Viaggio tra le comunità italiane in Uruguay.  La Gente d’Italia incontra i membri della Società Italiana di Carmelo, l’associazione più antica fondata dagli immigrati italiani nel 1871. Attualmente conta su 400 soci ed è il centro nevralgico della cultura cittadina. Una Società “riconquistata e trasformata” negli ultimi anni che lotta “per non essere abbandonata da Montevideo”.

Viaggio tra le comunità italiane in Uruguay. La Gente d’Italia incontra i membri della Società Italiana di Carmelo, l’associazione più antica fondata dagli immigrati italiani nel 1871. Attualmente conta su 400 soci ed è il centro nevralgico della cultura cittadina. Una Società “riconquistata e trasformata” negli ultimi anni che lotta “per non essere abbandonata da Montevideo”.

“La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico artistico della Nazione”. (Articolo 9 Costituzione Italiana)  Raccontare l’Italia attraverso lo straordinario patrimonio architettonico di dieci piccole città. È questo il tema scelto per l’ultimo appuntamento del ciclo “Conversazioni sull’Italia e gli italiani”, una serie di incontri organizzati dall’Istituto Italiano di Cultura di Montevideo...

“La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico artistico della Nazione”. (Articolo 9 Costituzione Italiana) Raccontare l’Italia attraverso lo straordinario patrimonio architettonico di dieci piccole città. È questo il tema scelto per l’ultimo appuntamento del ciclo “Conversazioni sull’Italia e gli italiani”, una serie di incontri organizzati dall’Istituto Italiano di Cultura di Montevideo...

La canzone napoletana sbarca in Uruguay

La canzone napoletana sbarca in Uruguay

Convivenza e Multiculturalismo nella “Fiesta de las Migraciones”: Italia protagonista

Convivenza e Multiculturalismo nella “Fiesta de las Migraciones”: Italia protagonista

Lingua italiana in Uruguay: riflessioni e proposte

Lingua italiana in Uruguay: riflessioni e proposte

“Italia Uruguay ad occhi aperti” è il titolo della mostra fotografica di Marco Pejrolo presentata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Montevideo. È un progetto nato dall’esperienza con Assemblea Teatro, consiste in scatti trittici ed è incentrato sulle analogie tra i due paesi.

“Italia Uruguay ad occhi aperti” è il titolo della mostra fotografica di Marco Pejrolo presentata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Montevideo. È un progetto nato dall’esperienza con Assemblea Teatro, consiste in scatti trittici ed è incentrato sulle analogie tra i due paesi.

Da 15 anni coinvolgendo i giovani e diffondendo cultura. “Un’associazione innovativa” con una particolare attenzione per la musica. E il Vicepresidente che non può essere italiano...

Da 15 anni coinvolgendo i giovani e diffondendo cultura. “Un’associazione innovativa” con una particolare attenzione per la musica. E il Vicepresidente che non può essere italiano...

Nel segno del rinnovamento l’Associazione Lombarda di Montevideo ha eletto il trentaquattrenne Leandro Vanoli come presidente. Fondata il 6 giugno del 1921...

Nel segno del rinnovamento l’Associazione Lombarda di Montevideo ha eletto il trentaquattrenne Leandro Vanoli come presidente. Fondata il 6 giugno del 1921...

L’Associazione Figli della Toscana in Uruguay è presente in questo territorio da 16 anni. Dal 2002, all’interno della collettività, opera il Gruppo Giovani con l’obiettivo di “ continuare ad attrarre le nuove generazioni di toscani”. Angelo Bardini e Soledad González raccontano le loro esperienze

L’Associazione Figli della Toscana in Uruguay è presente in questo territorio da 16 anni. Dal 2002, all’interno della collettività, opera il Gruppo Giovani con l’obiettivo di “ continuare ad attrarre le nuove generazioni di toscani”. Angelo Bardini e Soledad González raccontano le loro esperienze

La proposta arriva dal presidente dell’associazione abruzzese Mario Lannutti, il cui incarico è stato appena riconfermato dai soci del gruppo nato nel 1972. Anche tra gli altri membri della collettività è forte il sentimento unitario affiancato all’identità regionale

La proposta arriva dal presidente dell’associazione abruzzese Mario Lannutti, il cui incarico è stato appena riconfermato dai soci del gruppo nato nel 1972. Anche tra gli altri membri della collettività è forte il sentimento unitario affiancato all’identità regionale

Pinterest
Cerca