbolica, difficile e anche assai costosa, era uno dei divertimenti tipici dell'aristocrazia medievale, che ha resistito fino alla fine del XVII secolo. Era una vera e propria caccia che prevedeva l'uso di uccelli rapaci appositamente addestrati, specialmente falchi e sparvieri, portati sul pugno dal cavaliere e liberati al momento di inseguire la preda. Le difficoltà nell'addestrare

LA FALCONERIA: IL PASSATEMPO DELL'ARISTOCRAZIA MEDIEVALE La Falconeria, pratica simbolica, difficile e anche assai costosa, era uno dei divertimenti tipici dell'aristocrazia medievale, che ha resistito fino alla fine del XVII secolo. Era una vera e propria caccia che prevedeva l'uso di uccelli rapaci appositamente addestrati, specialmente falchi e sparvieri, portati sul pugno dal cavaliere e liberati al momento di inseguire la preda. Le difficoltà nell'addestrare

Strada per Lanzo e la Chiesa di San Martino, inizialmente  chiesa della Pieve di Liramo, sorta agli inizi dell'anno 1000, ecco come si presentava alla fine dell'800...

Strada per Lanzo e la Chiesa di San Martino, inizialmente chiesa della Pieve di Liramo, sorta agli inizi dell'anno 1000, ecco come si presentava alla fine dell'800...

- Madonna del Latte.- Chieri, Chiesa di San Domenico.

- Madonna del Latte.- Chieri, Chiesa di San Domenico.

Riproduzione di un lasciapassare e contratto di lavoro di un falegname. Venezia, 1399, Atti del Consiglio dei Dieci

Riproduzione di un lasciapassare e contratto di lavoro di un falegname. Venezia, 1399, Atti del Consiglio dei Dieci

9 maggio 1386. Il trattato di Windsor è firmato tra l'Inghilterra e il Portogallo. Sigillato dal matrimonio di Giovanni I di Portogallo con Philippa di Lancaster, figlia di Giovanni di Gaunt, è il più antico trattato al mondo ancora in vigore oggi, che prevede un aiuto reciproco tra i paesi.  Grazie a Matthew Lewis.  Probabilmente in gran parte fatto per assistere la rivendicazione di Giovanni di Gaunt al trono di Castiglia attraverso sua moglie Costanza.

9 maggio 1386. Il trattato di Windsor è firmato tra l'Inghilterra e il Portogallo. Sigillato dal matrimonio di Giovanni I di Portogallo con Philippa di Lancaster, figlia di Giovanni di Gaunt, è il più antico trattato al mondo ancora in vigore oggi, che prevede un aiuto reciproco tra i paesi. Grazie a Matthew Lewis. Probabilmente in gran parte fatto per assistere la rivendicazione di Giovanni di Gaunt al trono di Castiglia attraverso sua moglie Costanza.

Il matrimonio cristiano, grazie anche agli influssi giuridici dell'èra romana, si differenzia nettamente dall'omologo germanico. Questo era più un accordo fra capi clan, con lo scopo precipuo di  introdurre in famiglia nuovi uomini per combattere.  L'unione cristiana è anzitutto un sacramento, quindi ha ispirazione divina. La Chiesa non lo impartisce nei momenti salienti dell'anno (Pasqua, Natale, Pentecoste), e non consente di sposarsi al di sotto di una certa età: 14 anni per i ragazzi, 12…

Il matrimonio cristiano, grazie anche agli influssi giuridici dell'èra romana, si differenzia nettamente dall'omologo germanico. Questo era più un accordo fra capi clan, con lo scopo precipuo di introdurre in famiglia nuovi uomini per combattere. L'unione cristiana è anzitutto un sacramento, quindi ha ispirazione divina. La Chiesa non lo impartisce nei momenti salienti dell'anno (Pasqua, Natale, Pentecoste), e non consente di sposarsi al di sotto di una certa età: 14 anni per i ragazzi, 12…

Eraclito chiamava pesseuon il tavoliere a scacchi. E pesseuoterion (pesseuterio) era chiamata la tavola astronomica dove era rappresentato il cielo. Una complessa simbologia di tipo spazio-temporale e cosmica è presente infatti nel gioco degli scacchi e ne giustifica probabilmente lo sviluppo parallelo e autonomo tra quei popoli maggiormente interessati alle “cose del cielo”.

Eraclito chiamava pesseuon il tavoliere a scacchi. E pesseuoterion (pesseuterio) era chiamata la tavola astronomica dove era rappresentato il cielo. Una complessa simbologia di tipo spazio-temporale e cosmica è presente infatti nel gioco degli scacchi e ne giustifica probabilmente lo sviluppo parallelo e autonomo tra quei popoli maggiormente interessati alle “cose del cielo”.

Christine de Pizan, o anche Christine de Pisan (Venezia, 1365 – Monastero di Poissy, 1430 circa), è stata una scrittrice e poetessa francese di origini italiane.  Poetessa, filosofa, autrice di numerosi scritti, è nota soprattutto per il suo libretto intitolato La Città delle Dame, scritto in pochi mesi tra il 1404 e il 1405, e viene riconosciuta come la prima scrittrice europea di professione, tanto più peculiare in quanto trae spunto dalla propria esperienza di vita e non dalla tradizione

Christine de Pizan, o anche Christine de Pisan (Venezia, 1365 – Monastero di Poissy, 1430 circa), è stata una scrittrice e poetessa francese di origini italiane. Poetessa, filosofa, autrice di numerosi scritti, è nota soprattutto per il suo libretto intitolato La Città delle Dame, scritto in pochi mesi tra il 1404 e il 1405, e viene riconosciuta come la prima scrittrice europea di professione, tanto più peculiare in quanto trae spunto dalla propria esperienza di vita e non dalla tradizione