Marco Demis

10 Pin382 Follower
L' opera di Marco Demis, può essere definita "novantiqua", ossia contemporanea nei temi e nelle suggestioni, avendo tuttavia un rapporto di continuità con il passato, in particolare con la linea italiana, con il ritratto ideale, basato sul disegno che passa attraverso autori quali Botticelli e Modigliani.

L' opera di Marco Demis, può essere definita "novantiqua", ossia contemporanea nei temi e nelle suggestioni, avendo tuttavia un rapporto di continuità con il passato, in particolare con la linea italiana, con il ritratto ideale, basato sul disegno che passa attraverso autori quali Botticelli e Modigliani.

marco demis

marco demis

marco demis

marco demis

Marco Demis, 2013, Senza titolo, Olio su tela, Cm 26 x 22.

Marco Demis, 2013, Senza titolo, Olio su tela, Cm 26 x 22.

Marco Demis, 2011, Senza Titolo, Olio su tela, Cm 20,5 x 15, 5.

Marco Demis, 2011, Senza Titolo, Olio su tela, Cm 20,5 x 15, 5.

Marco Demis, 2010, Senza Titolo, Olio su tela, 30 x 24.

Marco Demis, 2010, Senza Titolo, Olio su tela, 30 x 24.

Marco Demis, 2010, Senza titolo, Olio su tela, Cm 40 x 30 x 4.

Marco Demis, 2010, Senza titolo, Olio su tela, Cm 40 x 30 x 4.

Marco Demis, 2010, Senza titolo, Olio su tela, Cm 30 x 24 x 4.

Marco Demis, 2010, Senza titolo, Olio su tela, Cm 30 x 24 x 4.

Rassegna Stampa: Ginevra Bria per Exibart on Paper.

Rassegna Stampa: Ginevra Bria per Exibart on Paper.

Rassegna Stampa: Gabriella D'Amico per 30 Mag.

Rassegna Stampa: Gabriella D'Amico per 30 Mag.


Altre idee
L' interpretazione di Cristina Ottonello è chiaramente ispirata dalla parola chiave 'sostenibilità'.  Uno sfolgorio di gigantesche farfalle tridimensionali e piante surreali colonizzano la torre UniCredit, rappresentando un modello di habitat urbano che promuove (sia in scala globale che locale) la biodiversità' e la coabitazione di piante ed animali nella città.

L' interpretazione di Cristina Ottonello è chiaramente ispirata dalla parola chiave 'sostenibilità'. Uno sfolgorio di gigantesche farfalle tridimensionali e piante surreali colonizzano la torre UniCredit, rappresentando un modello di habitat urbano che promuove (sia in scala globale che locale) la biodiversità' e la coabitazione di piante ed animali nella città.

Fabio Roncato ha sviluppato la sua idea attraverso molteplici soluzioni, partendo dal tema delle radici, ragionando sul senso di continuità fra il territorio e il nuovo edificio di UniCredit Tower. Ponendo l'attenzione sui veloci mutamenti identitari di una città intesa anche come comunità di persone, ha lavorato sul tema della presa di consapevolezza emergente dalla trasformazione della visione della città, in particolare Milano, attraverso il repertorio fotografico dei suoi abitanti.

Fabio Roncato ha sviluppato la sua idea attraverso molteplici soluzioni, partendo dal tema delle radici, ragionando sul senso di continuità fra il territorio e il nuovo edificio di UniCredit Tower. Ponendo l'attenzione sui veloci mutamenti identitari di una città intesa anche come comunità di persone, ha lavorato sul tema della presa di consapevolezza emergente dalla trasformazione della visione della città, in particolare Milano, attraverso il repertorio fotografico dei suoi abitanti.

Unicredit � da sempre vicina ai giovani, guardando al futuro dell

Unicredit � da sempre vicina ai giovani, guardando al futuro dell

L'attenzione dei ricercatori e degli scienziati in merito alla trasformazione dell'energia ha storicamente reso possibile lo sviluppo tecnologico. L'ingresso della tecnologia nel mondo dell'informazione ha reso possibile la nascita di una nuova scienza: la cibernetica.

L'attenzione dei ricercatori e degli scienziati in merito alla trasformazione dell'energia ha storicamente reso possibile lo sviluppo tecnologico. L'ingresso della tecnologia nel mondo dell'informazione ha reso possibile la nascita di una nuova scienza: la cibernetica.

Protagonista dell'opera di Angelo Volpe è un cuore la cui forma ibrida assume il volto di Albert  Einstein. Dal ramo centrale dall'aorta si sprigiona un'esplosione di colori, simbolo di un'energia propulsiva, creativa e positiva che simboleggia e celebra la passione come forza vitale.

Protagonista dell'opera di Angelo Volpe è un cuore la cui forma ibrida assume il volto di Albert Einstein. Dal ramo centrale dall'aorta si sprigiona un'esplosione di colori, simbolo di un'energia propulsiva, creativa e positiva che simboleggia e celebra la passione come forza vitale.

L
In base al numero di voti e alle donazioni dirette ricevute, UniCredit Foundation supporterà 7 ONLUS impegnate nell’inserimento di giovani nel mondo del lavoro.Unisciti alla Tower Parade UniCredit: il tuo contributo può fare la differenza per il futuro. #wearetowerparade

In base al numero di voti e alle donazioni dirette ricevute, UniCredit Foundation supporterà 7 ONLUS impegnate nell’inserimento di giovani nel mondo del lavoro.Unisciti alla Tower Parade UniCredit: il tuo contributo può fare la differenza per il futuro. #wearetowerparade

Carl Gustav Jung, nei primi del '900 definì l'arte come il linguaggio non-verbale per eccellenza. Un luogo spirituale e semantico dove le grandi narrazioni prendono vita e gli archetipi prendono forma, depositandosi nel sub-strato cosciente definito "inconscio collettivo". Ilaria Del Monte ci narra una storia: quella dell'umanità in relazione al tempo e alla natura.

Carl Gustav Jung, nei primi del '900 definì l'arte come il linguaggio non-verbale per eccellenza. Un luogo spirituale e semantico dove le grandi narrazioni prendono vita e gli archetipi prendono forma, depositandosi nel sub-strato cosciente definito "inconscio collettivo". Ilaria Del Monte ci narra una storia: quella dell'umanità in relazione al tempo e alla natura.

Il trio di illustratrici Sei Mani ha dato una lettura in chiave naturalistica della zona di Porta Nuova, immaginandola come un organismo vivente di natura ibrida a metà tra la pianta e il corallo fotografato nelle sue diverse fasi di crescita e fioritura.

Il trio di illustratrici Sei Mani ha dato una lettura in chiave naturalistica della zona di Porta Nuova, immaginandola come un organismo vivente di natura ibrida a metà tra la pianta e il corallo fotografato nelle sue diverse fasi di crescita e fioritura.

Il progetto PER Tower Parade si inserisce nel percorso pluriennale di ricerca creativa e sociale svolto da Green Island, programma attivo dal 2002 in Zona Isola Garibaldi di Milano, mirato alla valorizzazione dello spazio pubblico, con il coinvolgimento di un ampio network di laboratori artigianali, artistici e studi di design.

Il progetto PER Tower Parade si inserisce nel percorso pluriennale di ricerca creativa e sociale svolto da Green Island, programma attivo dal 2002 in Zona Isola Garibaldi di Milano, mirato alla valorizzazione dello spazio pubblico, con il coinvolgimento di un ampio network di laboratori artigianali, artistici e studi di design.

Pinterest
Cerca