Naples

“Napoli, 11 gennaio 1817. Entrata grandiosa: si scende per un’ora verso il mare attraverso un’ampia strada, scavata nella roccia tenera, sulla quale la città è costruita. Solidità dei muri. Albergo dei Poveri, primo edificio. E’ molto più impressionante di quella bomboniera, tanto vantata, che a Roma si chiama porta del popolo. Parto. Non dimenticherò né la via Toledo né tutti gli altri quartieri di Napoli; ai miei occhi è, senza nessun paragone, la città più bella dell’universo.” - Stendhal
Baeutiful View of Naples and Mount Vesuvius | 10 Amazing Places in Italy You Need To Visit

Baeutiful View of Naples and Mount Vesuvius | 10 Amazing Places in Italy You Need To Visit

Il castel dell'Ovo (castrum Ovi, in latino), è il castello più antico della città di Napoli[1] ed è uno degli elementi che spiccano maggiormente nel celebre panorama del golfo. Si trova tra i quartieri di San Ferdinando e Chiaia, di fronte alla zona di Mergellina.

Il castel dell'Ovo (castrum Ovi, in latino), è il castello più antico della città di Napoli[1] ed è uno degli elementi che spiccano maggiormente nel celebre panorama del golfo. Si trova tra i quartieri di San Ferdinando e Chiaia, di fronte alla zona di Mergellina.

Piazza del Plebiscito (già Largo di Palazzo o Foro Regio) è una piazza di Napoli posizionata a termine di via Toledo, non appena oltrepassata piazza Trieste e Trento.  Ubicata nel cuore della città, con una superficie di circa 25 000 metri quadrati, qui si affacciano importanti edifici storici della città:  - Basilica di San Francesco di Paola; - Palazzo Reale; - Palazzo Salerno; - Palazzo della Prefettura.

Piazza del Plebiscito (già Largo di Palazzo o Foro Regio) è una piazza di Napoli posizionata a termine di via Toledo, non appena oltrepassata piazza Trieste e Trento. Ubicata nel cuore della città, con una superficie di circa 25 000 metri quadrati, qui si affacciano importanti edifici storici della città: - Basilica di San Francesco di Paola; - Palazzo Reale; - Palazzo Salerno; - Palazzo della Prefettura.

« Questa felicità non ha ancora del tutto abbandonato Napoli. Le abbaglianti strade bianche conducono a Posillipo, e la veduta che si apre sulle forme vulcaniche del capo Miseno e dei Campi Flegrei si fondono col sapore della polvere sottile e dell'umidità amaro-salata del vento del mare » (Pavel Pavlovic Muratov)

« Questa felicità non ha ancora del tutto abbandonato Napoli. Le abbaglianti strade bianche conducono a Posillipo, e la veduta che si apre sulle forme vulcaniche del capo Miseno e dei Campi Flegrei si fondono col sapore della polvere sottile e dell'umidità amaro-salata del vento del mare » (Pavel Pavlovic Muratov)

Il Palazzo Reale di Napoli è una delle quattro residenze usate dalla casa reale dei Borbone di Napoli durante il Regno delle Due Sicilie.

Il Palazzo Reale di Napoli è una delle quattro residenze usate dalla casa reale dei Borbone di Napoli durante il Regno delle Due Sicilie.

La Cattedrale di Napoli (o Duomo di Napoli), dedicata a Santa Maria Assunta, è la chiesa più importante di Napoli, sede dell'omonima arcidiocesi metropolitana. È tra le più grandi basiliche della città; inoltre, ospita il battistero più antico d'Occidente (il battistero di San Giovanni in Fonte). Il Duomo sorge lungo il lato est della via omonima, in una piazzetta contornata da portici.

La Cattedrale di Napoli (o Duomo di Napoli), dedicata a Santa Maria Assunta, è la chiesa più importante di Napoli, sede dell'omonima arcidiocesi metropolitana. È tra le più grandi basiliche della città; inoltre, ospita il battistero più antico d'Occidente (il battistero di San Giovanni in Fonte). Il Duomo sorge lungo il lato est della via omonima, in una piazzetta contornata da portici.

La basilica di Santa Chiara, con l'annesso complesso monastico, entrambi conosciuti anche come monastero di Santa Chiara, è un edificio di culto edificato tra il 1310 e il 1340, su un complesso termale romano del I secolo d.C., per volere di Roberto d'Angiò e della regina Sancha d'Aragona, nei pressi della cinta muraria occidentale, a Napoli.

La basilica di Santa Chiara, con l'annesso complesso monastico, entrambi conosciuti anche come monastero di Santa Chiara, è un edificio di culto edificato tra il 1310 e il 1340, su un complesso termale romano del I secolo d.C., per volere di Roberto d'Angiò e della regina Sancha d'Aragona, nei pressi della cinta muraria occidentale, a Napoli.

« Si tratta di una delle più antiche città d'Europa, il cui tessuto urbano contemporaneo conserva gli elementi della sua storia ricca di avvenimenti. I tracciati delle sue strade, la ricchezza dei suoi edifici storici caratterizzanti epoche diverse conferiscono al sito un valore universale senza uguali, che ha esercitato una profonda influenza su gran parte dell'Europa e al di là dei confini di questa. » (UNESCO)

« Si tratta di una delle più antiche città d'Europa, il cui tessuto urbano contemporaneo conserva gli elementi della sua storia ricca di avvenimenti. I tracciati delle sue strade, la ricchezza dei suoi edifici storici caratterizzanti epoche diverse conferiscono al sito un valore universale senza uguali, che ha esercitato una profonda influenza su gran parte dell'Europa e al di là dei confini di questa. » (UNESCO)

Castel Sant'Elmo è un castello medievale, oggi adibito a museo, sito sulla collina del Vomero, a Napoli. Un tempo era denominato Paturcium e sorge nel luogo dove vi era, a partire dal X secolo, una chiesa dedicata a Sant'Erasmo (da cui Eramo, Ermo e poi Elmo).

Castel Sant'Elmo è un castello medievale, oggi adibito a museo, sito sulla collina del Vomero, a Napoli. Un tempo era denominato Paturcium e sorge nel luogo dove vi era, a partire dal X secolo, una chiesa dedicata a Sant'Erasmo (da cui Eramo, Ermo e poi Elmo).

Mergellina (in napoletano Margellìna) è una zona della città di Napoli, nel quartiere Chiaia, costituita da due strade, via Caracciolo e via Partenope, che formano il lungomare di Napoli (3,2 km).

Mergellina (in napoletano Margellìna) è una zona della città di Napoli, nel quartiere Chiaia, costituita da due strade, via Caracciolo e via Partenope, che formano il lungomare di Napoli (3,2 km).

Pinterest
Cerca