poèmes du cœur et le cerveau faible. -Gas

Quando si viene spogliati da tutti gli abiti rimane soltanto la vulnerabilità dei propi corpi ..

Quando si viene spogliati da tutti gli abiti rimane soltanto la vulnerabilità dei propi corpi ..

C'è chi si spaventa quando non si sente più la testa che corregge il lato sbagliato, c'è chi non sa domare il proprio demone interiore, c'è chi lo lascia annegare,c'è chi si sente il dovere di lasciarlo vivere ogni tanto..la sensazione più inesplorata è lasciargli prendere possesso di tutti gli organi vitali; vi assicuro non è orgoglio è di tutta altra Potenza e forma. BUONA FORTUNA

C'è chi si spaventa quando non si sente più la testa che corregge il lato sbagliato, c'è chi non sa domare il proprio demone interiore, c'è chi lo lascia annegare,c'è chi si sente il dovere di lasciarlo vivere ogni tanto..la sensazione più inesplorata è lasciargli prendere possesso di tutti gli organi vitali; vi assicuro non è orgoglio è di tutta altra Potenza e forma. BUONA FORTUNA

Il non sentirsi più abbastanza, aver avuto la certezza che ci sia stato qualcosa di sbagliato, qualcosa che non torna, le viscere che ti esplodono, il corpo che prende vita con degli spasmi così assurdi che si sperano siano solo di passaggio... ma ho visto abbastanza! Si aprano le danze ..COMINCIA AD APRIRE GLI OCCHI, È COMINCIATO IL MASSACRO!

Il non sentirsi più abbastanza, aver avuto la certezza che ci sia stato qualcosa di sbagliato, qualcosa che non torna, le viscere che ti esplodono, il corpo che prende vita con degli spasmi così assurdi che si sperano siano solo di passaggio... ma ho visto abbastanza! Si aprano le danze ..COMINCIA AD APRIRE GLI OCCHI, È COMINCIATO IL MASSACRO!

Non c'è più voglia nel mostrarsi fragili a nessuno, ne di donagli le proprie fragilità e vergogne, nessuno rispetterà mai ciò che sei. Tutti pretenderanno di vederti perfetto ai loro occhi. Stanca e troppo sveglia...nessuno ti capirà mai.

Non c'è più voglia nel mostrarsi fragili a nessuno, ne di donagli le proprie fragilità e vergogne, nessuno rispetterà mai ciò che sei. Tutti pretenderanno di vederti perfetto ai loro occhi. Stanca e troppo sveglia...nessuno ti capirà mai.

Credevo di essere ciò che non sono, anche se dal profondo già lo sapevo. Credevo di non poter più provare odio, ma di assaporarne solo la fragranza, credevo di essere morta già troppe volte dentro ma al troppo non c'è mai una fine, credevo di essere io quella sbagliata, ma a quanto pare il mio essere deviata mi salverà un altra volta..grazie a me!

Credevo di essere ciò che non sono, anche se dal profondo già lo sapevo. Credevo di non poter più provare odio, ma di assaporarne solo la fragranza, credevo di essere morta già troppe volte dentro ma al troppo non c'è mai una fine, credevo di essere io quella sbagliata, ma a quanto pare il mio essere deviata mi salverà un altra volta..grazie a me!

Avrei preferito di gran lunga..bruciarmi gli occhi da sola. Piuttosto che donarteli e dissanguarmeli per evitare di guardare...le anime fragili vanno cullate;Se pretendi da loro amore in cambio dovrai lasciargli il cuore, l'anima, se queste si accorgeranno di non avere qualcosa, piano piano tutto brucerà fino alla cenere.

Avrei preferito di gran lunga..bruciarmi gli occhi da sola. Piuttosto che donarteli e dissanguarmeli per evitare di guardare...le anime fragili vanno cullate;Se pretendi da loro amore in cambio dovrai lasciargli il cuore, l'anima, se queste si accorgeranno di non avere qualcosa, piano piano tutto brucerà fino alla cenere.

E a tutto si da un nuovo colore, una nuova voce, quando si crede di pensarci liberi, anche soltanto per pochi istanti.

E a tutto si da un nuovo colore, una nuova voce, quando si crede di pensarci liberi, anche soltanto per pochi istanti.

Quando scrivere su un pezzo di carta non ti basta più. Quando hai bisogno di gridarlo al mondo, il tuo urlo, quando hai bisogno di ricordare il tuo tracrollo,la tua follia, non c'è spazio e non ci sono regole che tengano, la penna si muove lungo tutti gli anfratti possibili..illudendoci che qualcuno possa mai capirli.

Quando scrivere su un pezzo di carta non ti basta più. Quando hai bisogno di gridarlo al mondo, il tuo urlo, quando hai bisogno di ricordare il tuo tracrollo,la tua follia, non c'è spazio e non ci sono regole che tengano, la penna si muove lungo tutti gli anfratti possibili..illudendoci che qualcuno possa mai capirli.

Troppe volte ci siamo lasciati ingannare da parole così perfette...

Troppe volte ci siamo lasciati ingannare da parole così perfette...

Cosa stai cercando? Sto cercando il cuore, sto cercando l'anima, sto cercando parole, sto cercando i gesti che le concretizzino. Mi rendo conto però che mi stanco e smetto di cercare.

Cosa stai cercando? Sto cercando il cuore, sto cercando l'anima, sto cercando parole, sto cercando i gesti che le concretizzino. Mi rendo conto però che mi stanco e smetto di cercare.

Pinterest
Cerca